AGENDA
1 Dicembre 2015
Campus di Forlì, Padiglione Celtico, Via Lombardini 5

Sono aperte le iscrizioni alla XIV edizione del Master in City Management e alla XV edizione del Corso di alta formazione in Pianificazione e controllo strategico degli enti locali.
In allegato la locandina con le presentazioni.

LE NOSTRE RIVISTE
31 Agosto 2015
Il 3 settembre contro le mafie anche i Sindaci in piazza. "Occorre una larga mobilitazione sociale, politica e istituzionale, senza bandiere di partito e senza steccati. E' importante che sul diritto alla legalità si riaffermi, oggi più che mai, una forte saldatura tra le istituzioni e il tessuto civile e sociale delle nostre città. Perché le mafie e la criminalità sono la vera palla al piede del paese, una delle più perniciose cause della nostra crisi, che scoraggia e avvilisce i cittadini e gli operatori economici che fanno onestamente il proprio lavoro."
E' quanto afferma in una nota Marco Filippeschi, Sindaco di Pisa e Presidente di Legautonomie, dando l'adesione dell'Associazione alla manifestazione. "Occorre rendere evidente una vicinanza anche fisica di coloro che sono ogni giorno impegnati a contrastare nei luoghi di lavoro, nel vivere civile, nel tessuto economico e nelle istituzioni, le più odiose manifestazioni del potere mafioso e criminale, spesso esponendosi a minacce e ritorsioni".
1 Settembre 2015
Riforma Senato, l'8 settembre riprendono i lavori in Commissione
Il prossimo 8 settembre la riforma Boschi torna in Senato, con le posizioni nel Pd ancora distanti sull’articolo 2, che riguarda l'elettività dei senatori.
Per la maggioranza del Pd, la non elettività dei nuovi senatori è un punto su cui non intendono cedere. Ma la minoranza del Pd vuole tornare all’elettività: il timore è che con i capilista bloccati alla Camera, la non elettività dei senatori finisca per limitare ancora di più la possibilità per gli elettori di scegliere i propri parlamentari.
L'8 settembre la commissione presieduta da Anna Finocchiaro si riunirà. Vista la mole di emendamenti (oltre 500 mila e gran parte proprio sull'art. 2), il testo sulle Riforme potrebbe arrivare direttamente in aula. Grasso dovrà decidere sull’ammissibilità degli emendamenti. Finocchiaro non ritiene possibile ridiscutere l’elezione indiretta dei senatori, su cui le Camere si sono già espresse.
1 Settembre 2015
Bruno Benigni è venuto a mancare lo scorso 21 agosto. Legautonomie lo ricorda con profondo affetto e riconoscenza per aver contribuito, insieme a leda Colombini, a dare impulso alle iniziative sui temi della sanità, del sociale e della salute in carcere.
Lucidità e passione sono stati i tratti caratteristici del suo impegno nelle istituzioni. Raramente si ha la fortuna di incontrare persone con la stessa rettitudine e la consapevolezza del valore e del senso della buona politica, quella che serve a risolvere i problemi delle persone, garantire i diritti, costruire una società più giusta e solidale. Ci mancherà molto e non solo a noi.
1 Settembre 2015
Il Ministero dell'Interno, nel mese di agosto, ha varato i provvedimenti attuativi del Dl enti locali fissando le regole operative, modalità e tempi, con cui gli enti possono accedere alle risorse stanziate.
Un secondo decreto, emanato il 18 agosto 2015, riguarda la distribuzione del contributo di 80 milioni di euro (per il 2015) finalizzato a sopperire alle specifiche straordinarie esigenze finanziarie della Città Metropolitana di Milano (a cui sono riservati 50 milioni) e delle Province in vista del conseguimento dell'equilibrio di parte corrente.
28 Agosto 2015
Le proposte di legge di riordino adottate dalle giunte regionali costituiscono l’inizio di un percorso complesso che richiede il coinvolgimento delle Province e dei Comuni nonché dei rispettivi sistemi e organi di rappresentanza istituzionale.
Nonostante l’eterogeneità e la genericità di molte proposte regionali di riordino, Legautonomie ha cercato di procedere ad una valutazione e ad un confronto delle stesse. In allegato il dossier aggiornato a luglio 2015.
6 Agosto 2015
Il piano per la messa in sicurezza delle principali città contro il dissesto idrogeologico, che è stato presentato a Palazzo Chigi dal ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti insieme al Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, prevede risorse per 1,303 miliardi di cui 654 milioni già finanziati per avviare cantieri (a partire da ottobre) nelle principali città contro le alluvioni e il dissesto idrogeologico.
Il ministro dell'Ambiente ha voluto sottolineare come spetta ora alle Regioni impegnarsi per implementarlo: "E' un piano vero, con risorse spendibili da domani" ha sottolineato Galletti.
6 Agosto 2015
Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per le riforme costituzionali e i rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi e del Ministro dell'interno Angelino Alfano, ha approvato in via definitiva, dopo aver ottenuto il parere favorevole delle competenti Commissioni parlamentari, il decreto legislativo che attua la delega al Governo per la determinazione dei collegi elettorali prevista dalla legge 6 maggio 2015, n. 52, c.d. Italicum.
Con questo atto, che tiene conto di proposte di modifica contenute nei pareri parlamentari, sono definiti i cento collegi elettorali in cui gli elettori saranno chiamati a scegliere i membri della Camera dei Deputati in base alla nuova legge elettorale. La ridotta dimensione dei collegi, ai quali sono assegnati i seggi in un numero variabile tra tre e nove in base alla relativa ampiezza, consente ad ogni elettore di individuare chiaramente l’offerta politica che gli viene sottoposta nel collegio di appartenenza e di scegliere il proprio candidato.
5 Agosto 2015
Il Tar Friuli Venezia Giulia, con la sentenza n. 332/2015, ha accolto il ricorso proposto dal comune di Buja (UD), annullando i provvedimenti con i quali Poste aveva chiuso gli uffici ubicati in due frazioni.
Secondo i giudici friulani, l'esigenza di risparmiare va tenuta in debito conto, ma non può prevalere sull'interesse pubblico allo svolgimento corretto del servizio universale e va rapportata alla situazione geografica e orografica dei singoli territori. Non possono neanche essere eluse le eventuali proposte alternative presentate dai Comuni, che possono essere bypassate solo con una congrua motivazione.
4 Agosto 2015
Riforma PA, via libera definitiva dal Senato. La riforma è legge
Via libera definitivo al ddl di riforma della Pubblica Amministrazione. L'Aula del Senato il 4 agosto ha infatti approvato la delega sulla P.A, con 145 voti a favore. I contrari sono invece stati 97 e nessun astenuto.
A favore della delega hanno votato Ap e Pd. Si sono detti contrari al ddl M5s, Fi, Ln, Cri, Sel, Gal ed Ala. La riforma della P.A. diventa così legge, le prossime tappe sono, dopo la firma del Capo dello Stato, la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, ma soprattutto si apre la fase di attuazione. Essendo una legge delega la messa a punto dei decreti legislativi rappresenta un capitolo cardine. Ci sono oltre 15 deleghe a cui seguiranno altrettanti, e forse più, provvedimenti: si va dalla razionalizzazione delle partecipate pubbliche al riordino della dirigenza, dalla digitalizzazione dei servizi al processo contabile, dal taglio delle prefetture a quello delle camere di commercio.
4 Agosto 2015
DL Enti locali. Camera approva. Il testo è legge
Via libera definitivo della Camera al decreto enti locali che contiene, tra l'altro, i tagli alla sanità. I sì sono stati 295, i no 129. Già approvato in Senato, il maxiemendamento diventa legge.
La nuova legge contiene una serie di misure per i bilanci dei Comuni e delle Province e per le aree metropolitane alla luce del riordino sugli enti territoriali imposto dalla riforma Delrio; contiene inoltre una serie di provvedimenti relativi ai temi diversi, dalla possibilità di assumere 2500 agenti delle forze di polizia in vista del prossimo Giubileo alla ratifica del taglio da 2,3 miliardi di euro dei trasferimenti alle Regioni per garantire il servizio sanitario; dalla "ricognizione" sulle concessioni demaniali delle spiagge all'allentamento del patto di stabilità per i Comuni veneti colpiti dal maltempo, fino al "consolidamento" degli lsu calabresi.
4 Agosto 2015
Il progetto è stato finanziato con il sostegno dell'Unione europea nell'ambito del Programma "Europa per i Cittadini".
Gli eventi realizzati nel corso del progetto si sono svolti a: Shkoder (Albania); Massafra (Italia); Quartu Sant'Elena (Italia); Shkodra (Albania).
In allegato pubblichiamo gli enti che hanno partecipato alla realizzazione dei quattro eventi.
30 Luglio 2015
Riforma codice strada: l'audizione di Legautonomie al Senato
L’Ufficio di Presidenza della Commissione lavori pubblici del Senato ha svolto alcune audizioni informali in merito al ddl n. 1638 Delega riforma codice strada.
In allegato l'audizione di Legautonomie all'8ª Commissione permanente (Lavori pubblici, comunicazioni).
30 Luglio 2015
Gare Gas: aspettando Godot
Articolo di Sebastiano Capotorto (Avvocato amministrativista)
Quarantadue mesi. Era questo il termine previsto dal decreto ministeriale 226/11 (in GU il 27.1.2012) per l’avvio dell’ultimo blocco di gare per ambiti territoriali minimi (ATEM), come definiti dai decreti ministeriali attuativi alla fine del 2011, emanati a distanza di ben quarantotto mesi dalla norma di legge (legge 222, di conversione del DL 159/07) che li aveva introdotti nell’ordinamento.
Ebbene, nemmeno una delle 177 gare d’ambito previste è stata fino ad oggi avviata. In compenso, mentre si consumava invano il termine stabilito per la partenza dell’ultimo blocco di gare, nell’attesa che ne venisse avviata almeno una, è intervenuto il decreto ministeriale 106/15 (in GU il 14 luglio scorso), modificativo del DM 226, che contiene il regolamento delle gare.
30 Luglio 2015
Articolo di Francesco Fresilli, Vice Ragioniere Città metropolitana di Roma Capitale
La riforma operata con la Legge Delrio ha avuto il merito di chiudere un dibattito in corso sin dal 1990, introducendo nell’ordinamento la Città metropolitana quale ente deputato ad un governo ottimale del territorio delle grandi aree urbane del Paese.
Purtroppo la riforma è stata frenata sul nascere dalle impellenti esigenze di finanza pubblica, andando a scontrarsi quindi con rigidi vincoli di bilancio.
I nuovi enti si sono trovati ad operare in un contesto di forte criticità per i sacrifici richiesti in termini di concorso agli obiettivi di finanza pubblica e a causa del calo delle principali entrate proprie, a seguito della crisi del mercato dell’auto, nonché di quelle derivate dalle regioni.
A questi fattori si sommano quelle connesse alle sanzioni per lo sforamento degli obiettivi di patto di stabilità 2014, causato dei tagli operati con il DL 66 e per l'assenza di una revisione degli obiettivi programmatici per l’anno.
Il Dl 78 in conversione accoglie le proposte del comparto solo in merito alla rinegoziazione dei mutui ed allo sconto sulle sanzioni, che dal punto di vista finanziario, potrebbero essere ridotte, se non azzerate, per effetto dell’esclusione dallo sforamento dei pagamenti effettuati nel 2014 per gli investimenti in edilizia scolastica.
30 Luglio 2015
Per la Pubblica Amministrazione, la vera sfida lanciata dall’Agenda Digitale Italiana consiste nell’usare le tecnologie digitali e i dati come strumento di sviluppo e, con essi, rispondere ai bisogni emergenti della società, riformando radicalmente la propria “macchina”, rendendola più leggera, meno dispendiosa e più veloce, e adeguando l’offerta di servizi alle nuove frontiere digitali, orientandola a misurare l’efficacia della propria azione, per strategie, obiettivi e relazioni con l’utenza.
Il 21 luglio, a Pisa, il presidente di Legautonomie, in qualità di sindaco di Pisa e delegato Anci all’Innovazione, Marco Filippeschi, ha presentato una bozza del Manifesto per un’Agenda Digitale concreta e sostenibile.

X Questo sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookies tecnici di terze parti per l'analisi aggregata del traffico allo scopo di ottimizzarne navigazione e contenuti.
Per maggiori informazioni, consulta la privacy policy del sito.