22 Luglio 2016
La Camera ha approvato il decreto sugli Enti locali, che va ora in Senato per la seconda lettura. I sì sono stati 271 (i gruppi di maggioranza), i no 109 (M5s, Lega, Si, Fdi, Fi) e 2 astenuti.
La Camera ha approvato la questione di fiducia posta dal Governo sul decreto Enti Locali. I sì sono stati 343, i no 165, un astenuto.
Gli emendamenti presentati. ANCI- documento con gli emendamenti UPI- Documento Upi Audizione Fascicolo emendativo Upi Conferenza Regioni - Decreto Enti locali: il parere e gli emendamenti. L’Assemblea ha respinto, nel frattempo, le questioni pregiudiziali Melilla (SI-SEL), Guidesi (LNA), Brugnerotto (M5S) ed Alberto Giorg... continua
21 Luglio 2016
ISTAT: la povertà in Italia
Nel 2015 la povertà assoluta coinvolge il 6,1% delle famiglie residenti. Le stime diffuse nell'ultimo report dell'Istat sulla povertà in Italia analizzano a due distinte misure della povertà: quella assoluta e quella relativa, che sono state elaborate utilizzando due diverse definizioni e metodologie basate sui dati dell'indagine sulle spese per consumi delle famiglie.
Nel 2015 si stima che le famiglie residenti in condizione di povertà assoluta siano pari a 1 milione e 582 mila e gli individui a 4 milioni e 598 mila (il numero più alto dal 2005 a oggi).
21 Luglio 2016
In un Rapporto appena pubblicato Ocse e Fmi mettono a nudo il paradosso dell'Italia: "tante tasse, ma anche tanta evasione". Ci sono 756 miliardi di euro di mancati incassi, secondo il documento, e alla voce dell'Iva il non pagato raggiunge il 30%.
il Fondo monetario internazionale nel suo rapporto sul sistema fiscale italiano indica come cause "il debole sistema di dichiarazioni Iva" (una sola l'anno, "caso unico in Europa e forse nel mondo", anziché una al mese come in molti Paesi avanzati), e la "duplicazione o la suddivisione delle revisioni e delle indagini fiscali" attribuite a diversi soggetti.

21 Luglio 2016
Pubblichiamo in allegato l'articolo di Paolo Di Giacomo, area welfare di Legautonomie, sul reddito di inclusione e il ddl “delega recante norme relative al contrasto alla povertà e al riordino delle prestazioni e al sistema degli interventi e dei servizi sociali” approvato dalla Camera lo scorso 14 luglio.
21 Luglio 2016
Antonio Misiani, componente della Commissione bilancio della Camera dei Deputati e membro della presidenza Legautonomie, nonché relatore per la maggioranza al decreto legge sugli Enti locali, illustra in un articolo l'iter e le novità introdotte nel testo dalla Commissione.
18 Luglio 2016
Rapporto annuale SPRAR 2015
E' stato presentato il 13 luglio a Roma, presso la Sala Conferenze dell'Anci, il Rapporto Annuale 2015 del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (Sprar). Il Rapporto riporta i dati significativi sul Sistema di Protezione per l'anno 2015, e approfondisce alcuni aspetti qualitativi del sistema Sprar, tra cui i servizi e le modalità di accoglienza, l'organizzazione delle equipe dei singoli progetti, l'attività formativa per gli operatori.
Dal Rapporto emerge ancora rafforzato il ruolo degli enti locali come protagonisti del Sistema pubblico di protezione per richiedenti asilo e rifugiati.
Sono 29.761 le persone accolte nello SPRAR nel 2015. I progetti hanno messo a disposizione 21.613 posti di accoglienza con una rete di 376 enti locali titolari di progetto (339 comuni, 29 province e 8 unioni di comuni) per circa 800 Comuni coinvolti nell'accoglienza.
14 Luglio 2016
Il ddl approvato ieri in senato riscrive le norme relative al pareggio di bilancio di regioni ed enti locali, introdotte nel 2012 dal Governo Monti sull’onda della crisi, offendo alcune certezze in più ai comuni per centrare gli obiettivi imposti dall’art. 81 della costituzione.
Inoltre introduce dei correttivi alla gestione del “fondo pluriennale vincolato”, previsto dalla nuova contabilità armonizzata, che consento agli enti di avere nei prossimi anni un pacchetto di risorse per far ripartire gli investimenti locali.

14 Luglio 2016
È all’attenzione dell’Aula della Camera il disegno di leggeper il contrasto della povertà (C3594-A). Il ddl è diretto a: contrastare la povertà e l'esclusione sociale, ampliare le protezioni fornite dal sistema delle politiche sociali per renderlo più adeguato rispetto ai bisogni emergenti e più equo e omogeneo nell'accesso alle prestazioni. A tal fine, il Governo è delegato ad adottare, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della delega, uno o più decreti legislativi recanti:
- l'introduzione di una misura nazionale di contrasto alla povertà;
- il riordino delle prestazioni di natura assistenziale finalizzate al contrasto della povertà sottoposte alla prova dei mezzi;
- il rafforzamento del coordinamento degli interventi in materia di servizi sociali.

14 Luglio 2016
L’Istat diffonde in un unico comunicato stampa i bilanci consuntivi delle amministrazioni comunali e quelli delle amministrazioni provinciali. Questo nuovo rilascio integra le informazioni in precedenza diffuse separatamente al fine di offrire una lettura più completa delle dinamiche in atto.

Per l'esercizio finanziario 2014 le entrate complessive accertate delle amministrazioni comunali sono stimate in 83.301 milioni di euro. Le entrate complessive riscosse sono stimate in 76.546 milioni. L'incidenza delle entrate tributarie sul totale di quelle correnti è in significativo aumento, passando da 58,1% del 2013 a 64,2%. Cresce anche il grado di autonomia finanziaria (da 78,9% a 84,0%) mentre diminuisce quello di dipendenza erariale (da 11,0% a 5,5%).
14 Luglio 2016
Migrantes-Caritas: XXV Rapporto Immigrazione 2015
Il 5 luglio è stato presentato a Roma il 25° Rapporto Immigrazione realizzato da Caritas Italiana e Fondazione Migrantes, "La cultura dell'incontro".
Sono intervenuti: S. E. Mons. Nunzio Galantino (Segretario Generale Conferenza Episcopale Italiana), Mons. Gian Carlo Perego (Direttore Generale Fondazione Migrantes), dott. Oliviero Forti (Ufficio Immigrazione Caritas Italiana), prof.ssa Elena Besozzi (Docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Università Cattolica Sacro Cuore di Milano), prof. Enzo Pace (Docente di Sociologia della religione, Università di Padova), S. E. Mons. Guerino di Tora (Presidente Fondazione Migrantes) e don Francesco Soddu (Direttore Caritas Italiana).

14 Luglio 2016
La Commissione politiche dell’UE del Senato ha trasmesso alla Commissione affari costituzionali un parere sullo schema di decreto legislativo recante testo unico sui servizi pubblici locali di interesse economico generale. (Atton.308).
14 Luglio 2016
E' stata presentata al Parlamento lo scorso 2 luglio la Relazione annuale 2015 ANAC. Il presidente Raffaele Cantone ha ripercorso le sfide affrontate in questi ultimi 14 mesi dall’Authoriy.
In allegato l'intervento di Cantone e la Relazione annuale 2015.
13 Luglio 2016
In data 29 aprile 2016 l’Autorità ha sottoposto a consultazione pubblica le Linee guida recanti: “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici.”
Il Consiglio dell’Autorità, nell’adunanza del 28 giugno 2016, ha approvato il documento.
13 Luglio 2016
In attuazione dell’articolo 1, comma 732, della legge n. 208 del 2015, che prevede che la Ragioneria generale dello Stato, entro il 10 luglio, aggiorni gli obiettivi degli enti locali che partecipano nel 2016 al patto “orizzontale nazionale”, la RGS comunica che è stato aggiornato il prospetto “VAR/PATTI/16”, inerente al dettaglio variazione saldo di finanza pubblica, con riferimento all’anno in corso e al biennio successivo degli enti che hanno richiesto o ceduto spazi finanziari mediante il patto “orizzontale nazionale” 2016.
12 Luglio 2016
Nel 2015 su fronte del fisco locale di è registrato un certo aumento; dalla Tasi alle addizionali Irpef. Ma l’incremento non è certo uniforme in tutte le zone del paese. Considerando il prelievo locale medio su una famiglia tipo che in base a una simulazione della Banca d'Italia ammonta a 1.983 euro, le regioni più penalizzanti sono Campania, Lazio e Piemonte. All'opposto, invece, si collocano Valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia e Basilicata.

X Questo sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookies tecnici di terze parti per l'analisi aggregata del traffico allo scopo di ottimizzarne navigazione e contenuti.
Per maggiori informazioni, consulta la privacy policy del sito.