AGENDA
16 Maggio 2014
Forlì, Padiglione Celtico, Via Lombardini, 5

XIII edizione del Master in City Management di Alta Formazione "Pianificazione e Controllo Strategico degli Enti Locali"
Il bando scade il 9 aprile 2014

dal 2 Ottobre 2014
al 3 Ottobre 2014
Milano - Palazzo delle Stelline

Il Forum, organizzato dal Comune di Milano, patrocinato da Legautonomie, rappresenta anche una “Special Edition” del Circuito Green City Energy (www.greencityenergy.it), forum internazionale sullo sviluppo della Smart City.

LE NOSTRE RIVISTE
9 Aprile 2014
Legautonomie e Terre di mezzo incontrano la Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini
Oggi, 9 aprile alle ore 11 sono state consegnate, presso la Camera dei Deputati le oltre 93mila firme raccolte in questi mesi a sostegno della legge di iniziativa popolare per la regolamentazione del gioco d'azzardo, presentata 6 mesi fa dalla Scuola delle Buone Pratiche - progetto promosso da Legautonomie e Terre di Mezzo. Le firme sono state raccolte da oltre 411 comuni di tutta Italia.
Alle ore 15, una delegazione di Legautonomie e Terre di Mezzo, e molti dei sindaci protagonisti della campagna contro il gioco d'azzardo, è stata ricevuta a Montecitorio dalla Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, che già nei giorni scorsi ha manifestato sostegno e interesse per le attività di sensibilizzazione e lotta contro il gioco d'azzardo messe in atto dai Sindaci, da Legautonomie e Terre di mezzo negli ultimi mesi.
Gioco d'azzardo, depositate oltre 93 mila firme per la legge di inziativa popolare
“Il mio impegno contro il gioco d'azzardo non verrà meno. - ha affermato la Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini - Bisogna rompere l'idea populista che Roma è sorda alle istanze del territorio. Come possiamo portare la proposta in aula? Io non ho il potere di inserire un provvedimento nel calendario dei lavo... continua
17 Aprile 2014
Secondo quanto disposto dalla L. 243/2012 all’art. 6, il Governo ha sentito la Commissione europea in merito allo scostamento dall’obiettivo programmatico di finanza pubblica previsto dal Documento di Economia e Finanza 2014.
Il Ministro dell’Economia e delle Finanze ha comunicato alla Commissione europea che il Programma di Stabilità incluso nel Documento di Economia e Finanza 2014 contempla uno scostamento dall’obiettivo di medio periodo della finanza pubblica. Il Vice-presidente Siim Kallas, che svolge le funzioni di Commissario agli affari economici e monetari, ha già risposto alla comunicazione del ministro Padoan.
Entrambe le comunicazioni sono state trasmesse dal ministro Padoan ai presidenti delle commissioni Bilancio delle Camere e per conoscenza ai presidenti delle stesse. Le comunicazioni possono essere consultate sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

10 Aprile 2014
Pubblichiamo in allegato un'analisi del professor Giuseppe Farneti, università di Bologna, sul tema della legalità nelle società partecipate dalla Pubblica Amministrazione, come rendere effettivo il contrasto alla corruzione anche alla luce della recente legge anticorruzione.
8 Aprile 2014
Ddl Città metropolitane e Province: approvazione e odg
In allegato il documento dell'audizione di Legautonomie depositato in Commissione AA.CC. della Camera il 6 novembre 2013
È arrivato il voto finale della Camera al ddl sulle città metropolitane, province, unioni e fusioni di comuni: 260 voti favorevoli, 158 contrari e 7 astenuti.
Come preannunciato, si sono opposti i deputati di Fratelli d’Italia, Lega Nord, SEL e Movimento 5 Stelle.
“Un altro passo avanti sulla via delle riforme". Così il ministro per gli Affari regionali, Maria Carmela Lanzetta, ha commentato il via libera definitivo al Ddl Delrio. "Si tratta di un provvedimento molto ampio che cambierà profondamente l'impianto del nostro sistema delle Autonomie - ha aggiunto il Ministro - Per questo ritengo opportuno creare un Tavolo di attuazione del Ddl con Regioni e autonomie locali per affrontare insieme e gestire nel miglior modo possibile tutti i passaggi previsti dalla legge. Occorre affrontare insieme, Governo nazionale e territori, la delicata fase transitoria che si aprirà a breve, con il passaggio agli enti di area vasta e la nascita delle Città metropolitane".
4 Aprile 2014
Gioco d'azzardo, la necessità di una legge nazionale per regolamentare il settore
In attesa dell’approvazione di una legge quadro nazionale che riordini e regolamenti la materia del gioco in tutti i suoi aspetti, è di fondamentale importanza l’azione delle Regioni e degli enti locali che, insieme alle ASL, alle scuole, al privato sociale, alle associazioni e ai cittadini, cercano di arginare le conseguenze sociali ed economiche del gioco sulle famiglie.
Il quadro normativo attuale, infatti, riserva in via esclusiva allo Stato la regolamentazione del settore del gioco e gli interventi comunali diretti ad individuare fasce orarie di apertura e chiusura dei luoghi da gioco e distanze da luoghi sensibili, vengono molto spesso impugnati da parte dei gestori delle sale davanti al Tar e annullati per eccesso di competenza e invadenza di competenza statale.
4 Aprile 2014
"Come Legautonomie siamo stati l'associazione più impegnata per la riforma del Senato e la sua trasformazione in Camera delle autonomie, quindi siamo contenti. Il progetto può essere migliorato ma non va toccato negli elementi essenziali, quindi una presenza paritaria fra Regioni e Comuni, l'elezione di secondo grado come punto fondamentale, e la capacità poi di avere competenze che aiutino l'attuazione della riforma del Titolo V, che è importante e dà certezze, e il rilancio di un'impostazione federalistica". Lo ha detto Marco Filippeschi, sindaco di Pisa e presidente di Legautonomie, parlando con i giornalisti a margine della partenza dello Smart City Tour di Firenze.
2 Aprile 2014
Smart cities, Filippeschi: "Un'opportunità per i cittadini e le amministrazioni locali"
La ripresa economica del nostro Paese e la crescita sostenibile parte dalle nostre città e dalla capacità dei Comuni di assicurare una migliore qualità della vita ai cittadini e migliori condizioni per le attività economiche. E' nella dimensione urbana che si concentra il 68% della popolazione italiana, si produce il 75% dei rifiuti e gli edifici sono responsabili del 40% del consumo totale di energia nell’UE. L’aumento della mobilità sociale è destinato a creare meccanismi competitivi tra le città e solo quelle più intelligenti, capaci di organizzare interventi coordinati ed integrati a livello sociale, ambientale ed economico cresceranno più rapidamente.

"Gli obiettivi di crescita europei, Europa 2020, non possono essere raggiunti senza il diretto coinvolgimento degli enti locali e nel futuro, le politiche per le città saranno sempre di più al centro dell’agenda dell’Unione europea e dei governi degli Stati membri. Parlare di crescita in un contesto di crisi economico finanziaria, di stringenti vincoli di bilancio che impongono anche alle amministrazioni locali di contenere la spesa pubblica e allo stesso tempo garantire i servizi essenziali ai cittadini, ci obbliga a fare delle scelte precise. È necessario aggredire gli sprechi, ridurre la spesa inefficiente, migliorare la qualità della spesa necessaria". Così Marco Filippeschi, presidente di Legautonomie e sindaco di Pisa, componente della cabina di Regia per l'attuazione dell'ADI è intervenuto al convegno nazionale "Smart Cities: una opportunità per i cittadini e le amministrazioni locali del sud", organizzato da Legautonomie e dall'Università di Salerno, Dipartimento di Studi e Ricerche Aziendali (Management & Information Technology/DISTRA), che si è svolto oggi presso l'Ateneo.
1 Aprile 2014
Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e del Ministro per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, ha approvato lo schema di Disegno di legge costituzionale “Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari,la riduzione dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del Cnel e la revisione del Titolo V della parte seconda della Costituzione”.
31 Marzo 2014
EuroNetLang - Best practices, metodi e strumenti per promuovere e tutelare le lingue minoritarie in Europa
Presentato il sito del progetto www.euronetlang.eu
Si è svolta in Francia, a Châteauneuf du Faou, la quarta e ultima tappa del progetto “EuroNetLang - European network of language minorities”, finanziato dall’Unione Europea e sostenuto da Legautonomie, diretto a promuovere la cooperazione tra Comuni europei sul tema delle minoranze linguistiche.
Obiettivo del progetto EuroNetLang è sviluppare e consolidare una rete europea di Comuni sul tema delle minoranze linguistiche, una cooperazione tra Comuni gemellati e non in materia di promozione e tutela delle lingue minoritarie, attraverso lo scambio di esperienze, buone pratiche, idee progettuali e di valorizzazione delle lingue minoritarie, nonché fornire modelli replicabili in ambito europeo.
31 Marzo 2014
“La sortita del presidente Grasso è una forzatura molto grave. Il presidente del Senato eccede i suoi compiti di garanzia. Prendendo parte impropriamente, dà sponda consapevolmente ai conservatori di ogni genere e per ogni motivo. Grasso elude le previsioni programmatiche dei governi Letta e Renzi, già votate dalle camere, si pone in contrasto con le posizioni prevalenti della Commissione per le riforme istituzionali e si contrappone agli esiti della Consultazione pubblica sulle riforme costituzionali promossa dal ministro Quagliariello, che ha dato esiti chiarissimi a favore dell’istituzione di una camera delle autonomie espressione dei rappresentanti di regioni e comuni. Inoltre, interviene con poco rispetto, come se i comuni e le regioni non avessero espresso i loro chiari pareri favorevoli all’elezione indiretta della nuova camera”. Così il sindaco di Pisa Marco Filippeschi, presidente dell’associazione Legautonomie, interviene a commentare le posizioni espresse dal presidente del Senato Piero Grasso.
20 Marzo 2014
In allegato il testo del Piano Cottarelli di spending review
Presso Commissione bilancio del Senato, si è conclusa, con le repliche, l’audizione del Commissario straordinario per la spending review, Cottarelli, nell’ambito dell’indagine conoscitiva per l'acquisizione di elementi informativi sullo stato delle procedure di revisione della spesa pubblica.
Cottarelli ha precisato che per il 2014 il risparmio massimo ottenibile attraverso il programma di revisione della spesa ammonta a circa 7 miliardi, raggiungibili se tale programma fosse stato attivato fin dall'inizio dell'anno, mentre, limitandosi agli otto mesi residui, le economie di spesa ammontano a 5 miliardi, prudenzialmente ridotti a 3; tali stime si riferiscono a risparmi aggiuntivi rispetto a quelli già scontati nell'ultima legge di stabilità.
20 Marzo 2014
A SMAU Roma il convegno Anci sulle smart cities vedrà i principali attori istituzionali presentare i loro diversi punti di vista sulle attuali e future politiche di innovazione, accanto a racconti e video delle città impegnate nei percorsi verso la smart city e delle migliori start up italiane sul fronte della social innovation.
In allegato pubblichiamo la relazione introduttiva del presidente di Legautonomie Marco Filippeschi, sindaco di Pisa e componente della Cabina di Regia per l’attuazione dell’ADI.
19 Marzo 2014
Revisione della spesa pubblica. Le misure del Commissario Cottarelli
In allegato il Piano dei tagli elaborato dal Commissario straordinario per la spending review.
14 Marzo 2014
Dall'Imu alla Iuc. La riforma della fiscalità comunale
Il libro, a cura di Cesare Cava, Annalisa Antonini e Silvia Fossati, è stato pubblicato da Legautonomie Toscana e vuole essere uno strumento di divulgazione e di prima consultazione per le scelte e valutazioni da assumere nelle prossime settimane.
Sarà integrato con i convegni organizzati in tutta Italia dagli autori, ad ulteriore supporto e ampliamento dei temi trattati e delle ulteriori novità che saranno introdotte dopo il 20 febbraio 2014, data di stampa.
14 Marzo 2014
La Commissione per l'attuazione del federalismo fiscale prosegue le audizioni su attuazione e prospettive del federalismo fiscale. Il 27 febbraio 2014 è stato audito il Presidente dell'Associazione nazionale comuni italiani (ANCI), Piero Fassino, e nei giorni precedenti il presidente della Corte dei conti, in materia di attuazione e prospettive del federalismo fiscale.