10 Dicembre 2018

Nota di Legautonomie sull'annunciata riforma del Codice degli Appalti

Al momento dell’entrata in vigore del nuovo codice degli appalti (decreto legislativo 50/2016) più di un interrogativo si è posto sulla sua idoneità a raggiungere, attraverso una normativa più semplice, agile e trasparente, gli scopi di rilancio degli investimenti e degli appalti connessi. Si tratta indubbiamente di una riforma molto complessa e articolata, che richiedeva e richiede tuttora tempo perché possa dispiegasi ed essere attuata ma sulla quale è possibile ora, a circa tre anni di distanza, trarre un primo, anche se provvisorio, bilancio, utile soprattutto in vista dell’ulteriore riforma del codice annunciata dal nuovo esecutivo.

L’approvazione di circa una cinquantina di decreti attuativi e l’attivazione della cosiddetta soft regulation, cioè la fissazione di regole operative che non hanno valore di legge ma con notevoli difficoltà interpretative, da parte dell’Anac, non ha agevolato la fissazione di una normativa certa in grado di rassicurare, in un paese fatto di circa 8 mila Comuni, l'attività degli operatori, siano essi amministratori che funzionari, dellamministrazione locale. Del resto lo stesso Consiglio di Stato, in sede di espressione del parere sullo schema del Codice Appalti, aveva evidenziato come alcune norme di particolare rilevanza per le Amministrazioni Locali, sembrassero comportare un aumento della regolamentazione rispetto a quanto richiesto dalle direttive europee.

Pur considerando che non basta modificare il quadro normativo e le procedure affinché ci sia un rilancio degli appalti, se gli investimenti restano fermi e se diminuisce la spesa per acquisti di beni e servizi, ora che sono state modificate le regole del patto di stabilità interno e sembra ci sia maggior... continua

04 Dicembre 2018

XVII Congresso nazionale Legautonomie - documenti e materiali

Si è svolto a Viareggio il XVII Congresso nazionale di Legautonomie, che ha visto la partecipazione di centinaia di amministratori locali proveniente da tutta Italia e che ha eletto il nuovo presidente nazionale dell’associazione, Matteo Ricci, sindaco di Pesaro, e il nuovo Consiglio Nazionale. 

Il Congresso è stato l’occasione per un confronto tra i governi locali, con l'obiettivo di porre al centro dell’agenda politica il rilancio di un assetto della finanza pubblica in chiave federalista. 

Pubblichiamo in allegato tutti i materiali del Congresso, le slide e i documenti dei relatori presentati durante i lavori congressuali e gli interventi di Matteo Ricci, Marco Filippeschi, Antonio Misiani, Achille Variati, Giorgio Del Ghingaro.

 platea

29 Novembre 2018

XVII Congresso nazionale Legautonomie, Matteo Ricci eletto nuovo presidente

La platea dei sindaci e degli amministratori locali riunita a Viareggio, al Grand Hotel Principe di Piemonte, ha eletto all’unanimità Matteo Ricci, sindaco di Pesaro, nuovo presidente nazionale di Legautonomie.

“Il mandato che oggi ho ricevuto è molto chiaro – ha dichiarato il neo presidente Matteo Ricci -, è quello di far ripartire il riformismo delle autonomie locali. Oggi le idee riformiste, le idee dell’autonomismo locale rischiano di essere soffocate da tanta propaganda. Abbiamo bisogno di mettere in campo valori forti e al tempo stesso tanto pragmatismo. E iniziare da temi come la sicurezza. Il Ministro dell’Interno deve fare il Ministro dell’Interno, dovrebbe prendere i ladri che vanno nelle case o vanno a rapinare per l’ennesima volta un locale e non esultare se qualcuno spara, perché significa il fallimento dello Stato. Così come con il Decreto Sicurezza scarica sui sindaci l’insicurezza, perché avremo ancora più persone senza diritti in giro per la città senza protezione meno integrate e questo verrà scaricato sui sindaci che dovranno invece essere sempre più i baluardi dell’integrazione. Questi sono solo alcuni dei temi di attualità che dimostrano quanto serva una Lega delle Autonomie Locali propositiva ma anche una Lega delle Autonomie di battaglia – ha concluso Ricci -, in una fase nella quale dai comuni può venire un’alternativa vera anche rispetto a una visione del Paese”.

 WhatsApp Image 2018 11 29 at 17.40.24

Tanti gli amministratori locali arrivati a Viareggio da tutta Italia per il XVII Congresso nazionale dell'associazione che ha celebrato nel 2016 il suo centenario. Assente il Governo. Al centro della due giorni la manovra, che in questi giorni è al vaglio del Parlamento, il decreto sicurezza, appena approvato ... continua

11 Dicembre 2018

Il Governo delle entrate locali: un focus sulle entrate dei Comuni

di Cesare Cava

Questa pubblicazione si pone l’obiettivo di rendere interessante la materia delle entrate dei Comuni, agli amministratori locali e ai dirigenti e funzionari degli uffici tributi che, per passione o per impegno lavorativo, operano a stretto contatto con la finanza locale e con sigle, come IMU, TASI e TARI, che per la maggioranza dei cittadini risultano sgradevoli e da evitare al primo contatto.

Chi scrive, è appassionato da anni alla materia della fiscalità locale e vive con piacere i numerosi incontri formativi e conferenze che periodicamente sono organizzati nelle diverse Città, sono spesso un gradevole motivo di incontro con i funzionari, per analizzare le novità dei tributi e ... continua

30 Novembre 2018

Crescita Digitale in Comune a Viareggio

Il progetto Crescita digitale in Comune è sbarcato a Viareggio nel corso del XVII Congresso Nazionale di Legautonomie. “La mission del progetto è quella di mettere a disposizione delle Amministrazioni Comunali un numero sufficiente e necessario di informazioni al fine di concretizzare la BUL sui loro territori” ha detto il vicedirettore di Legautonomie, Moreno Gentili.

Crescita digitale in comune

La presentazione del progetto, a cui hanno partecipato gli amministratori locali presenti a Viareggio, è stato un momento non solo per fornire un quadro generale dell’iniziativa ma anche per presentare una sintesi degli interventi sui cantieri in corso. “La piattafoma Crescita Digitale in Comune &... continua

10 Dicembre 2018

224 comuni italiani vincitori del bando Ue per il wifi gratis

Sono 224 i comuni italiani vincitori del primo bando europeo che permette d'installare gratuitamente la rete wifi negli spazi pubblici. A inviare la propria candidatura alla Commissione europea per 'WiFi4EU' erano stati ben 3.202 municipi italiani, un record fra i Paesi Ue. Sulla base del principio 'primo arrivato, primo servito', a spuntarla sono stati paesini piccolissimi come i piemontesi Pietraporzio e Bergolo, rispettivamente 74 abitanti e 68 abitanti, ma anche capoluoghi di provincia come Catanzaro e Pavia. Ogni regione d'Italia ha avuto almeno un comune vincitore, ma quella con il maggior numero è la Lombardia con 40.

A completare il podio delle regioni con le amministrazioni più "reattive" ci sono la Campania (30), dove il wifi gratuito sarà installato anche nel comune di Ischia, colpita da un terremoto lo scorso anno; e il Piemonte (27), dove a beneficiare dei fondi Ue saranno soprattutto piccoli municipi con meno d... continua

10 Dicembre 2018

Demanio: parte da Calabria riqualificazione sismica immobili

Parte dalla Calabria il piano per la riduzione del rischio sismico attraverso la riqualificazione degli immobili di proprietà dello Stato, avviato dall'Agenzia del Demanio, per il quale la Legge di Bilancio 2017 ha destinato 950 milioni di euro per i prossimi 10 anni. 

Si tratta, spiega l'Agenzia del Demanio in una nota, dell'inizio di un percorso che si svilupperà in diverse fasi nel corso del tempo, articolato in tre macro attività: le indagini di vulnerabilità sismica ed energetica (audit) e i progetti di fattibilità tecnico ed economica (PFTE), la pro... continua

04 Dicembre 2018

Appalti pubblici, dal 2019 un portale unico per la pubblicità delle procedure di gara

Entro i primi mesi del 2019 verrà realizzato un portale unico nazionale per la pubblicità delle procedure di gara e di programmazione. La decisione è frutto di un incontro al Mit in cui è stato condiviso con le Regioni e le Province autonome sul tema un modello di “cooperazione applicativa”.

Durante l’incontro si è proposto l’obiettivo di coordinare l’interazione tra la piattaforma del “Servizio contratti pubblici” (SCP) del Mit e i Sistemi informatizzati regionali, così come disposto dal Codice dei contratti pubblici.

Proprio il sistema a rete che si andrà a definire rappresenterà il primo vero esempio di cooperazione applicativa tra amministrazioni: infatti, la Direzione generale per la regolazione e i contratti pubblici del Mit, tramite ITACA (Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e la compati... continua

28 Novembre 2018

BUL: il 3 dicembre evento di approfondimento a Castel di Sangro (AQ)

La Banda Ultra Larga sarà protagonista di una mattinata di approfondimento dedicata principalmente ai Comuni abruzzesi il 3 dicembre a  Castel di Sangro (AQ).

L’iniziativa, denominata “Lo sviluppo dei territori digitali” si colloca nell’ambito del progetto Crescita digitale in Comunefinanziato dal MISE per la diffusione della conoscenza sul tema della Banda Ultra Larga e realizzato da Legautonomie con il supporto di Leganet e Ancitel. E’ previsto il rilascio degli attestati di partecipazione da parte di Anci Abruzzo.

Crescita digitale in comune

Nei 305 Comuni abruzzesi, informa il portale dedicato al piano nazionale per la Banda Ultra Larga, la popolazione coinvolta dal piano BUL è pari a 307.309 e le unità immobiliari sono 887.760 (di cui il 72% già raggiunte). Programma Ore 10,00     Saluto Avv. Caruso, Sinda... continua

30 Novembre 2018

Banda Ultra Larga: al MiSE due incontri sul Piano Nazionale

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha dato notizia di due incontri operativi dedicati al Piano Nazionale Banda Ultralarga (BUL) svoltisi ieri. Nel primo incontro, i rappresentanti del MiSE, di Infratel e della Conferenza delle Regioni e Province autonome sono entrati nel merito dello stato di implementazione del Piano BUL per coprire le aree a fallimento di mercato, le cosiddette aree bianche. Nel dialogo con le regioni è stato verificato lo stato di avanzamento dei lavori della task force costituita dal MiSE, in attuazione della decisione del Comitato Banda Ultralarga (COBUL) presieduto dal Ministro Luigi Di Maio, per offrire supporto alle Regioni nella rendicontazione delle opere realizzate nell’ambito del progetto BUL.

Crescita digitale in comune

A seguire si è riunito anche il Comitato di indirizzo e monitoraggio Infratel, nella sua nuova composizione, che ha compiti di indirizzo strategico e di verifica degli obiettivi prefissati nel Piano BUL. Il Comitato ha discusso dello stato di avanzamento dei lavori per l’attuazione del progetto BUL 2018-2... continua

27 Novembre 2018

Banda Ultra Larga: fibra ottica in 252 Comuni sardi di area bianca

A partire da febbraio 2019, grazie ad un accordo tra Infratel Italia S.p.A, Tim e Regione Sardegna, in 252 Comuni della Sardegna, che rientrano nel progetto strategico per lo sviluppo della banda ultralarga nelle cosiddette aree “a fallimento di mercato”, sarà attivata la rete in fibra ottica. La Regione Sardegna ha promosso con 56 milioni di euro la realizzazione delle reti in fibra ottica in 296 Comuni. Nel dettaglio, l’intervento di Infratel nella Regione Sardegna prevede la realizzazione dell’infrastruttura di rete a banda ultra larga attraverso il collegamento in fibra ottica di tutte le sedi della pubblica amministrazione e dei nodi di rete degli operatori di telecomunicazioni presenti nel territorio comunale.

Crescita digitale in comune

Ad oggi sono state realizzate le infrastrutture di rete in oltre 160 Comuni e si prevede il completamento dei lavori in circa 200 comuni entro la fine dell’anno. Grazie a questo intervento tutti gli operatori di telecomunicazione possono attivare i servizi a banda ultra larga over 100 Mbit/s per le pubbliche amm... continua

03 Dicembre 2018

E' online il nuovo numero di Governare il Territorio

I CAL, i Consigli delle autonomie locali, le prospettive di riforma e i problemi attuali delle istituzioni di raccordo nel sistema regionale èil tema del nuovo numero di Governare il Territorioil mensile online di Legautonomie.

05 Dicembre 2018

L'evoluzione del sistema delle partecipate e dei controlli della Corte dei conti

Pubblichiamo un intervento di Giuseppe Farneti che uscirà sul numero 12 di Azienditalia, sul tema dei controlli della Corte dei conti, nell'ambito di un inserto su "Le linee guida ed i questionari sul rendiconto 2017".

21 Novembre 2018

Banda Ultra Larga: 1033 cantieri aperti, raggiunto l’obiettivo 2018

Sono stati aperti oltre 1.000 cantieri nell’ambito della prime due gare per la realizzazione di infrastrutture a banda ultralarga nelle cosidette aree bianche del Paese, ovvero quelle a fallimento di mercato. Ne dà notizia Infratel con un comunicato. È stato così raggiunto con anticipo l’obiettivo prefissato entro la fine del 2018. Nel dettaglio sono 1.033 i cantieri aperti al 19 novembre 2018 di cui 915 in fibra ottica e 118 di tipo wireless (FWA). 

Crescita digitale in comune

“Un traguardo significativo, afferma l’Amministratore delegato di Infratel Italia Domenico Tudini, ottenuto nei luoghi dove il digital divide si fa sentire di più: nei piccoli centri e borghi, all’interno dei quali vive oltre il 40% della popolazione italiana”. Status progetto BUL nazio... continua

20 Novembre 2018

BUL: pubblicato status progetto nazionale modello a concessione gare 1 e 2

E’ stato pubblicato sul portale dedicato al Piano strategico Banda Ultra Larga l’elenco che fa il punto sullo stato dell’arte del progetto BUL  al 19 novembre 2018. Per ciascun comune viene individuata la fase di appartenenza, lo stato delle attività, e l’eventuale firma della convenzione con Infratel che è condizione necessaria per l’avvio della progettazione esecutiva. Come previsto dal Contratto di concessione, il concessionario a valle dell’approvazione del progetto definitivo da parte di Infratel deve avviare l’attività di ottenimento delle autorizzazioni necessarie da allegare al progetto esecutivo dell’opera.

Crescita digitale in comune

Gli stati riportati in tabella hanno il seguente significato: In progettazione definitiva: Il concessionario non ha ancora completato la progettazione definitiva In approvazione progetto definitivo: il progetto è stato consegnato dal Concessionario ed è in verifica da Infratel Progetto def... continua

20 Novembre 2018

Banda Ultra Larga: parte la gara per la realizzazione della rete in Sardegna

Infratel Italia SpA ha indetto una procedura aperta ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs. n. 50/2016, integralmente tramite Piattaforma Telematica, per la realizzazione di infrastrutture costituite da impianti in fibra ottica per una rete a banda ultralarga, comprensiva della fornitura e posa in opera del relativo cavo in fibra ottica e della successiva manutenzione nel territorio della Regione Sardegna. 

Crescita digitale in comune

La versione integrale del Bando di gara è consultabile, previa registrazione, sul portale “Piattaforma telematica” raggiungibile all’indirizzo: https://gareappalti.infratelitalia.it ll 18 dicembre 2018 alle ore 13,00 scade il termine per la presentazione delle domande, gli oper... continua

19 Novembre 2018

Digitale, Italia al 25esimo posto in Europa

Italia ancora un passo indietro, rispetto ai partner europei, che corrono più di noi. Italia è infatti al 26esimo posto per uso di Internet in Europa e al 25esimo posto per l’attuazione dell’Agenda digitale europea. L’affresco dell’Italia digitale che emerge dal Rapporto Globale sul Digitale 2018 è alquanto sconfortante. Secondo il rapporto lo Stivale è agli ultimi posti in Europa nello sviluppo del digitale. L’allarme è stato lanciato ieri mattina a Roma nello spazio Hdrà in occasione della presentazione del Rapporto Globale sul Digitale 2018, realizzato dal Centro Economia Digitale. I dati emersi sono allarmanti: in un contesto in cui l’Europa è tagliata fuori dalla classifica delle prime 20 aziende internet per capitalizzazione, tutte statunitensi o cinesi, tra i 28 paesi che compongono il vecchio continente l’Italia è al 25° posto nel punteggio DESI 2018, l’indicatore della Commissione Europea che misura il livello di attuazione dell’Agenda Digitale di tutti gli Stati membri.

Non solo: per la connettività siamo al 26° posto, per il capitale umano e le competenze digitali al 25°, per l’uso di Internet da parte dei cittadini addirittura al 27°, per l’integrazione digitale nelle aziende al 20° e per la digitalizzazione dei servizi pubblici al 19°. &ldquo... continua

19 Novembre 2018

Qualità della vita: Roma perde 18 punti, Milano stabile

E’ Bolzano la città italiana in cui la qualità della vita è più elevata, secondo l’indagine realizzata da Italia Oggi in collaborazione con l’università La Sapienza di Roma. Dopo il capoluogo dell’Alto Adige ci sono Trento e Belluno. Roma si piazza all’85esima posizione della classifica, perdendone 18 rispetto al 2017. Al 55esimo posto Milano, che scala due gradini. Napoli (108) e Palermo (106) risultano stabili rispetto all’anno scorso. L'indagine è di Italia Oggi in collaborazione con l'Università La Sapienza.

Il 2018 è l’anno delle conferme, sia di alcune performance sia di alcune tendenze emerse nelle precedenti indagini: dallo sfumare del contrasto Nord-Sud in termini di buona qualità di vita legata al benessere economico, all’acuirsi del divario fra piccoli centri (in cui si vive meglio) e grandi centri urbani, in cui la vita è invece sempre un po’ più difficoltosa. Fenomeno testimoniato, fra l’altro, proprio dal brusco scivolone della Capitale, scesa dal 67esimo all’85esimo posto della classifica. Elevato il calo anche a Bari (dal 96esimo al 103esimo posto) e a Firenze (dal 37esimo al 54esimo).

Cresce la qualità di vita nei capoluoghi – Tendenzialmente, comunque, nei capoluoghi di regione la qualità della vita cresce, salvo che in sette città. Oltre che a Bari e a Firenze, a Catanzaro (dal 92esimo al 95esimo posto), a L’Aquila (dal 68esimo al 72esimo), a Potenza, che ha ... continua

19 Novembre 2018

Banda Ultra Larga: webinar sul contesto nazionale delle tecnologie no-dig

La strategia nazionale per la Banda Ultra Larga ha l'obiettivo di garantire entro il 2020 una velocità di almeno 100 Mbps all'85% della popolazione e di almeno 30 Mbps al 100% dei cittadini. Questo richiede un importante lavoro di infrastrutturazione sul territorio che riguarderà 7.400 Comuni. Le nuove tecnologie aiutano a preservare le bellezze dei nostri borghi e ridurre i disagi dei cantieri grazie a tecniche di scavo innovative definite no-dig o trenchless. 

Crescita digitale in comune

Grazie a un ciclo di webinar gratuiti promossi da Anci e IATT Italian Association for Trenchless Technology verranno illustrate, secondo la classificazione internazionale, le diverse famiglie tecnologiche, i loro ambiti di applicazione, ed i vantaggi in termini di costi socio-ambientali, di sicurezza nei cantieri... continua

19 Novembre 2018

Le entrate tributarie e contributive di gennaio-settembre 2018

Le entrate tributarie e contributive nei primi nove mesi di quest’anno indicano un incremento del 2,1% (+ 10.315 milioni di euro) rispetto allo stesso arco temporale del 2017. A metterlo in evidenza è il Report sull’andamento delle entrate tributarie e contributive riferito al periodo gennaio-settembre 2018, redatto dal Dipartimento delle Finanze e dal Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato.Il dato tiene conto dell’aumento dell’1,3% (+ 4.126 milioni di euro) delle entrate tributarie e della crescita delle entrate contributive del 3,8% (+ 6.189 milioni di euro). L’importo delle entrate tributarie comprende anche i principali tributi degli enti territoriali e le poste correttive, quindi integra il dato già diffuso con la nota del 5 novembre scorso.

Sul sito del Dipartimento Finanze è altresì disponibile il report delle entrate tributarie internazionali del mese di settembre 2018, che fornisce l’analisi dell’andamento tendenziale del gettito tributario per i principali Paesi europei, sulla base delle informazioni diffuse con i “bol... continua

20 Novembre 2018

Digital Italy summit 2018

Torna il Digital Italy Summit 2018, la kermesse alla sua terza edizione che vede lpartecipazione dei Leader delle Aziende più avanzate e dell’Industria ICT, delle Autorità di Governo e della Pubblica Amministrazione, prestigiosi esperti internazionali e molte tra le migliori intelligenze digitali del nostro Paese, per condividere i saperi e le esperienze, diffondere la conoscenza delle migliori pratiche e delle tecnologie più avanzate e per valorizzare le eccellenze dell’Industria ICT, delle Imprese e dell’Innovazione Digitale.pippa

 

 

 

 

Il tema centrale del summit quest'anno sarà "Costruire una Nazione Digitale". Questi alcuni degli obiettivi della tre giorni: Condividere le esperienze internazionali più avanzate sulla strada dell’innovazione digitale Analizzare il poderoso impatto del digitale sulla trasformazione delle nost... continua

19 Novembre 2018

Fondi Ue: enti locali, rischio essere esclusi dalla gestione

“La semplificazione della politica di coesione europea, che resta di cruciale importanza, non deve portare a una sua centralizzazione nelle mani dei governi nazionali. Gli enti locali e regionali devono essere inclusi nella definizione e nella gestione dei programmi d’investimento”. È l’appello rivolto agli stati membri dall’Alleanza europea della coesione, che sotto il coordinamento del Comitato Ue delle Regioni e delle principali associazioni di enti territoriali europei ha già raccolto oltre 8.300 adesioni individuali, 119 dalle regioni e 109 da città e Paesi. La presa di posizione dell’Alleanza arriva in vista della riunione dei ministri europei responsabili per gli affari Ue in programma per il 30 novembre, che avrà al centro proprio la riforma della politica di coesione dopo il 2020.

“Gli sforzi del Consiglio per semplificare le regole ora rischiano di minare ulteriormente il coinvolgimento degli enti locali cancellando o indebolendo le disposizioni sulla governance multilivello e sul principio di partnership fra Stato e governi territoriali”, avverte l’Alleanza in una nota. La p... continua

14 Novembre 2018

Legautonomie sul Decreto immigrazione sicurezza

Il Decreto”Immigrazione e sicurezza”, pubblicato il 4 ottobre 2018, è attualmente in Parlamento per l’iter di conversione in legge che dovrà concludersi entro il 3 dicembre.

Il Presidente della Repubblica Mattarella nella lettera contestuale all’emanazione del decreto ha sottolineato che le disposizioni devono essere coerenti con gli obblighi costituzionali ed internazionali dell’Italia in tema di diritti degli stranieri. Il richiamo ad inquadrare espressamente le norme del decreto legge in una cornice internazionale e costituzionale ci sembra più che opportuno e condivisibile. 

Legautonomie è sensibile alla coerenza con i principi costituzionali e si riconosce nei valori fondamentali di una società aperta, crede nella libera circolazione delle persone, nella convivenza tra diverse fedi e etnie, nell’universalità dei diritti e dei doveri di cittadinanza come parti i... continua

12 Novembre 2018

Sport bonus: pubblicato elenco beneficiari

Sul sito della Presidenza del Consiglio dei ministri Ufficio per lo Sport è pubblicato l’elenco dei soggetti, identificati con il codice seriale, che possono effettuare erogazioni liberali in denaro per interventi di restauro o ristrutturazione degli impianti sportivi pubblici ed usufruire così dello Sport Bonus previsto dalla legge 205/2017. Le imprese devono effettuare le erogazioni liberali entro dieci giorni dalla data sopra indicata tramite bonifico bancario, bollettino postale, carte di debito, carte di credito e prepagate, assegni bancari e circolari.

Entro il 27 novembre 2018 gli enti beneficiari delle erogazioni liberali devono dare comunicazione all’Ufficio per lo sport dell’avvenuto versamento in denaro, compilando l'apposito modulo ed inviandolo a mezzo posta elettronica, preferibilmente certificata, a: ufficiosport@pec.governo.it Elenco delle imp... continua

12 Novembre 2018

Roma e referendum Atac, niente quorum

Non raggiunge il quorum del 33,3%, necessario secondo il Campidoglio per la sua validità, il referendum per la messa a gara del dei trasporti pubblici di Roma. Alla consultazione promossa dai Radicali, che ha visto vincere largamente i sì (74-75%) partecipano 'solo' il 16,3% degli aventi diritto.

Complessivamente l'affluenza alle urne oggi è di circa 386.900 cittadini su 2.363.989 iscritti al voto. Il municipio dove e' piu' alta, al 25.25%, e' il secondo di San Lorenzo-Parioli. Al polo opposto il sesto, quello piu' periferico di Tor Bella Monaca (appena il 9,3%).

12 Novembre 2018

Bando lumen:36 milioni di euro a 125 comuni lombardi per efficientamento energetico impianti

E’ stata approvata la graduatoria dei Comuni ammessi al contributo di finanziamento del bando Lumen, promosso da Regione Lombardia per fornire una risposta all’esigenza di innovare gli impianti di illuminazione pubblica con tecnologie volte al risparmio energetico. Con oltre 36 milioni di euro verranno finanziati 28 progetti per efficientare l’illuminazione pubblica di 125 Comuni lombardi.

“A fronte di un importo complessivo dei lavori di oltre 124 milioni di euro – ha spiegato l’assessore regionale agli Enti locali, Montagna, Piccoli comuni e Risorse energetiche Massimo Sertori – Regione Lombardia finanzia con risorse importanti ben 125 Comuni selezionati, con l’intento d... continua

07 Novembre 2018

Dal 22 al 29 ottobre Infratel ha emesso 77 nuovi ordini di esecuzione

Infratel Italia a seguito dell’approvazione dei relativi progetti esecutivi, nell’ambito delle prime due gare per la realizzazione di infrastrutture a banda ultralarga nelle aree bianche del Paese, dal 22 al 29 ottobre ha emesso 77 nuovi ordini di esecuzione, di cui 60 relativi a copertura di Comuni in fibra ottica e 17 relativi a copertura di tipo wireless (FWA) per un importo di oltre 43 milioni di euro.

Crescita digitale in comune

In precedenza, dall’8 al 21 ottobre erano stati emessi emessi 115 nuovi ordini di esecuzione, di cui 104 relativi a copertura di Comuni in fibra ottica e 11 relativi a copertura di tipo wireless (FWA) per un importo di oltre 62 milioni di euro. Guarda i progetti... continua

06 Novembre 2018

L’economia delle regioni italiane, dinamiche recenti e aspetti strutturali

E' stato pubblicato il documento "L’economia delle regioni italiane - Dinamiche recenti e aspetti strutturali", un'analisi della Banca d'Italia. In base all'indicatore recentemente prodotto dalla Banca d'Italia per tracciare a frequenza trimestrale l'attività economica regionale (ITER), nei primi due trimestri del 2018 la crescita sarebbe proseguita nel Mezzogiorno e nel Nord Ovest e si sarebbe arrestata nel resto del Paese. Gli investimenti hanno continuato a crescere in tutte le aree. Si è indebolito il sostegno della domanda estera: le esportazioni hanno rallentato in tutte le aree, specie al Centro.

Il Rapporto della Banca d'Italia Tavole

06 Novembre 2018

Riscossione locale, la proposta di riforma dell'Anci

Si è svolta ieri l'audizione dell'Anci presso la Commissione Finanze e Tesoro del Senato. Il testo è stato definito al tavolo di confronto attivato al dipartimento delle Finanze del Mef, al quale oltre all’Anci-Ifel hanno partecipato diverse amministrazioni e soggetti interessati: ministero dell'Interno, Agid, agenzia delle Entrate, agenzia delle Entrate-Riscossione, Anacap.

La proposta di riforma dell'associazione prevede la canalizzazione di tutti i versamenti effettuati dai contribuenti (sia spontanei sia da accertamento e riscossione coattiva) sul conto corrente di tesoreria, sui conti correnti postali, a mezzo F24 o attraverso gli strumenti di pagamento elettronici resi disponibili dagli enti impositori. Prevista comunque una deroga, da stabilire con norma regolamentare dell'ente, per la riscossione in contanti dei diritti sulle pubbliche affissioni, della Tosap mercatale e per le somme di modesta entità.

 

In allegato il testo.

05 Novembre 2018

Anpr, contributi disponibili fino a dicembre per i Comuni non ancora subentrati

Sono 768 i Comuni che a fine ottobre hanno aderito all’Anpr fornendo alla banca dati le informazioni anagrafiche di oltre 10 milioni di abitanti residenti. Di questi, 481 Comuni hanno richiesto il parziale rimborso per le spese di migrazione, approfittando dell’opportunità concessa dal progetto Anagrafe nazionale della popolazione residente del dipartimento della Funzione pubblica, per un ammontare pari a 957.200 euro.

Il progetto della Funzione pubblica è nato proprio per supportare e incentivare il subentro dei Comuni nell’Anagrafe nazionale della popolazione residente, piattaforma informatica prevista dal piano triennale per l’informatica nella Pa 2017-2019. Supporto agli enti, quindi, sullo sviluppo di co... continua

31 Ottobre 2018

Il voto e il sorteggio

In allegato un saggio di Loreto Del Cimmuto, direttore di Legautonomie, pubblicato sul numero 10/2018 di Mondoperaio. 

"Per i greci il vivere politico era tutto risolto nella 'polis' e nella sua piccola comunità. La loro però era una democrazia senza Stato".

26 Ottobre 2018

Banda Ultra Larga: il progetto Crescita digitale in Comune a Rimini

Il progetto "Crescita Digitale in Comune" ha organizzato in occasione della XXXV Assemblea Nazionale ANCI di Rimini l’evento “I Comuni e il Piano nazionale per la diffusione della banda ultra larga nel Paese” in cui illustrare le proprie attività. Sono intervenuti Alessandro Broccatelli, Presidente Leganet, Franco Minucci, Amministratore Delegato Ancitel, Mauro Savini, Area Innovazione Digitale – ANCI e Andrea Rossi, Open Fiber. Ha introdotto gli interventi Dario Piermarini – Coordinatore per Ancitel del progetto.

Crescita digitale in comune

Nel suo intervento introduttivo Broccatelli ha dato un quadro generale dell’iniziativa Crescita digitale in Comune, finanziata dal MISE e realizzata da Legautonomie con il supporto di Ancitel e della stessa LegaNet. L’obiettivo di fondo è quello di mettere a disposizione dei Comuni un repe... continua

05 Novembre 2018

Appello di Milano, Torino e Genova: 5 scelte per liberare i conti dei Comuni

Superare davvero il criterio della spesa storica ripensando i meccanismi di perequazione. Rivedere le regole di gestione del debito dei Comuni e permetterne una ristrutturazione come quella accordata alle Regioni; attuare la riforma della riscossione locale ferma da otto anni permettendo ai sindaci di cedere sul mercato i vecchi crediti che strozzano i bilanci; e rialzare le compensazioni per l’addio alla Tasi sull’abitazione principale.

I lavori sulla manovra sono in pieno corso. Agli amministratori locali offrono qualche soddisfazione soprattutto sulle promesse per gli investimenti. Ma per farle correre davvero il menu va arricchito. E vanno aggredite le incrostazioni che inchiodano i bilanci locali. Punta dritto su questo snodo la lettera appello c... continua