Home: Documenti: Attualità: Gioco d'azzardo, partita la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare
DOCUMENTI PER ARGOMENTO
Attualità
17 Ottobre 2013
Gioco d'azzardo, partita la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare
Legautonomie e Terre di Mezzo hanno presentato a Milano nella Sala Alessi di Palazzo Marino la legge di iniziativa popolare sul gioco d'azzardo lo scorso 10 ottobre..

La legge è stata elaborata da oltre 315 amministratori pubblici che fanno capo alla Scuola per le buone pratiche (Legautonomie e Terre di Mezzo) e alle campagne «Mettiamoci in gioco» e «Fa’ la cosa giusta». Il primo passo è stato appunto la sottoscrizione da parte dei sindaci, arrivati da tutt’Italia, del «Manifesto dei sindaci contro il gioco d’azzardo», e in questi giorni è partita la raccolta firme anche tra i cittadini.
Gioco d'azzardo, partita la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare

Nello specifico, i 22 articoli della legge si articolano attorno a una serie di punti fondamentali: «Il primo è la tutela della salute pubblica, messa a repentaglio da attività che hanno un alto rischio di dipendenza», ha affermato Angela Fioroni segretaria di Legautonomie. Gli altri punti della legge riguardano aspetti spesso collegati con il gioco d’azzardo: riciclaggio di denaro, evasione fiscale, infiltrazioni della criminalità organizzata. «Noi vediamo le macchinette sul territorio - ha sottolineato la Fioroni - ma dietro c’è ben altro». «Nello scrivere la proposta di legge siamo stati molto attenti a rispettare il dettato costituzionale e le normative europee - ha aggiunto - perché è nostra intenzione evitare che l’applicazione della legge porti a contenziosi».

Comunicato Corte Suprema di Cassazione "Annuncio di una proposta di legge di iniziativa popolare" - GU Serie Generale n.233 del 4-10-2013

X Questo sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookies tecnici di terze parti per l'analisi aggregata del traffico allo scopo di ottimizzarne navigazione e contenuti.
Per maggiori informazioni, consulta la privacy policy del sito.