AGENDA
13 Dicembre 2016
Sala della Sacrestia, Camera dei Deputati - Vicolo Valdina 3/A - Roma

In occasione del centenario di Legautonomie, sarà presentato il volume "La Lega delle Autonomie 1916-2016. Cento anni di storia del riformismo per il governo locale" di Oscar Gaspari, edito da Il Mulino, presso la Camera dei Deputati.

Saranno presenti: Guido Melis, docente di storia delle istituzioni politiche; Marco Filippeschi, presidente Legautonomie e sindaco di Pisa; Oriano Giovanelli, ufficio presidenza Legautonomie; Walter Tocci, senatore e direttore del Centro per la riforma dello Stato (CRS); Paolo Fontanelli, ufficio presidenza Camera dei Deputati.

Ai partecipanti una copia del volume in omaggio.

Home: Documenti: Attualità: Presentato a Milano il Manifesto per la legalità contro il gioco d’azzardo
DOCUMENTI PER ARGOMENTO
Attualità
17 Gennaio 2013
Presentato a Milano il Manifesto per la legalità contro il gioco d’azzardo
Sono quasi 50 i comuni che hanno detto sì al Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo, promosso da Terre di Mezzo e Legautonomie Lombardia e presentato nei giorni scorsi a Milano. L’adesione in massa degli amministratori locali, in gran parte della provincia milanese e brianzola, nasce dalle difficoltà legate alla gestione della degenerazione del gioco.
Presentato a Milano il Manifesto per la legalità contro il gioco d’azzardo

Tra gli obiettivi principali del ‘Manifesto’ c’è la richiesta di una legge nazionale fondata sulla riduzione dell’offerta; delegare alle Regioni l’impegno per la cura dei giocatori patologici (il Conagga – coordinamento nazionale dei gruppi giocatori d’azzardo – ha calcolato che lo Stato destina ogni anno cinque miliardi nella cura di soggetti dipendenti); dotare i sindaci di potere decisionale su orari d’apertura, distanze da luoghi sensibili (scuole e simili) e di parere vincolante su nuove installazioni di gioco d’azzardo; costituire delle reti sovra territoriali con le Asl, Prefettura, Questura e Dia per monitorare e prevenire le patologie da gioco d’azzardo.

Che si tratti di semplici slot machine all’interno dei bar o di vere e proprio sale gioco, i sindaci lamentano di non avere potere decisionale in materia, e che quando ci provano, ad esempio regolamentando gli orari di apertura e chiusura o la loro distanza da luoghi sensibili come le scuole o gli ospedali, il Tar puntualmente interviene ricordando loro che il settore dei giochi è in mano allo Stato.

In allegato il Manifesto sottoscritto da 50 comuni.

X Questo sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookies tecnici di terze parti per l'analisi aggregata del traffico allo scopo di ottimizzarne navigazione e contenuti.
Per maggiori informazioni, consulta la privacy policy del sito.