TAGS PER ARGOMENTO

AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (16) Ambiente (108) anac (2) ANCI (2) Anpr (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) Aran (4) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomia (1) autonomie locali (4) Banda Ultra larga (156) bando periferie (1) Bergamo (1) Bes (2) bilanci (2) BUL (156) Camera dei deputati (5) Campania (1) casa (1) cdm (2) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) clima (2) codice appalti (4) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (16) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Congresso Legautonomie (2) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (13) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) Controlli (3) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (93) Corte dei Conti (64) Corte di Cassazione (16) Crescita Digitale in Comune (155) Criminalità (2) Cultura (26) Decentramento (10) DEF (1) DEF 2018 (2) Del Cimmuto (16) democrazia rappresentativa (1) derivati (3) DGUE (1) dignità amministratori (3) Di Maio (2) DL Sicurezza (2) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) economia (1) Elezioni Amministrative (6) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) EmiliaRomagna (1) energia (3) Enti Locali (18) enti territoriali (1) Europa (67) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (26) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (786) finanziaria (1) Focus (35) Formazione (19) Forum PA (1) FSN (2) funzione pubblica (1) gioco d'azzardo (3) gioco d'azzardo/ludopatia (27) Giovanelli (1) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (4) Immigrazione (21) indennità (1) infiltrazioni mafiose (2) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (7) inps (2) Interno (3) Istat (47) L'Associazione (80) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (93) Legge di Bilancio (2) Lucciarini (1) Macron (1) maltempo (1) Marino Massaro (1) Matteo Ricci (20) MEF (2) Mezzogiorno (16) migranti (1) milleproroghe (4) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) Misiani (1) MIT (2) NADEF (1) nord (1) nuovo codice appalti (3) Ordinamento Enti Locali (179) pa digitale (1) pareggio bilancio (1) Parlamento Europeo (1) Partecipate (2) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (26) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) Postdemocrazia (1) povertà (2) Privacy (2) Prodi (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (6) pubblicità (1) Pubblico Impiego (8) pums (1) reddito (1) reddito di cittadinanza (2) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (8) Rei (14) Riace (1) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) Riforme Territoriali (1) Riscossione (1) Roma (1) sanità (3) scuola (2) Scuola/Università (23) Seminario (1) Servizi pubblici (3) Sicurezza urbana (44) sindaci (3) Siope (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (24) spesa pubblica (1) spid (1) Sprar (14) Startup (1) startup tunisia (4) Statocittà (1) Sviluppo economico/sociale (76) TAR (4) trasparenza (1) Trentino Alto Adige (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPB (1) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

Documenti

E’ stato pubblicato sul portale dedicato al Piano strategico Banda Ultra Larga l’elenco che fa il punto sullo stato dell’arte del progetto BUL  al 19 novembre 2018. Per ciascun comune viene individuata la fase di appartenenza, lo stato delle attività, e l’eventuale firma della convenzione con Infratel che è condizione necessaria per l’avvio della progettazione esecutiva. Come previsto dal Contratto di concessione, il concessionario a valle dell’approvazione del progetto definitivo da parte di Infratel deve avviare l’attività di ottenimento delle autorizzazioni necessarie da allegare al progetto esecutivo dell’opera.
Torna il Digital Italy Summit 2018, la kermesse alla sua terza edizione che vede la partecipazione dei Leader delle Aziende più avanzate e dell’Industria ICT, delle Autorità di Governo e della Pubblica Amministrazione, prestigiosi esperti internazionali e molte tra le migliori intelligenze digitali del nostro Paese, per condividere i saperi e le esperienze, diffondere la conoscenza delle migliori pratiche e delle tecnologie più avanzate e per valorizzare le eccellenze dell’Industria ICT, delle Imprese e dell’Innovazione Digitale.        
La strategia nazionale per la Banda Ultra Larga ha l'obiettivo di garantire entro il 2020 una velocità di almeno 100 Mbps all'85% della popolazione e di almeno 30 Mbps al 100% dei cittadini. Questo richiede un importante lavoro di infrastrutturazione sul territorio che riguarderà 7.400 Comuni. Le nuove tecnologie aiutano a preservare le bellezze dei nostri borghi e ridurre i disagi dei cantieri grazie a tecniche di scavo innovative definite no-dig o trenchless. 
Italia ancora un passo indietro, rispetto ai partner europei, che corrono più di noi. Italia è infatti al 26esimo posto per uso di Internet in Europa e al 25esimo posto per l’attuazione dell’Agenda digitale europea. L’affresco dell’Italia digitale che emerge dal Rapporto Globale sul Digitale 2018 è alquanto sconfortante. Secondo il rapporto lo Stivale è agli ultimi posti in Europa nello sviluppo del digitale. L’allarme è stato lanciato ieri mattina a Roma nello spazio Hdrà in occasione della presentazione del Rapporto Globale sul Digitale 2018, realizzato dal Centro Economia Digitale. I dati emersi sono allarmanti: in un contesto in cui l’Europa è tagliata fuori dalla classifica delle prime 20 aziende internet per capitalizzazione, tutte statunitensi o cinesi, tra i 28 paesi che compongono il vecchio continente l’Italia è al 25° posto nel punteggio DESI 2018, l’indicatore della Commissione Europea che misura il livello di attuazione dell’Agenda Digitale di tutti gli Stati membri.
Le entrate tributarie e contributive nei primi nove mesi di quest’anno indicano un incremento del 2,1% (+ 10.315 milioni di euro) rispetto allo stesso arco temporale del 2017. A metterlo in evidenza è il Report sull’andamento delle entrate tributarie e contributive riferito al periodo gennaio-settembre 2018, redatto dal Dipartimento delle Finanze e dal Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato.Il dato tiene conto dell’aumento dell’1,3% (+ 4.126 milioni di euro) delle entrate tributarie e della crescita delle entrate contributive del 3,8% (+ 6.189 milioni di euro). L’importo delle entrate tributarie comprende anche i principali tributi degli enti territoriali e le poste correttive, quindi integra il dato già diffuso con la nota del 5 novembre scorso.
“La semplificazione della politica di coesione europea, che resta di cruciale importanza, non deve portare a una sua centralizzazione nelle mani dei governi nazionali. Gli enti locali e regionali devono essere inclusi nella definizione e nella gestione dei programmi d’investimento”. È l’appello rivolto agli stati membri dall’Alleanza europea della coesione, che sotto il coordinamento del Comitato Ue delle Regioni e delle principali associazioni di enti territoriali europei ha già raccolto oltre 8.300 adesioni individuali, 119 dalle regioni e 109 da città e Paesi. La presa di posizione dell’Alleanza arriva in vista della riunione dei ministri europei responsabili per gli affari Ue in programma per il 30 novembre, che avrà al centro proprio la riforma della politica di coesione dopo il 2020.
E’ Bolzano la città italiana in cui la qualità della vita è più elevata, secondo l’indagine realizzata da Italia Oggi in collaborazione con l’università La Sapienza di Roma. Dopo il capoluogo dell’Alto Adige ci sono Trento e Belluno. Roma si piazza all’85esima posizione della classifica, perdendone 18 rispetto al 2017. Al 55esimo posto Milano, che scala due gradini. Napoli (108) e Palermo (106) risultano stabili rispetto all’anno scorso. L'indagine è di Italia Oggi in collaborazione con l'Università La Sapienza. Il 2018 è l’anno delle conferme, sia di alcune performance sia di alcune tendenze emerse nelle precedenti indagini: dallo sfumare del contrasto Nord-Sud in termini di buona qualità di vita legata al benessere economico, all’acuirsi del divario fra piccoli centri (in cui si vive meglio) e grandi centri urbani, in cui la vita è invece sempre un po’ più difficoltosa. Fenomeno testimoniato, fra l’altro, proprio dal brusco scivolone della Capitale, scesa dal 67esimo all’85esimo posto della classifica. Elevato il calo anche a Bari (dal 96esimo al 103esimo posto) e a Firenze (dal 37esimo al 54esimo).
Il Decreto”Immigrazione e sicurezza”, pubblicato il 4 ottobre 2018, è attualmente in Parlamento per l’iter di conversione in legge che dovrà concludersi entro il 3 dicembre. Il Presidente della Repubblica Mattarella nella lettera contestuale all’emanazione del decreto ha sottolineato che le disposizioni devono essere coerenti con gli obblighi costituzionali ed internazionali dell’Italia in tema di diritti degli stranieri. Il richiamo ad inquadrare espressamente le norme del decreto legge in una cornice internazionale e costituzionale ci sembra più che opportuno e condivisibile. 
Sul sito della Presidenza del Consiglio dei ministri Ufficio per lo Sport è pubblicato l’elenco dei soggetti, identificati con il codice seriale, che possono effettuare erogazioni liberali in denaro per interventi di restauro o ristrutturazione degli impianti sportivi pubblici ed usufruire così dello Sport Bonus previsto dalla legge 205/2017. Le imprese devono effettuare le erogazioni liberali entro dieci giorni dalla data sopra indicata tramite bonifico bancario, bollettino postale, carte di debito, carte di credito e prepagate, assegni bancari e circolari.
Non raggiunge il quorum del 33,3%, necessario secondo il Campidoglio per la sua validità, il referendum per la messa a gara del dei trasporti pubblici di Roma. Alla consultazione promossa dai Radicali, che ha visto vincere largamente i sì (74-75%) partecipano 'solo' il 16,3% degli aventi diritto.
E’ stata approvata la graduatoria dei Comuni ammessi al contributo di finanziamento del bando Lumen, promosso da Regione Lombardia per fornire una risposta all’esigenza di innovare gli impianti di illuminazione pubblica con tecnologie volte al risparmio energetico. Con oltre 36 milioni di euro verranno finanziati 28 progetti per efficientare l’illuminazione pubblica di 125 Comuni lombardi.
Infratel Italia a seguito dell’approvazione dei relativi progetti esecutivi, nell’ambito delle prime due gare per la realizzazione di infrastrutture a banda ultralarga nelle aree bianche del Paese, dal 22 al 29 ottobre ha emesso 77 nuovi ordini di esecuzione, di cui 60 relativi a copertura di Comuni in fibra ottica e 17 relativi a copertura di tipo wireless (FWA) per un importo di oltre 43 milioni di euro.
L'Aran, finalmente, sbroglia la matassa sulla possibilità di riconoscere gli incentivi di performance ai propri dipendenti con un contratto integrativo stipulato l'anno successivo. Con l'orientamento applicativo CFL37, l'Agenzia ripercorre le diverse posizioni sull'argomento giungendo alla conclusione che queste somme possono di fatto essere erogate, ma solamente in presenza di obiettivi formalmente assegnati per il raggiungimento dei quali i lavoratori hanno proficuamente speso le loro energie. 
E' stato pubblicato il documento "L’economia delle regioni italiane - Dinamiche recenti e aspetti strutturali", un'analisi della Banca d'Italia. In base all'indicatore recentemente prodotto dalla Banca d'Italia per tracciare a frequenza trimestrale l'attività economica regionale (ITER), nei primi due trimestri del 2018 la crescita sarebbe proseguita nel Mezzogiorno e nel Nord Ovest e si sarebbe arrestata nel resto del Paese. Gli investimenti hanno continuato a crescere in tutte le aree. Si è indebolito il sostegno della domanda estera: le esportazioni hanno rallentato in tutte le aree, specie al Centro.
Si è svolta ieri l'audizione dell'Anci presso la Commissione Finanze e Tesoro del Senato. Il testo è stato definito al tavolo di confronto attivato al dipartimento delle Finanze del Mef, al quale oltre all’Anci-Ifel hanno partecipato diverse amministrazioni e soggetti interessati: ministero dell'Interno, Agid, agenzia delle Entrate, agenzia delle Entrate-Riscossione, Anacap. La proposta di riforma dell'associazione prevede la canalizzazione di tutti i versamenti effettuati dai contribuenti (sia spontanei sia da accertamento e riscossione coattiva) sul conto corrente di tesoreria, sui conti correnti postali, a mezzo F24 o attraverso gli strumenti di pagamento elettronici resi disponibili dagli enti impositori. Prevista comunque una deroga, da stabilire con norma regolamentare dell'ente, per la riscossione in contanti dei diritti sulle pubbliche affissioni, della Tosap mercatale e per le somme di modesta entità.  
Sono 768 i Comuni che a fine ottobre hanno aderito all’Anpr fornendo alla banca dati le informazioni anagrafiche di oltre 10 milioni di abitanti residenti. Di questi, 481 Comuni hanno richiesto il parziale rimborso per le spese di migrazione, approfittando dell’opportunità concessa dal progetto Anagrafe nazionale della popolazione residente del dipartimento della Funzione pubblica, per un ammontare pari a 957.200 euro.
Superare davvero il criterio della spesa storica ripensando i meccanismi di perequazione. Rivedere le regole di gestione del debito dei Comuni e permetterne una ristrutturazione come quella accordata alle Regioni; attuare la riforma della riscossione locale ferma da otto anni permettendo ai sindaci di cedere sul mercato i vecchi crediti che strozzano i bilanci; e rialzare le compensazioni per l’addio alla Tasi sull’abitazione principale.
Ogni giorno circa il 93% dei bambini sotto i 15 anni di tutto il mondo – parliamo di 1.8 miliardi di piccoli – respira aria così inquinata da mettere a serio rischio la loro salute e il loro sviluppo.
Nella seduta d’insediamento del 25 ottobre scorso il CIPE – su richiesta del Ministero dello Sviluppo Economico – ha destinato un 100 milioni di Euro per lo sviluppo del Wi-Fi e le tecnologie emergenti (Intelligenza artificiale, Blockchain, Internet delle cose). In particolare, sono stati dirottati 95 milioni di Euro (5 milioni erano già previsti) per sviluppare tecnologie emergenti e in favore della diffusione capillare del wi-fi sul territorio nazionale.
In allegato un saggio di Loreto Del Cimmuto, direttore di Legautonomie, pubblicato sul numero 10/2018 di Mondoperaio.  "Per i greci il vivere politico era tutto risolto nella 'polis' e nella sua piccola comunità. La loro però era una democrazia senza Stato".
Sull’Anagrafe nazionale della popolazione residente le informazioni di oltre 10 milioni di abitanti.
Il progetto "Crescita Digitale in Comune" ha organizzato in occasione della XXXV Assemblea Nazionale ANCI di Rimini l’evento “I Comuni e il Piano nazionale per la diffusione della banda ultra larga nel Paese” in cui illustrare le proprie attività. Sono intervenuti Alessandro Broccatelli, Presidente Leganet, Franco Minucci, Amministratore Delegato Ancitel, Mauro Savini, Area Innovazione Digitale – ANCI e Andrea Rossi, Open Fiber. Ha introdotto gli interventi Dario Piermarini – Coordinatore per Ancitel del progetto.
"A quasi un mese dal monitoraggio sui ponti e gallerie che abbiamo portato a termine dopo la tragedia di Genova su richiesta del Ministero delle infrastrutture, abbiamo ricevuto solo silenzi. Il Ministro Toninelli ha dichiarato di essere preoccupato per le opere delle Province. I cittadini devono preoccuparsi, un ministro deve intervenire, con risposte adeguate a risolvere le giuste richieste di sicurezze dei cittadini. Per ora, nelle bozze di manovra che si leggono in questi giorni, non troviamo nessuna risorsa per mettere in sicurezza ponti e gallerie". Lo ha detto il Presidente dell'Upi Achille Variati intervendo a Rimini all'assemblea dell'Anci.
I Comuni beneficiari delle risorse stanziate dal Miur (elenco allegato al decreto 1007/2017) per adeguare gli edifici scolastici alle norme antisismiche dovranno accreditarsi al portale dedicato entro il prossimo 31 ottobre. È scritto nelle linee guida che viale Trastevere ha inviato pochi giorni fa alle amministrazioni interessate, che sono quelle comprese nell'elenco frutto dell’accordo raggiunto in Conferenza Unificata il 22 novembre 2017. Il secondo termine che sindaci e uffici tecnici devono tenere bene a mente è il 19 agosto 2019. 
Al Ministero dello sviluppo economico si è svolta la riunione del Comitato di coordinamento e monitoraggio del SINFI (il Catasto delle infrastrutture) nella sua nuova composizione. Il Catasto raccoglie i dati detenuti dalle amministrazioni, dagli operatori di telecomunicazioni e da tutti gli altri soggetti pubblici e privati che possiedono o costruiscono infrastrutture di posa utilizzabili per lo sviluppo di nuove reti in fibra ottica, e gli enti gestori di servizi (teleriscaldamento, gas, luce, acqua, energia elettrica, etc.).
Pagina 6 di 207