TAGS PER ARGOMENTO

AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (16) Ambiente (108) anac (2) ANCI (2) Anpr (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) Aran (4) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomia (1) autonomie locali (4) Banda Ultra larga (156) bando periferie (1) Bergamo (1) Bes (2) bilanci (2) BUL (156) Camera dei deputati (5) Campania (1) casa (1) cdm (2) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) clima (2) codice appalti (4) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (16) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Congresso Legautonomie (2) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (13) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) Controlli (3) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (93) Corte dei Conti (64) Corte di Cassazione (16) Crescita Digitale in Comune (155) Criminalità (2) Cultura (26) Decentramento (10) DEF (1) DEF 2018 (2) Del Cimmuto (16) democrazia rappresentativa (1) derivati (3) DGUE (1) dignità amministratori (3) Di Maio (2) DL Sicurezza (2) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) economia (1) Elezioni Amministrative (6) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) EmiliaRomagna (1) energia (3) Enti Locali (18) enti territoriali (1) Europa (67) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (26) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (786) finanziaria (1) Focus (35) Formazione (19) Forum PA (1) FSN (2) funzione pubblica (1) gioco d'azzardo (3) gioco d'azzardo/ludopatia (27) Giovanelli (1) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (4) Immigrazione (21) indennità (1) infiltrazioni mafiose (2) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (7) inps (2) Interno (3) Istat (47) L'Associazione (80) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (93) Legge di Bilancio (2) Lucciarini (1) Macron (1) maltempo (1) Marino Massaro (1) Matteo Ricci (20) MEF (2) Mezzogiorno (16) migranti (1) milleproroghe (4) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) Misiani (1) MIT (2) NADEF (1) nord (1) nuovo codice appalti (3) Ordinamento Enti Locali (179) pa digitale (1) pareggio bilancio (1) Parlamento Europeo (1) Partecipate (2) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (26) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) Postdemocrazia (1) povertà (2) Privacy (2) Prodi (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (6) pubblicità (1) Pubblico Impiego (8) pums (1) reddito (1) reddito di cittadinanza (2) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (8) Rei (14) Riace (1) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) Riforme Territoriali (1) Riscossione (1) Roma (1) sanità (3) scuola (2) Scuola/Università (23) Seminario (1) Servizi pubblici (3) Sicurezza urbana (44) sindaci (3) Siope (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (24) spesa pubblica (1) spid (1) Sprar (14) Startup (1) startup tunisia (4) Statocittà (1) Sviluppo economico/sociale (76) TAR (4) trasparenza (1) Trentino Alto Adige (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPB (1) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

Ordinamento Enti Locali

04 Novembre 2016

Il Parlamento e il sistema delle conferenze

“Il Parlamento e il sistema delle Conferenze”, questo il tema del convegno organizzato dalla Commissione parlamentare per le questioni regionali, in occasione della presentazione degli esiti dell'indagine conoscitiva sulle forme di raccordo tra lo Stato e le autonomie territoriali, con particolare riguardo al 'sistema delle conferenze', condotta dalla stessa Commissione tra gennaio e luglio 2016.

GUARDA IL VIDEO

Sottosegretario Bressa: Il sottosegretario per gli Affari regionali Gianclaudio Bressa ha chiuso il convegno: "La riforma costituzionale che attende il giudizio della popolazione italiana, chiamata alle urne il prossimo 4 dicembre, offre occasioni di rinnovo e di potenziamento del sistema delle conferenze che non possono essere ignorate. La riforma costituzionale comporta scenari di cambiamento di cui, a tutti i livello di governo, dobbiamo dimostrarci all’altezza." "Il “sistema delle conferenze” ha indubbiamente acquisito un ruolo centrale e strategico nel raccordo politico-istituzionale tra Stato ed autonomie territoriali. Un ruolo, tuttavia, non esente da limiti e criticità, come ha dimostrato il pesante contenzioso accumulato presso la Corte costituzionale." “Con la vittoria del Si al referendum, il modello a cui guardare potrà essere quello della Conferenza degli esecutivi, come sede di confronto dialettico tra Stato, Regioni e comuni, a cui si affianchino conferenze tematiche, rispetto ad una precisa e regolamentata attività di raccordo con il nuovo Senato.”

“Il Senato riformato rappresenta i territori ma costituisce a pieno titolo una camera legislativa, e non solo per le questioni bicamerali. Ancora non conosciamo la legge elettorale con cui sarà eletto, ma sappiamo per certo che sarà centrale il complesso di regolamenti che presiederà al suo funzionamento, come ad esempio il criterio che sarà sotteso al sistema di rappresentanza. Ebbene, questa importante funzione legislativa propria del nuovo Senato potrebbe trovare un completamento nella funzione di governo esercitata dal sistema delle Conferenze. La scommessa che dobbiamo raccogliere è questa, la ricerca di un equilibrio tra la funzione legislativa del Senato e quella esecutiva delle Conferenze, in cui l’intesa non sia derubricata a mero atto amministrativo.”

ANCI: “Il lavoro che si svolge nelle sedi istituzionali delle Conferenze è fondamentale per il funzionamento del sistema Paese. La posizione di ottomila comuni viene sintetizzata attraverso un lavoro tecnico e politico prezioso dei rappresentanti dell’ANCI. L’esperienza deve continuare ed essere valorizzata anche nell’ipotesi che il referendum costituzionale del prossimo dicembre confermi la riforma e introduca il Senato delle autonomie. Una cosa è il confronto tra gli esecutivi, locali e centrali, che si sostanzia nelle Conferenze, altro sarebbe il nuovo Senato che avrebbe una funzione latu sensu sulla formazione delle leggi e che riguarda prevalentemente atti legislativi e non esecutivi”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Nazionale Anci e sindaco di Catania, Enzo Bianco, intervenuto il 27 ottobre al convegno.

Conferenza Regioni: “In un tempo caratterizzato da cambiamenti fa piacere che le Conferenze (Stato-Regioni e Unificata) abbiano avuto a conclusione di una specifica indagine conoscitiva della commissione parlamentare per le Questioni regionali una valutazione positiva per la funzione di raccordo fra i territori e lo Stato che in questi hanno assicurato” lo ha detto il Presidente della regione Toscana Enrico Rossi. Nel corso del suo intervento Rossi ha sottolineato che “la trasformazione del Senato nella Camera delle autonomie non comporta il superamento delle Conferenze". Leggi tutto

QS: Referendum e “sistema Conferenze”. Ecco i possibili scenari di sviluppo in caso di vittoria del “Sì” o del “No”