TAGS PER ARGOMENTO

AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) ALI/Municipia SpA (1) Alleanza contro la povertà (16) Ambiente (108) anac (4) ANCI (2) Anpr (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) Aran (4) ASviS (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomia (2) autonomie locali (4) Banda Ultra larga (179) bando periferie (1) Bergamo (1) Bes (2) bilanci (2) BUL (179) Camera dei deputati (5) Campania (1) casa (1) cdm (2) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) clima (2) codice appalti (4) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (16) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Congresso Legautonomie (2) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (13) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) Controlli (3) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (93) Corte dei Conti (68) Corte di Cassazione (17) Crescita Digitale in Comune (178) Criminalità (2) Cultura (26) Decentramento (10) DEF (1) DEF 2018 (2) Del Cimmuto (16) democrazia rappresentativa (1) derivati (3) DGUE (1) dignità amministratori (3) Di Maio (2) DL Sicurezza (2) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) economia (1) Elezioni Amministrative (6) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) EmiliaRomagna (1) energia (3) Enti Locali (18) enti territoriali (1) Europa (67) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (26) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (786) finanziaria (1) Focus (35) Formazione (19) Forum PA (1) FSN (2) funzione pubblica (2) gioco d'azzardo (3) gioco d'azzardo/ludopatia (27) Giovanelli (1) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (3) Governo (4) Immigrazione (21) indennità (1) infiltrazioni mafiose (2) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (7) inps (2) Interno (3) Istat (48) L'Associazione (81) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (93) Legge di Bilancio (2) Lucciarini (1) Macron (1) maltempo (1) marche (1) Marino Massaro (1) Matteo Ricci (31) MEF (2) Mezzogiorno (16) migranti (1) milleproroghe (4) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) Misiani (1) MIT (2) NADEF (1) nord (1) nuovo codice appalti (3) Ordinamento Enti Locali (179) pa digitale (1) pareggio bilancio (1) Parlamento Europeo (1) Partecipate (2) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (26) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) Postdemocrazia (1) povertà (2) Privacy (2) Prodi (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (7) pubblicità (1) Pubblico Impiego (8) pums (1) reddito (1) reddito di cittadinanza (2) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (8) Rei (14) Riace (1) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) Riforme Territoriali (1) Riscossione (1) Roma (1) sanità (3) scuola (2) Scuola/Università (23) Seminario (1) Servizi pubblici (3) Sicurezza urbana (44) sindaci (3) Siope (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (24) spesa pubblica (1) spid (1) Sprar (14) Startup (1) startup tunisia (4) Statocittà (1) Sviluppo economico/sociale (76) sviluppo sostenibile (1) TAR (4) trasparenza (1) Trentino Alto Adige (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPB (1) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

Documenti di finanza pubblica

15 Ottobre 2014

Nota di aggiornamento al DEF 2014: esame e pareri

La Commissione bilancio della Camera ha avviato l’esame della Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza 2014 (Doc. LVII, n. 2-bis), con la relazione di Misiani (PD). Al Senato, la Commissione bilancio avvierà l’iter dopo aver svolto congiuntamente con l’omologa della Camera, alcune audizioni

In particolare la Commissione ha ascoltato: Banca d'Italia; Corte dei conti; Istat - Audizione del Presidente Giorgio Alleva; Istat - Dossier 1 Un'analisi di dettaglio delle recenti tendenze alla riduzione dei prezzi al consumo. Dossier 2 La povertà assoluta in Italia. Dossier 3 Effetti redistributivi del bonus per i lavoratori dipendenti; Ufficio parlamentare di bilancio.

Nel frattempo la Nota di aggiornamento del DEF 2014 è stata esaminata in sede consultiva nelle competenti Commissioni.

Alla Camera, tra le altre, la Commissione ambiente ha pronunciato un parere favorevole; il parere approvato dalla Commissione trasporti contiene diverse condizioni nel settore dei trasporti e nel settore delle telecomunicazioni.

La Commissione attività produttive ha sollecitato, tra l’altro, il Governo a rafforzare il «potere contrattuale della pubblica amministrazione attraverso l'aggregazione della domanda d'acquisto di beni e servizi», nonché del programma di razionalizzazione delle partecipate locali volto a ridurne il numero da 8000 a 1000 nell'arco di un triennio.

Favorevole il parere della Commissione lavoro con alcune condizioni.

Favorevole, con osservazioni, il parere della Commissione affari sociali dove il relatore si è soffermato sulle misure per la sanità.

Al Senato, fra le altre: favorevoli i pareri delle Commissioni giustizia, affari esteri e lavoro. La Commissione sanità ha pronunciato parere favorevole con osservazioni così come la Commissione politiche dell’UE.

Senato - Servizio del Bilancio –Dossier n. 7 - Politiche di settore

Senato - Servizio del Bilancio - Dossier n. 8

Camera – Servizio studi: Nota di aggiornamento al DEF 2014. Doc. LVII, n. 2-bis (7 ottobre 2014)

Camera – Servizio studi: Nota di aggiornamento del DEF 2014 - Profili di interesse della Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni - Schede di lettura

Camera – Servizio studi: Aggiornamento del Programma delle infrastrutture strategiche - - XII Allegato infrastrutture - Elementi per l'istruttoria legislativa

La Nota di aggiornamento al Documento di Economia e Finanza aggiorna il quadro macroeconomico rispetto ai dati dello scorso aprile e fornisce indicazioni sulle tendenze e gli obiettivi di finanza pubblica.

Il quadro macroeconomico è stato rivisto in linea con le recenti tendenze negative dell’economia. La stima aggiornata del tasso di crescita del Prodotto Interno Lordo del 2014 (-0,3% rispetto al 2013) indica che l’Italia è ancora in recessione. In questo quadro il deficit si attesterà al 3% del PIL per il terzo anno di fila.

Il quadro programmatico predisposto dal Governo, da perseguire con gli interventi e le politiche che saranno iscritti nella Legge di Stabilità, stima per il 2015 l’uscita dalla recessione e una crescita del PIL pari a +0,6% sul 2014; il rapporto deficit/PIL in calo a 2,9% (-0,1 punti percentuali rispetto al 2014); la disoccupazione in calo al 12,5%. Il rapporto tra debito pubblico e Pil è previsto al 131,6% per il 2014 e al 133,4% per il 2015.

Tra gli obiettivi programmatici del Governo per il 2015 è presente un aggiustamento del deficit strutturale pari a circa un decimo di punto percentuale rispetto al 2014. Il rallentamento del percorso di avvicinamento all’obiettivo di medio termine (MTO) – che verrà raggiunto nel 2017 – è compatibile con la flessibilità prevista dalle regole dell’Unione Europea, che contemplano la possibilità di deviazioni temporanee in presenza di riforme capaci di migliorare strutturalmente la competitività del paese e qualora si verifichi la circostanza di un severo peggioramento dell’economia (art. 5 del Council regulation 1466/97 del 7 luglio 1997 e art. 3 e 6 della L. 243/2012).

In allegato:

1. MEF Nota di aggiornamento al DEF 2014;

2. MEF Sintesi della nota di aggiornamento al DEF 2014;

3. Governo Renzi, Relazione al Parlamento sugli obiettivi di finanza pubblica.