TAGS PER ARGOMENTO

AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) ALI/Municipia SpA (1) Alleanza contro la povertà (16) Ambiente (108) anac (4) ANCI (2) Anpr (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) Aran (4) ASviS (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomia (2) autonomie locali (4) Banda Ultra larga (179) bando periferie (1) Bergamo (1) Bes (2) bilanci (2) BUL (179) Camera dei deputati (5) Campania (1) casa (1) cdm (2) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) clima (2) codice appalti (4) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (16) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Congresso Legautonomie (2) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (13) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) Controlli (3) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (93) Corte dei Conti (68) Corte di Cassazione (17) Crescita Digitale in Comune (178) Criminalità (2) Cultura (26) Decentramento (10) DEF (1) DEF 2018 (2) Del Cimmuto (16) democrazia rappresentativa (1) derivati (3) DGUE (1) dignità amministratori (3) Di Maio (2) DL Sicurezza (2) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) economia (1) Elezioni Amministrative (6) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) EmiliaRomagna (1) energia (3) Enti Locali (18) enti territoriali (1) Europa (67) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (26) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (786) finanziaria (1) Focus (35) Formazione (19) Forum PA (1) FSN (2) funzione pubblica (2) gioco d'azzardo (3) gioco d'azzardo/ludopatia (27) Giovanelli (1) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (3) Governo (4) Immigrazione (21) indennità (1) infiltrazioni mafiose (2) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (7) inps (2) Interno (3) Istat (48) L'Associazione (81) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (93) Legge di Bilancio (2) Lucciarini (1) Macron (1) maltempo (1) marche (1) Marino Massaro (1) Matteo Ricci (31) MEF (2) Mezzogiorno (16) migranti (1) milleproroghe (4) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) Misiani (1) MIT (2) NADEF (1) nord (1) nuovo codice appalti (3) Ordinamento Enti Locali (179) pa digitale (1) pareggio bilancio (1) Parlamento Europeo (1) Partecipate (2) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (26) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) Postdemocrazia (1) povertà (2) Privacy (2) Prodi (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (7) pubblicità (1) Pubblico Impiego (8) pums (1) reddito (1) reddito di cittadinanza (2) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (8) Rei (14) Riace (1) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) Riforme Territoriali (1) Riscossione (1) Roma (1) sanità (3) scuola (2) Scuola/Università (23) Seminario (1) Servizi pubblici (3) Sicurezza urbana (44) sindaci (3) Siope (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (24) spesa pubblica (1) spid (1) Sprar (14) Startup (1) startup tunisia (4) Statocittà (1) Sviluppo economico/sociale (76) sviluppo sostenibile (1) TAR (4) trasparenza (1) Trentino Alto Adige (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPB (1) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

Politiche territoriali

19 Luglio 2012

Dismissioni patrimonio pubblico, via libera da Commissioni Senato

Questa mattina, le Commissioni riunite bilancio e finanze del Senato hanno dato il via libera al decreto legge recante misure urgenti in materia di efficientamento, valorizzazione e dismissione del patrimonio pubblico, di razionalizzazione dell'amministrazione economico-finanziaria, nonché misure di rafforzamento del patrimonio delle imprese del settore bancario.

Il 26 e il 27 luglio il provvedimento sarà in Aula del Senato: il termine per la presentazione degli emendamenti è fissato per le ore 19 di lunedì 23 luglio.
Al riguardo, il Presidente del Senato, Schifani, ha comunicato che il Governo ha preannunciato l'intenzione di presentare un emendamento che consenta 1'accorpamento del provvedimento con il decreto-legge n. 95/2012 sulla revisione della spesa pubblica. In tal caso, il Presidente ha sottolineato che si procederà alla discussione congiunta.

In attesa di conoscere le modifiche apportate oggi dalle Commissioni, si segnalano quelle accolte nella seduta del 18 luglio.

Art. 2 (Valorizzazione e dismissione di immobili pubblici) – introdotta anche la soglia minima del 10 per cento per l'assegnazione di una parte delle quote dei fondi di investimento immobiliare in favore degli enti territoriali interessati alle procedure di valorizzazione degli immobili statali non più utilizzati dal Ministero della difesa.

Art. 3 (Incorporazione AAMMSS e Agenzia del territorio e soppressione Agenzia per lo sviluppo del settore ippico) - L’accorpamento delle Agenzie fiscali andrà completato entro il 1° dicembre 2012 e la fusione deve essere preceduta da una Relazione al Parlamento del Ministro dell’economia, da trasmettere entro il 30 ottobre 2012 (c. 1).

Con decreti di natura non regolamentare del Ministro dell’economia e delle finanze da adottare entro il 31 dicembre 2012, sono trasferite le risorse umane strumentali e finanziarie degli enti incorporati. (c. 3)

Entro il 31 dicembre 2012, i bilanci di chiusura degli enti incorporati sono deliberati dagli organi in carica alla data di cessazione dell’ente, corredati della relazione redatta dall’organo interno di controllo in carica alla data di incorporazione dell’ente medesimo e trasmessi per l’approvazione al Ministero dell’economia e delle finanze.

I comitati di gestione delle Agenzie incorporanti sono rinnovati entro quindici giorni decorrenti dal termine di cui al comma 1 (1° dicembre 2012).(comma 4)

A decorrere dal 1° dicembre 2012 le dotazioni organiche delle Agenzie incorporanti sono provvisoriamente incrementate di un numero pari alle unità di personale di ruolo trasferite, in servizio presso gli enti incorporati (comma 5).

A decorrere dal 1° dicembre 2012 sono apportate modifiche al decreto legislativo n. 300 del 1999 (comma 10)

Un comma aggiuntivo prevede che al fine di assicurare il controllo pubblico dei concorsi e delle manifestazioni ippiche, Unirelab s.r.l. continua a svolgere le funzioni esercitate alla data di entrata in vigore del presente decreto. Con decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, da emanare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione, sono stabilite le modalità di trasferimento delle quote sociali della predetta società al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

Art. 4 (Riduzione dotazioni organiche e riordino strutture) - Commi aggiuntivi al comma 1, prevedono: le riduzioni delle dotazioni organiche si applicano anche agli uffici di diretta collaborazione del Ministero delle economia e delle finanze; l'Agenzia del demanio, nell'ambito della propria autonomia contabile ed organizzativa adegua le politiche assunzionali e di funzionamento perseguendo un rapporto tra personale dirigenziale e personale non dirigente non inferiore a 1 su 15.

Il comma 2 prevede che a decorrere dal 31 ottobre 2012 il Ministero dell’economia e le Agenzie fiscali non possano procedere ad assunzioni di personale a qualsiasi titolo e con qualsiasi contratto. Fino all’emanazione dei provvedimenti applicativi delle suddette riduzioni, le dotazioni organiche sono provvisoriamente individuate in misura pari ai posti coperti alla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto-legge in esame. Sono fatte salve le procedure concorsuali e di mobilità nonché di rinnovo degli incarichi per funzioni dirigenziali disciplinati dall'articolo 19 del dlg n. 165 del 2001, avviate alla medesima data del 31 ottobre 2011.

Il comma 3 dispone che la riduzione delle dotazioni organiche prevista dai commi 1 e 2 non si applichi al personale amministrativo di livello dirigenziale e non dirigenziale che lavora presso le segreterie delle commissioni tributarie.

Il comma 4 prevede che le assunzioni di personale fatte dal Ministero dell’economia e delle finanze e dalle Agenzie fiscali siano prioritariamente finalizzate al reclutamento tramite selezione per concorso pubblico di personale laureato, anche per ricoprire mansioni di livello non dirigenziale.

Al comma 9 dispone che i componenti dei Consigli di amministrazione sia della Sogei sia della Consip decadano sin dalla data di pubblicazione del presente decreto legge, escludendo la possibilità di una loro rielezione o di una eventuale loro facoltà di ottenere un risarcimento di danni per essere stati fatti decadere in anticipo sulla scadenza del mandato. Per gli incarichi dei componenti dei nuovi consigli di amministrazione, si precisa che si applica quanto previsto all’articolo 24, comma 3, del dlg n. 165/2001, sul trattamento economico, e all’articolo 62 (Partecipazione all'amministrazione di enti e società), del DPR n. 3 del 1957