TAGS PER ARGOMENTO

AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) ALI/Municipia SpA (1) Alleanza contro la povertà (16) Ambiente (108) anac (4) ANCI (2) Anpr (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) Aran (4) ASviS (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomia (2) autonomie locali (4) Banda Ultra larga (179) bando periferie (1) Bergamo (1) Bes (2) bilanci (2) BUL (179) Camera dei deputati (5) Campania (1) casa (1) cdm (2) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) clima (2) codice appalti (4) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (16) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Congresso Legautonomie (2) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (13) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) Controlli (3) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (93) Corte dei Conti (68) Corte di Cassazione (17) Crescita Digitale in Comune (178) Criminalità (2) Cultura (26) Decentramento (10) DEF (1) DEF 2018 (2) Del Cimmuto (16) democrazia rappresentativa (1) derivati (3) DGUE (1) dignità amministratori (3) Di Maio (2) DL Sicurezza (2) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) economia (1) Elezioni Amministrative (6) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) EmiliaRomagna (1) energia (3) Enti Locali (18) enti territoriali (1) Europa (67) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (26) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (786) finanziaria (1) Focus (35) Formazione (19) Forum PA (1) FSN (2) funzione pubblica (2) gioco d'azzardo (3) gioco d'azzardo/ludopatia (27) Giovanelli (1) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (3) Governo (4) Immigrazione (21) indennità (1) infiltrazioni mafiose (2) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (7) inps (2) Interno (3) Istat (48) L'Associazione (81) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (93) Legge di Bilancio (2) Lucciarini (1) Macron (1) maltempo (1) marche (1) Marino Massaro (1) Matteo Ricci (31) MEF (2) Mezzogiorno (16) migranti (1) milleproroghe (4) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) Misiani (1) MIT (2) NADEF (1) nord (1) nuovo codice appalti (3) Ordinamento Enti Locali (179) pa digitale (1) pareggio bilancio (1) Parlamento Europeo (1) Partecipate (2) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (26) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) Postdemocrazia (1) povertà (2) Privacy (2) Prodi (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (7) pubblicità (1) Pubblico Impiego (8) pums (1) reddito (1) reddito di cittadinanza (2) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (8) Rei (14) Riace (1) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) Riforme Territoriali (1) Riscossione (1) Roma (1) sanità (3) scuola (2) Scuola/Università (23) Seminario (1) Servizi pubblici (3) Sicurezza urbana (44) sindaci (3) Siope (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (24) spesa pubblica (1) spid (1) Sprar (14) Startup (1) startup tunisia (4) Statocittà (1) Sviluppo economico/sociale (76) sviluppo sostenibile (1) TAR (4) trasparenza (1) Trentino Alto Adige (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPB (1) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

Giustizia Welfare locale/sanità

12 Aprile 2012

Legautonomie/Forum salute in carcere. Dal Convegno di Firenze ecco le proposte alle città sedi di carcere e al Parlamento

2 Aprile.“Il sistema penitenziario italiano si trova oggi in una condizione di intollerabile sovraffollamento con la presenza di poco meno di 67.000 detenuti, per una capienza di 45.000. Inoltre crea profondo rammarico constatare come sia stato disatteso per quattro anni il percorso di dismissione degli ospedali psichiatrici giudiziari, così come previsto dal DPCM del 2008 e sia stato necessario un ulteriore provvedimento di legge per stabilire una data certa per la loro chiusura, il 1 febbraio 2013”.

Così il presidente di Legautonomie e sindaco di Pisa, Marco Filippeschi, è intervenuto al Convegno Nazionale “Le città e il sistema penitenziario” organizzato oggi a Firenze da Legautonomie e dal Forum per il diritto alla salute dei detenuti, che ha visto la partecipazione del Ministro della salute Renato Balduzzi, del Capo Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Giovanni Tamburino, e di quasi 200 pesone, un parterre fatto di esperti, rappresentanti degli agenti di polizia penitenziaria e dei direttori di carcere; magistrati di sorveglianza; di operatori ed educatori, di medici e personale medico e paramedico sanitario, docenti, psicologi, semplici volontari.

“Il Ministro della Salute Balduzzi ha confermato di avere intenzione di consegnare in questi giorni il decreto che inizia il cammino conclusivo degli OPG verso il termine dell' 1 Febbraio 2013”. Lo ha sottolineato il senatore Roberto Di Giovan Paolo, membro della Commissione Diritti Umani e presidente del Forum per il diritto alla salute dei detenuti, proponendo inoltre una conferenza nazionale degli assessori alla salute delle regioni per il monitoraggio e la verifica dello stato di attuazione della riforma della sanità penitenziaria.

Legautonomie e il Forum per il diritto alla salute in carcere intendono proporre alle città sede di carcere la realizzazione di un Coordinamento nazionale, stabile e efficace, e un percorso di lavoro, rivolto al Parlamento e al Governo, per questi obiettivi:

• riconoscere anche ai Sindaci il diritto di visitare le strutture penitenziarie presenti nel territorio comunale alle stesse condizioni oggi riconosciute ai consiglieri regionali e ai parlamentari, modificando l’art. 67 dell’Ordinamento penitenziario;
• contribuire alla rapida attuazione della legge sulla sanità penitenziaria, e in particolare far si che l’odiosa e disumana condizione in cui si continuano a trovare le persone internate negli Ospedali Psichiatrici Giudiziari trovi una immediata soluzione;
• superare il cronico sovraffollamento delle strutture detentive che sta generando un pericoloso innalzamento della tensione e della disperazione dei detenuti - il fenomeno dei suicidii ne è il simbolo tragico;
• rendere possibile il ricorso alle misure alternative al carcere e all’inserimento lavorativo promuovendo una specifica rete di servizi sociali, concordati con l’amministrazione penitenziaria, per favorire il recupero e l’inclusione del detenuto nel contesto sociale;
• rivedere l’utilizzazione delle risorse a disposizione della Cassa per le ammende, destinandole esclusivamente a finanziare le misure alternative al carcere e i programmi per il reinserimento sociale;
• premiare veri e propri “Patti di comunità” per la coesione sociale rivolti anche all'emergenza carceraria, che possano anche prevedere l'intervento attivo di privati e del privato-sociale, o di fondazioni.