TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) Alleanza contro la povertà (14) Ambiente (108) Anticorruzione (14) antiriciclaggio (3) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) Banda Ultra larga (15) BUL (5) Camera dei deputati (5) Comitato dei saggi (2) Comuni (1) Conferimento cariche elettive (1) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (10) contabilità armonizzata (1) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (44) Corte dei Conti (35) Corte di Cassazione (9) Crescita Digitale in Comune (1) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) Del Cimmuto (16) derivati (3) Documenti di finanza pubblica (51) Dossier (42) Elezioni Amministrative (2) energia (3) Enti Locali (8) Europa (57) Federalismo (201) Filippeschi (21) Finanza territoriale (776) Focus (35) Formazione (18) gioco d'azzardo/ludopatia (27) Giustizia (57) Immigrazione (18) Innovazione digitale (5) L'Associazione (78) Lavoro (31) Leganet (2) Legautonomie (74) Mezzogiorno (14) Ministero economia e finanze (1) Ordinamento Enti Locali (179) piani di riequilibrio finanziario (12) Piccoli comuni (22) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) Privacy (1) Province (6) Pubblico Impiego (6) Rapporto annuale Istat (3) Referendum (2) Rei (6) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) Scuola/Università (20) Sicurezza urbana (41) Sisma (3) smart city (2) Società partecipate (23) Sprar (13) Startup (1) Sviluppo economico/sociale (74) TAR (1) Tributi (4) Unione Europea (14) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

BUL Banda Ultra larga

13 Novembre 2017

Report I-Com 2017: a che punto è la digitalizzazione in Italia e in Europa?

Il Report 2017 sulle reti e i servizi di nuova generazione intende analizzare il livello di sviluppo digitale raggiunto dall’Europa e dall’Italia nell’ottica di possibili azioni da mettere in campo per accelerare il coinvolgimento dei cittadini nei processi di digitalizzazione, rafforzando altresì la competitività delle imprese in uno scenario sempre più caratterizzato dai processi di rapida evoluzione.

Nel testo viene approfondito anche il grado di copertura della rete fissa di ultima generazione e lo sviluppo della banda ultralarga nel nostro Paese. Vediamo così che la Puglia è la regione che detiene il primato di copertura maggiore nelle abitazioni, con una percentuale pari all’87% (rispetto alla media nazionale che è del 72,3%), seguita dal Lazio, dove in media oltre un’unità immobiliare su cinque è raggiunta dalla rete. La ricerca mette poi in evidenza i progressi compiuti dalla Basilicata, dove in passato solo un’abitazione su due risultava raggiunta dalla rete di ultima generazione, mentre oggi il dato regionale si attesta al 73%.

Il nostro Paese ha fatto passi da gigante nell’offerta digitale fissa, con un aumento della copertura del 28,4% (dal 43,9% del 2015 al 72,3 del 2016), riducendo così la distanza dalla media europea di 3,7 p.p. Continua a preoccupare, invece, il lato della domanda, dove si rilevano solo timidi segnali di miglioramento: in particolare, resta deludente il numero di sottoscrizioni di abbonamenti in fibra, pari nel 2016 a solo il 3% del totale degli abbonamenti in banda larga, un dato notevolmente al di sotto della media europea (-16,7 p.p.), così come la diffusione dell’e-commerce (-21,2 p.p.).

Questo il quadro generale che emerge dal Rapporto dell’Istituto per la Competitività, I-Com, “Italia digitale”. Lo studio è stato presentato a Roma durante un convegno al quale hanno partecipato i principali stakeholder istituzionali e del mondo digitale, ma anche parlamentari e rappresentanti della società civile. L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con Discovery, Ericsson, Eutelsat, Nokia, Rai Way, Sky, Tim, Tivù e Vodafone.

Entra nel sito Crescita DIgitale in Comune per approfondire.