TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (14) Ambiente (108) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) associazionismo comunale (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomie locali (2) Banda Ultra larga (64) Beni Comuni (1) Bergamo (1) bilanci (1) BUL (63) Camera dei deputati (5) casa (1) cdm (1) città metropolitane (2) codice appalti (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (6) comuni sciolti (1) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (12) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (62) Corte dei Conti (43) Corte di Cassazione (14) Corte di conti (1) Crescita Digitale in Comune (63) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) Del Cimmuto (16) derivati (3) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) Elezioni Amministrative (2) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) energia (3) Enti Locali (12) enti territoriali (1) Europa (58) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (23) Finanza territoriale (781) Focus (35) Formazione (18) Forum PA (1) gioco d'azzardo (2) gioco d'azzardo/ludopatia (27) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (1) Immigrazione (18) indennità (1) infiltrazioni mafiose (1) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (3) Interno (3) L'Associazione (78) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (78) Macron (1) mafia (1) matteo ricci (1) MEF (1) Mezzogiorno (14) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) MIT (1) nord (1) nuovo codice appalti (2) Ordinamento Enti Locali (179) Parlamento Europeo (1) Partecipate (1) patrimonio pubblico (1) PEG (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (23) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) povertà (1) Privacy (1) Province (10) pubblica ammnistrazione (1) Pubblico Impiego (6) pums (1) Rapporto annuale Istat (3) reddito (1) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (4) Rei (11) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) sanità (1) Scuola/Università (22) Seminario (1) Servizi pubblici (1) Sicurezza urbana (43) sindaci (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (23) spid (1) Sprar (13) Startup (1) sussidiarietà (1) Sviluppo economico/sociale (74) TAR (2) Tributi (4) Unione Europea (15) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

BUL Crescita Digitale in Comune Banda Ultra larga

19 Gennaio 2018

Banda Ultra Larga, zero digital divide nel Lazio: Zingaretti illustra il piano

Entro il 2020 connessioni a 100 mega nell'85% del territorio, a 30 mega nelle restanti aree. Un progetto da 200 milioni, che vede in campo Mise e Infratel. "Grazie ai piccoli passi mossi in questi anni stiamo per dotare il Lazio della più grande rete a banda ultra larga a disposizione dei cittadini, delle imprese e degli enti locali realizzata da una pubblica amministrazione", ha spiegato il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

Intervenendo sul sito del Corriere Comunicazioni, Zingaretti illustra il piano sulla banda ultralarga che interesserà la Regione Lazio. "Abbiamo creato le condizioni per sviluppare nella nostra regione un’infrastruttura strategica per la crescita e per il superamento del divario digitale, andando a coprire aree a fallimento di mercato, non remunerative per gli operatori privati di telecomunicazione, di tutti i comuni del Lazio, incluse le aree agricole, periferiche e montane.

 Grazie ad un progetto ambizioso, realizzato con la collaborazione del Ministero dello Sviluppo economico e di Infratel Italia, raggiungeremo entro il 2020 l’85% del nostro territorio con una connessione ultra veloce a 100 mbps, ed il restante 15% a 30 mbps. Viene messo in campo, con la diffusione della banda ultra larga, una massiccia realizzazione infrastrutturale per la nostra regione che ricorda quanto fu fatto con la costruzione delle autostrade e con la recente rete ferroviaria ad alta velocità.

Un obiettivo ambizioso con un investimento totale di oltre 200 milioni di euro che consentirà, snellendo le procedure burocratiche per consentire certezza e trasparenza nei lavori di posa della fibra, di coinvolgere tutti i comuni nel Lazio nella grande sfida per l’innovazione che stiamo portando avanti. Un altro importante tassello del lavoro concreto che abbiamo realizzato per lasciarci alle spalle il digital divide che ci separa dal resto d’Europa. Perché siamo convinti che l’accesso alla Rete debba essere considerato come un diritto universale della cittadinanza digitale, al pari di quello alla salute e all’istruzione. E faremo di tutto, nella nostra regione, per tenere fede a questo impegno.