TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) Alleanza contro la povertà (14) Ambiente (108) Anticorruzione (14) antiriciclaggio (3) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) Banda Ultra larga (38) Beni Comuni (1) bilanci (1) BUL (37) Camera dei deputati (5) Comitato dei saggi (2) Comuni (2) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (1) Conferimento cariche elettive (1) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (11) contabilità armonizzata (1) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (54) Corte dei Conti (39) Corte di Cassazione (14) Corte di conti (1) Crescita Digitale in Comune (38) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) Del Cimmuto (16) derivati (3) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) Elezioni Amministrative (2) energia (3) Enti Locali (11) Europa (58) Federalismo (201) Filippeschi (21) Finanza territoriale (777) Focus (35) Formazione (18) Forum PA (1) gioco d'azzardo/ludopatia (27) Giustizia (57) Immigrazione (18) indennità (1) Innovazione digitale (3) L'Associazione (78) Lavoro (31) Leganet (2) Legautonomie (74) Mezzogiorno (14) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) Ordinamento Enti Locali (179) patrimonio pubblico (1) PEG (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piccoli comuni (23) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) Privacy (1) Province (7) pubblica ammnistrazione (1) Pubblico Impiego (6) Rapporto annuale Istat (3) Referendum (2) regioni (2) Rei (8) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) Scuola/Università (22) Sicurezza urbana (42) Sisma (3) smart city (3) Società partecipate (23) Sprar (13) Startup (1) sussidiarietà (1) Sviluppo economico/sociale (74) TAR (1) Tributi (4) Unione Europea (14) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

Legautonomie Minnucci

29 Gennaio 2018

Domini collettivi, alla Camera il seminario di Legautonomie

Si è svolto venerdì 26 gennaio presso l'aula dei gruppi parlamentari della Camera dei Deputati il seminario organizzato da Legautonomie sulla nuova legge n.168/2017 in materia di domini collettivi, specifica per le amministrazioni separate, beni di uso civico e Università Agrarie.  "I Comuni e gli enti esponenziali che rappresentano i domini collettivi dovranno dialogare e collaborare per il miglior governo del territorio, la salvaguardia dei beni e dei valori ambientali che essi insieme rappresentano" - ha detto Loreto del Cimmuto, direttore generale di Legautonomie, che ha introdotto i lavori - "Temi che si intrecciano con altrettanto importanti disposizioni, come la legge per la tutela e la valorizzazione dei piccoli comuni e con quelli della sussidiarietà orizzontale. Legautonomie si offre come luogo in cui avviare questo confronto per elaborare e diffondere esperienze e buone pratiche"

Il deputato Emiliano Minnucci, autore della nuova legge in vigore sui domini collettivi insieme al deputato Oreste Pastorelli, anch'egli presente al seminario di studio, ha dichiarato "Il provvedimento approvato lo scorso ottobre andrà a normalizzare tutte quelle situazioni che ad oggi non rientrano né nell’ambito di proprietà privata né in quello della comproprietà. Situazioni che in Italia rappresentano il 10% della superficie agricola nazionale. La nuova legge, in poche parole, conferisce certezza giuridica al regime di alcuni terreni goduti da una determinata collettività, ovvero i cosiddetti ‘domini collettivi’. In questo quadro ritengo fondamentale un sano protagonismo delle amministrazioni regionali che, al netto di quanto fatto fin oggi, hanno e avranno il dovere di guidare questo nuovo processo amministrativo attraverso una seria collaborazione con le istituzioni locali, a partire dalle Università Agrarie. Gli Enti Agrari, infatti, anche per il grosso patrimonio collettivo che si trovano ad amministrare, devono assolutamente aprire un percorso di rinnovamento al fine di studiare nuovi metodi per esplicare le loro funzioni. Oggi, con l’introduzione di questa nuova legge a cui ho immediatamente riconosciuto la sua importanza offrendo il mio contributo per velocizzare l’iter di approvazione, le Università Agrarie hanno la possibilità di vivere una nuova vita dimostrando tutto il loro valore amministrativo e programmatico per una vera tutela e promozione dei nostri territori”.

Al seminario sono intervenuti anche Alberto Tosoni, vicepresidente dell'università Agraria di Tarquinia, Marcello Marian, vicepresidente della Consulta nazionale della proprietà collettiva, Vincenzo Cerulli Irelli, ordinario di diritto amministrativo dell'Università "La Sapienza" di Roma, Eleonora Mattia, membro del Consiglio delle Autonomie Locali del Lazio, e Maria Athena Lorizio, segretario, segretario generale APRODUC.