TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (14) Ambiente (108) anac (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) associazionismo comunale (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomie locali (2) Banda Ultra larga (74) Beni Comuni (1) Bergamo (1) bilanci (1) BUL (73) Camera dei deputati (5) casa (1) cdm (1) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) codice appalti (3) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (9) comuni sciolti (1) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (12) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (73) Corte dei Conti (45) Corte di Cassazione (15) Crescita Digitale in Comune (72) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) Del Cimmuto (16) derivati (3) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) Elezioni Amministrative (4) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) energia (3) Enti Locali (14) enti territoriali (1) Europa (60) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (23) Finanza territoriale (781) Focus (35) Formazione (18) Forum PA (1) gioco d'azzardo (2) gioco d'azzardo/ludopatia (27) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (2) Immigrazione (18) indennità (1) infiltrazioni mafiose (1) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (5) Interno (3) Istat (1) L'Associazione (78) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (79) Macron (1) mafia (1) matteo ricci (1) MEF (1) Mezzogiorno (14) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) MIT (1) nord (1) nuovo codice appalti (2) Ordinamento Enti Locali (179) Parlamento Europeo (1) Partecipate (1) patrimonio pubblico (1) PEG (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (23) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) povertà (1) Privacy (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (2) Pubblico Impiego (6) pums (1) Rapporto annuale Istat (3) reddito (1) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (4) Rei (11) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) sanità (1) Scuola/Università (22) Seminario (1) Servizi pubblici (1) Sicurezza urbana (43) sindaci (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (23) spid (1) Sprar (13) Startup (1) Statocittà (1) sussidiarietà (1) Sviluppo economico/sociale (75) TAR (2) trasparenza (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

BUL Banda Ultra larga Crescita Digitale in Comune

28 Febbraio 2018

Banda Ultra Larga: la Provincia di Trento accelera l’avvio dei lavori per la posa della fibra

Si è svolto ieri, 27 febbraio, un incontro per promuovere la Convenzione tra Infratel e i Comuni trentini. Durante l’incontro è stato presentato il Progetto finanziato dal Mise “Crescita Digitale in Comune”, nato per accompagnare i Comuni nella realizzazione del Piano BUL e affidato a Legautonomie con il contributo tecnico di Ancitel e Leganet.

A seguito dell’aggiudicazione del bando nazionale, un nuovo impulso all’apertura dei cantieri per l’installazione delle infrastrutture indispensabili alla diffusione della banda ultra larga in trentino giunge dalla Provincia autonoma di Trento. Si è svolto ieri, 27 febbraio, un incontro per illustrare il Piano degli interventi e per ribadire la necessità di sottoscrivere la Convenzione tra Infratel e gli stessi Comuni nel quale saranno chiariti gli aspetti autorizzativi degli interventi. All’appuntamento sono intervenuti i responsabili di Trentino Network, di Infratel Italia, di Open Fiber e, per il Progetto “Crescita Digitale in Comune”, di Legautonomie e di Ancitel.

Il progetto di cablatura del territorio per portare la Banda Ultra Larga (BUL) nelle aree bianche del territorio è operativo a partire dallo scorso 8 novembre, quando la società Infratel Italia (società in-house del Ministero per lo Sviluppo Economico) ha firmato il contratto con la società Open Fiber, aggiudicatrice della gara per la posa della fibra nelle aree a fallimento di mercato (aree bianche) in Trentino. 

L’adesione formale alla convenzione con Infratel da parte delle amministrazioni locali deve essere sottoscritta entro il 31 marzo, termine previsto per le attività di progettazione da parte di Open Fiber, pena un forte ritardo nella realizzazione degli interventi previsti.