TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (14) Ambiente (108) anac (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) Aran (1) associazionismo comunale (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomie locali (2) Banda Ultra larga (80) Beni Comuni (1) Bergamo (1) bilanci (2) BUL (79) Camera dei deputati (5) casa (1) cassazione (1) cdm (1) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) codice appalti (3) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (10) comuni sciolti (1) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (12) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) controlli interni (1) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (76) Corte dei Conti (48) Corte di Cassazione (15) Crescita Digitale in Comune (78) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) Del Cimmuto (16) derivati (3) Di Maio (1) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) Elezioni Amministrative (4) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) energia (3) Enti Locali (14) enti territoriali (1) Europa (60) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (24) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (783) Focus (35) Formazione (18) Forum PA (1) gioco d'azzardo (2) gioco d'azzardo/ludopatia (27) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (2) Immigrazione (19) indennità (1) infiltrazioni mafiose (1) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (6) inps (1) Interno (3) Istat (1) L'Associazione (78) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (81) Macron (1) mafia (1) matteo ricci (1) MEF (1) Mezzogiorno (14) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) MIT (1) nord (1) nuovo codice appalti (2) Ordinamento Enti Locali (179) Parlamento Europeo (1) Partecipate (1) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (23) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) povertà (1) Privacy (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (3) Pubblico Impiego (7) pums (1) Rapporto annuale Istat (3) reddito (1) reddito di cittadinanza (1) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (4) Rei (11) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) sanità (1) Scuola/Università (22) Seminario (1) Servizi pubblici (1) Sicurezza urbana (43) sindaci (2) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (23) spid (1) Sprar (13) Startup (1) Statocittà (1) sussidiarietà (1) Sviluppo economico/sociale (75) TAR (2) trasparenza (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

BUL Banda Ultra larga Crescita Digitale in Comune

19 Marzo 2018

Alessandria, entro l'anno banda ultra larga in 45 comuni della provincia

Quarantacinque comuni della Provincia avranno la banda ultra larga entro la fine dell'anno. Per gli altri arriverà comunque entro il 2020. E' scritto nero su bianco nell'accordo che la Provincia di Alessandria ha siglato con Infratel,  agenzia nazionale del Ministero dello Sviluppo Economico per l'infrastruturazione digitale de Paese.

Quattro le fasi previste. La prima partirà entro il mese e la rete dovrabbe essere posata in 60 giorni dal rilascio del permessi. La seconda sarà avviata a giugno.

Nella prima fase rientrano i comuni di Acqui terme, Arquata Scrivia, Casale Monferrato, Novi Ligure, Serravalle Scrivia e Tortona. Era inserito nella prima fascia anche il comune di Gavi, ma l’amminsitrazione non ha sottoscritto il protocollo.

Nella seconda fase rientrano i comuni di Albera Ligure, Alice Bel Colle, Alzano Scrivia, Basluzzo, Borghetto Borbera, Bosio, Brignano Frascata, Cabella Ligure, Cantalupo Ligure, Caprita D’Orba, Carrosio, Casaleggio Boiro, Castellazzo Bormida, Castelletto D’Orba, Castelnuovo Scrivia, Cavatore, Cremolino, Grondona, Lerma, Melazzo, Mornese, Morsasco, Ovada, Pareto, Pietra Marazzi, Pontecurone, Quargnento, Quattordio, Rocca grimalda, Roccaforte Ligure, Rocchetta Ligure, San Salvatore Monferrato, Silvano D’orba, Solero, Tagliolo Monferrato, Valenza, Vignole Borbera, Voltaggio.

Gli altri dovranno aspettare il 2020, termine ultimo fissato dal ministero per raggiungere l’obiettivo nazionale della copertura dell’85% dell’intero territorio.

Per la Regione Piemonte – spiega Luca Rossi, consigliere provinciale delegato che ha seguito lo sviluppo del progetto – sono stati stanziati 284 milioni di euro di finanziamento pubblico, al quale si aggiungono altri 200 milioni di investimenti privati". I finanziamenti sono riservati alle cosiddette “aree bianche” ossia quelle zone non coperte dalla banda ultralarga dove risulta antieconomico per un operatore privato intervenire. 
Nella prima fase prevede che la progettazione venga terminata entro il mese di marzo e l'avvio dei lavori veri e propri entro 60 giorni dal rilascio delle autorizzazioni.
La fase due sarà avviata subito dopo la prima. Si può prevedere che dal mese di giugno Infratel inizierà la fase di progettazione e, quindi, di realizzazione della rete, spiega ancora Rossi.
Tempi meno certi le fasi tre e quattro, che riguardano tutti gli altri centri. Resta fermo l'obiettivo finale del 2020. "Nei vari tavoli si è discusso molto sia dell'impatto sui cantieri sulla circolazione che delle problematiche derivanti dalla cosiddetta “minitrincea” . La decisione è stata quella di utilizzare, dove possibile, l'utilizzo di infrastrutture già esistenti, come quelle di Enel". Nell'accordo è stato stabilito «che sarà Infratel a farsi carico di eventuali interventi di ripristino e si impegna inoltre a risarcire la Provincia per eventuali interventi di urgenza da effettuarsi in caso di verifichino situazioni di pericolo per il traffico». Per la Provincia, il costo dell'operazione dovrebbe essere pari a zero.