TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (14) Ambiente (108) anac (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) Aran (1) associazionismo comunale (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomie locali (2) Banda Ultra larga (80) Beni Comuni (1) Bergamo (1) bilanci (2) BUL (79) Camera dei deputati (5) casa (1) cassazione (1) cdm (1) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) codice appalti (3) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (10) comuni sciolti (1) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (12) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) controlli interni (1) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (76) Corte dei Conti (48) Corte di Cassazione (15) Crescita Digitale in Comune (78) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) Del Cimmuto (16) derivati (3) Di Maio (1) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) Elezioni Amministrative (4) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) energia (3) Enti Locali (14) enti territoriali (1) Europa (60) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (24) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (783) Focus (35) Formazione (18) Forum PA (1) gioco d'azzardo (2) gioco d'azzardo/ludopatia (27) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (2) Immigrazione (19) indennità (1) infiltrazioni mafiose (1) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (6) inps (1) Interno (3) Istat (1) L'Associazione (78) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (81) Macron (1) mafia (1) matteo ricci (1) MEF (1) Mezzogiorno (14) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) MIT (1) nord (1) nuovo codice appalti (2) Ordinamento Enti Locali (179) Parlamento Europeo (1) Partecipate (1) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (23) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) povertà (1) Privacy (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (3) Pubblico Impiego (7) pums (1) Rapporto annuale Istat (3) reddito (1) reddito di cittadinanza (1) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (4) Rei (11) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) sanità (1) Scuola/Università (22) Seminario (1) Servizi pubblici (1) Sicurezza urbana (43) sindaci (2) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (23) spid (1) Sprar (13) Startup (1) Statocittà (1) sussidiarietà (1) Sviluppo economico/sociale (75) TAR (2) trasparenza (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

BUL Crescita Digitale in Comune Banda Ultra larga

27 Marzo 2018

Intelligenza Artificiale, opportunità e Sfide per cittadini e PA: AgID presenta il Libro Bianco

Il 21 marzo la task force sull’Intelligenza Artificiale - un team creato dall'AgID nel settembre 2017 che si occupa di studiare come la diffusione di soluzioni e tecnologie di Intelligenza Artificiale (IA) possa incidere sull’evoluzione dei servizi pubblici per migliorare il rapporto tra Pubblica amministrazione e cittadini - ha presentato il Libro Bianco sull’IA al servizio del cittadino nel corso dell’evento “Intelligenza Artificiale. Opportunità e Sfide per cittadini e amministrazioni” organizzato dall'Agenzia per il Digitale in collaborazione con Meet The Media Guru in Largo Ascianghi 5 a Roma.

Il Libro Bianco è frutto di un lavoro di consultazione, sintesi e approfondimento che ha coinvolto circa un centinaio di soggetti pubblici e privati che a vario titolo si occupano di IA in Italia. Si tratta del primo documento indirizzato alle amministrazioni pubbliche - scuole, strutture sanitarie, Comuni, Tribunali, Ministeri - con raccomandazioni e indicazioni su come sfruttare al meglio le opportunità offerte dall’IA, limitandone criticità e aspetti problematici, per sviluppare servizi pubblici sempre più a misura di cittadino.

Attraverso brevi racconti e con l’aiuto di esperti di fama internazionale si è discusso di obiettivi, sfide e raccomandazioni per una Pubblica amministrazione AI-ready, pronta a cogliere le opportunità offerte dall’Intelligenza Artificiale a vantaggio dei cittadini e dei servizi a loro dedicati.

Si tratta di un documento molto interessante che affronta con semplicità e linearità un tema tanto complesso quale quello dell’IA sintetizzando in maniera schematica ed efficace le sfide da affrontare. Innanzitutto un sfida etica da incentrare sull’affermazione del principio antropocentrico, secondo cui l’Intelligenza Artificiale deve essere sempre messa al servizio delle persone e non viceversa. Accanto a questa si pone una sfida non meno difficile, anzi, forse la più complessa, ossia una sfida tecnologica che ruota attorno al tentativo di rendere queste tecnologie un po’ più simili al nostro modo di relazionarci col mondo, pur essendo qualcosa ancora in fase embrionale. Fondamentale, a tal proposito, è la sfida delle competenze. Queste ultime, in particolare, devono necessariamente essere sviluppate sia con riguardo ai cittadini – i quali devono essere messi in condizione di capire le opportunità connesse alle AI, di sfruttarle a pieno e di lavorare anche in questo settore in ascesa – che con riferimento al personale delle PP.AA. che deve essere in grado di capire quali strumenti di Intelligenza Artificiale integrare nei propri processi lavorativi e quali proporre ai cittadini. La quarta sfida invece è connessa ai dati su cui si basano molti degli algoritmi di Intelligenza Artificiale di cui deve essere garantita la buona qualità ed il fatto che siano privi di errori di generazione onde evitare errori di interpretazione.  La quinta sfida ha carattere legale e si incentra su diversi profili tra cui spicca, per rilevanza, il tema della responsabilità nel caso di decisioni assunte sulla base delle evidenze mostrate dalle AI o prese autonomamente da  queste ultime. La sesta sfida concerne invece esclusivamente la PA alla quale spetta mettere in campo le azioni necessarie per accompagnare la trasformazione del Paese verso l’adozione dell’Intelligenza Artificiale, innanzitutto nella gestione del rapporto tra lo Stato, i cittadini e le imprese assicurando – e qui subentra la settima sfida – che l’IA ed i vantaggi ad essa connessi siano accessibili a tutti e di semplice e immediato utilizzo. Nell’ottica di verificare gli effettivi vantaggi derivanti dall’uso dell’Intelligenza Artificiale nella Pubblica amministrazione, l’ottava sfida riguarda la misurazione dell’impatto di questo genere di tecnologie mentre la nona ed ultima sfida concerne l’essere umano intendendo con tale espressione la necessità di fare in modo che tutti, sia i cittadini, sia le Istituzioni, siano consapevoli del significato profondo che può assumere l’utilizzo di questi strumenti, dei loro vantaggi, ma anche delle criticità che gli stessi pongono. A tal fine, il libro bianco propone sperimentazioni nell’ambito del design, delle arti, della psicologia, dell’antropologia, della sociologia e, in generale, delle discipline umanistiche in grado di costituire ponti tra ricerca, industria e società.