TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (14) Ambiente (108) anac (2) ANCI (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) Aran (1) associazionismo comunale (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomie locali (2) Banda Ultra larga (94) bando periferie (1) Beni Comuni (1) Bergamo (1) bilanci (2) BUL (93) Camera dei deputati (5) Campania (1) casa (1) cassazione (1) cdm (2) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) codice appalti (3) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (14) comuni sciolti (1) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (12) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) controlli interni (1) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (77) Corte dei Conti (48) Corte di Cassazione (15) Crescita Digitale in Comune (92) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) Del Cimmuto (16) derivati (3) Di Maio (2) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) Elezioni Amministrative (4) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) energia (3) Enti Locali (15) enti territoriali (1) Europa (61) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (26) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (786) Focus (35) Formazione (18) Forum PA (1) FSN (2) gioco d'azzardo (3) gioco d'azzardo/ludopatia (27) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (4) Immigrazione (20) indennità (1) infiltrazioni mafiose (1) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (7) inps (2) Interno (3) Istat (1) L'Associazione (78) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (86) Macron (1) mafia (1) matteo ricci (1) MEF (1) Mezzogiorno (14) milleproroghe (4) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) MIT (1) nord (1) nuovo codice appalti (2) Ordinamento Enti Locali (179) pareggio bilancio (1) Parlamento Europeo (1) Partecipate (1) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (25) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) povertà (2) Privacy (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (4) pubblicità (1) Pubblico Impiego (7) pums (1) Rapporto annuale Istat (3) reddito (1) reddito di cittadinanza (1) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (6) Rei (12) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) sanità (3) Scuola/Università (22) Seminario (1) Servizi pubblici (3) Sicurezza urbana (43) sindaci (3) Siope (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (24) spesa pubblica (1) spid (1) Sprar (13) Startup (1) Statocittà (1) sussidiarietà (1) Sviluppo economico/sociale (75) Svimez (1) TAR (2) trasparenza (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

20 Giugno 2018

Dècina: «Nel 2018 sprint ai cantieri: ne vogliamo aprire 300 al mese»

Il presidente di Infratel fa il punto sulla strategia e avverte: «La transizione al nuovo governo ha pesato sui ritardi. Ora avanti tutta sul terzo bando».

Diecimila progetti per la posa della fibra e settantamila autorizzazioni rilasciate di cui il sessantacinque per cento già consegnate. Sono questi i numeri presentati da presidente Infratel, che disegnano un quadro complessivo del Piano BUL, in considerazione anche dei ritardi maturati in questi ultimi mesi. «I ritardi sono dovuti ai ricorsi contro le gare di Open Fiber e alla difficoltà di ottenimento dei permessi sui quali sono coinvolti molti attori: Anas, Ferrovie e Beni culturali. In questo contesto – ha sottolineato Maurizio Dècina - ha pesato anche la transizione dal vecchio al nuovo governo che conta molto nel dialogo tra parti interessate nonché la creazione della conferenza dei servizi che ha subito uno stop». In occasione del Telco per l’Italia, il Presidente Infratel, oltre a fare un punto della situazione, ha comunicato che la terza gara «è in corso e potrà essere espletata a breve: nel 2018 dobbiamo aumentare il numero dei Comuni che entra in servizio e oliare la macchina dell’ottenimento dei permessi, per avere più cantieri: oggi ne abbiamo 100 al mese, l’obiettivo è aprirne 300 al mese». Dècina, ha poi continuato ponendo l’accento sul rapporto Desi Italia 2018: «come rileva l’indice della Ue siamo in effetti indietro su adozione del fast broadband (Nga), situazione che trascina l’Italia in fondo alla classifica: abbiamo il 12% di adozione a fronte di una copertura dell’87% grazie all’impegno degli operatori di mercato. Sull’ultra-fast broadband abbiamo una copertura del 22% e un’adozione pari al 4,8%». Ha concluso il Presidente Infratel.