TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (14) Ambiente (108) anac (2) ANCI (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) Aran (1) associazionismo comunale (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomie locali (2) Banda Ultra larga (100) bando periferie (1) Beni Comuni (1) Bergamo (1) bilanci (2) BUL (99) Camera dei deputati (5) Campania (1) casa (1) cassazione (1) cdm (2) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) codice appalti (3) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (14) comuni sciolti (1) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (12) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) controlli interni (1) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (78) Corte dei Conti (49) Corte di Cassazione (15) Crescita Digitale in Comune (98) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) DEF (1) DEF 2018 (2) Del Cimmuto (16) derivati (3) Di Maio (2) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) Elezioni Amministrative (4) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) energia (3) Enti Locali (15) enti territoriali (1) Europa (61) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (26) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (786) Focus (35) Formazione (18) Forum PA (1) FSN (2) funzione pubblica (1) gioco d'azzardo (3) gioco d'azzardo/ludopatia (27) Giovanelli (1) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (4) Immigrazione (20) indennità (1) infiltrazioni mafiose (1) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (7) inps (2) Interno (3) Istat (1) L'Associazione (78) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (87) Macron (1) mafia (1) matteo ricci (1) MEF (1) Mezzogiorno (14) milleproroghe (4) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) MIT (1) NADEF (1) nord (1) nuovo codice appalti (2) Ordinamento Enti Locali (179) pa digitale (1) pareggio bilancio (1) Parlamento Europeo (1) Partecipate (1) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (25) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) povertà (2) Privacy (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (6) pubblicità (1) Pubblico Impiego (7) pums (1) Rapporto annuale Istat (3) reddito (1) reddito di cittadinanza (1) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (6) Rei (12) Riace (1) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) sanità (3) Scuola/Università (22) Seminario (1) Servizi pubblici (3) Sicurezza urbana (43) sindaci (3) Siope (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (24) spesa pubblica (1) spid (1) Sprar (13) Startup (1) Statocittà (1) sussidiarietà (1) Sviluppo economico/sociale (75) Svimez (1) TAR (2) trasparenza (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPB (1) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

16 Luglio 2018

Efficientamento energetico delle scuole, proroga al 31 dicembre 2018 per l’accesso al Fondo Kyoto

Nuova proroga dei termini per la presentazione delle domande di ammissione ai finanziamenti agevolati per migliorare l’efficienza energetica delle scuole (Fondo Kyoto).

Con decreto 28 giugno 2018, n. 242 il Ministero dell'Ambiente ha prorogato alle ore 17.00 del 31 dicembre 2018 i termini per l’accesso al Fondo Kyoto per l’efficientamento energetico degli edifici scolastici. Il bando promuove, attraverso la concessione di prestiti a tasso agevolato dello 0,25%, interventi di riqualificazione energetica degli immobili di proprietà pubblica, adibiti all’istruzione di ogni ordine e grado. Possono beneficiare dei finanziamenti, nel limite massimo del 50% del valore del progetto, anche interventi di adeguamento sismico e, più in generale, di messa in sicurezza dell’edificio.

La scadenza dei termini per l'accesso al fondo è stata più volte prorogata negli anni, prima al 30 giugno 2017, poi al 30 giugno 2018 e adesso a fine 2018.

Ricordiamo che il bando, così come riprogrammato dal DM n. 40/2016, promuove, attraverso la concessione di finanziamenti a tasso agevolato (0,25%), la realizzazione di interventi di efficientamento energetico sugli edifici di proprietà pubblica destinati ad uso scolastico ed universitario, ivi compresi gli asili nido e gli istituti per l’alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM).

Possono accedere ai prestiti agevolati:

  • i Soggetti pubblici proprietari degli immobili;
  • i Soggetti pubblici che a titolo oneroso o gratuito hanno in uso gli immobili pubblici sopra descritti;
  • i Fondi di investimento chiusi, costituiti ai sensi dell’articolo 33,comma 2, del decreto legge 6 luglio 2001,n. 98, convertito con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111 e s.m.i.

Le risorse disponibili ammontano ad euro 247.093.955,15 e saranno assegnate sulla base dell’ordine cronologico di ricezione delle istanze, previo verifica della corretta compilazione e delle completezza documentale delle stesse.

Le modalità di accesso al bando, di concessione e di erogazione dei finanziamenti a tasso agevolato, sono contenute nel Decreto interministeriale n. 66 del 14 aprile 2015 (Gazzetta Ufficiale n. 109 del 13 maggio 2015).