TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (14) Ambiente (108) anac (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) Aran (1) associazionismo comunale (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomie locali (2) Banda Ultra larga (86) Beni Comuni (1) Bergamo (1) bilanci (2) BUL (85) Camera dei deputati (5) Campania (1) casa (1) cassazione (1) cdm (2) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) codice appalti (3) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (13) comuni sciolti (1) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (12) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) controlli interni (1) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (77) Corte dei Conti (48) Corte di Cassazione (15) Crescita Digitale in Comune (84) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) Del Cimmuto (16) derivati (3) Di Maio (2) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) Elezioni Amministrative (4) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) energia (3) Enti Locali (15) enti territoriali (1) Europa (60) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (25) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (785) Focus (35) Formazione (18) Forum PA (1) FSN (2) gioco d'azzardo (3) gioco d'azzardo/ludopatia (27) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (3) Immigrazione (20) indennità (1) infiltrazioni mafiose (1) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (6) inps (2) Interno (3) Istat (1) L'Associazione (78) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (83) Macron (1) mafia (1) matteo ricci (1) MEF (1) Mezzogiorno (14) milleproroghe (3) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) MIT (1) nord (1) nuovo codice appalti (2) Ordinamento Enti Locali (179) pareggio bilancio (1) Parlamento Europeo (1) Partecipate (1) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (23) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) povertà (2) Privacy (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (3) pubblicità (1) Pubblico Impiego (7) pums (1) Rapporto annuale Istat (3) reddito (1) reddito di cittadinanza (1) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (6) Rei (12) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) sanità (3) Scuola/Università (22) Seminario (1) Servizi pubblici (1) Sicurezza urbana (43) sindaci (2) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (23) spesa pubblica (1) spid (1) Sprar (13) Startup (1) Statocittà (1) sussidiarietà (1) Sviluppo economico/sociale (75) Svimez (1) TAR (2) trasparenza (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

BUL Banda Ultra larga Crescita Digitale in Comune

27 Luglio 2018

Banda Ultra Larga, incontro operativo in Regione Campania per la presentazione del progetto

Il 19 luglio scorso si è svolto, presso la sede della Regione Campania, al Centro Direzionale, un incontro per la presentazione del Piano Banda Ultra larga da realizzare nel territorio regionale. Erano presenti i sindaci dei 70 comuni interessati alla realizzazione della prima fase del Piano, che si compone di 4 fasi e riguarderà 546 comuni della Regione. All’appuntamento hanno partecipato l’Assessore alle Attività produttive Antonio Marchiello e l’ Assessore all'Innovazione StartUp e Internazionalizzazione, Valeria Fascione, i dirigenti della regione nonché i rappresentanti di Infratel, Open Fiber e di Legautonomie per la presentazione del progetto “Crescita Digitale in Comune”.

L’iniziativa si inserisce nell'ambito della strategia italiana per la banda ultralarga che prevede, in coerenza con l'Agenda Europea 2020, di coprire entro il 2020, l'85% della popolazione con infrastrutture in grado di veicolare servizi a velocità pari o superiori a 100 Mbps e garantire al 100% dei cittadini l'accesso alla rete internet ad almeno 30 Mbps.

Si tratta di un importante investimento pubblico avviato dal Ministero dello Sviluppo Economico che consentirà di recuperare il ritardo nella trasformazione digitale del nostro Paese (l'Italia si trova al 25° posto nell'Indice D.E.S.I. - Digital Economy and Society per l'anno 2017), in quanto finanzia infrastrutture fisiche di ultima generazione in fibra ottica che potranno consentire di raggiungere in tempo utile gli obiettivi digitali europei previsti per il 2025.

L’investimento complessivo per la Campania è di circa 180 milioni di euro. La Regione ha finanziato con circa 155 milioni di euro a valere sulle risorse della programmazione europea 2014-2020 (di cui 135 milioni circa dal FESR e 20 milioni circa dal FEASR) la costruzione di una rete in fibra ottica di proprietà pubblica che raggiungerà le unità immobiliari e produttive presenti nelle cosiddette “aree bianche”, a fallimento di mercato.

La rete in banda ultra larga interesserà anche le sedi della pubblica amministrazione, delle scuole, università e centri di di ricerca, insediamenti produttivi, strutture sanitarie presenti nelle aree del territorio regionale classificate come "aree bianche".