TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (14) Ambiente (108) anac (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) Aran (1) associazionismo comunale (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomie locali (2) Banda Ultra larga (86) Beni Comuni (1) Bergamo (1) bilanci (2) BUL (85) Camera dei deputati (5) Campania (1) casa (1) cassazione (1) cdm (2) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) codice appalti (3) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (13) comuni sciolti (1) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (12) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) controlli interni (1) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (77) Corte dei Conti (48) Corte di Cassazione (15) Crescita Digitale in Comune (84) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) Del Cimmuto (16) derivati (3) Di Maio (2) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) Elezioni Amministrative (4) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) energia (3) Enti Locali (15) enti territoriali (1) Europa (60) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (25) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (785) Focus (35) Formazione (18) Forum PA (1) FSN (2) gioco d'azzardo (3) gioco d'azzardo/ludopatia (27) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (3) Immigrazione (20) indennità (1) infiltrazioni mafiose (1) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (6) inps (2) Interno (3) Istat (1) L'Associazione (78) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (83) Macron (1) mafia (1) matteo ricci (1) MEF (1) Mezzogiorno (14) milleproroghe (3) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) MIT (1) nord (1) nuovo codice appalti (2) Ordinamento Enti Locali (179) pareggio bilancio (1) Parlamento Europeo (1) Partecipate (1) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (23) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) povertà (2) Privacy (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (3) pubblicità (1) Pubblico Impiego (7) pums (1) Rapporto annuale Istat (3) reddito (1) reddito di cittadinanza (1) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (6) Rei (12) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) sanità (3) Scuola/Università (22) Seminario (1) Servizi pubblici (1) Sicurezza urbana (43) sindaci (2) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (23) spesa pubblica (1) spid (1) Sprar (13) Startup (1) Statocittà (1) sussidiarietà (1) Sviluppo economico/sociale (75) Svimez (1) TAR (2) trasparenza (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

Legautonomie Filippeschi milleproroghe Comuni

08 Agosto 2018

Milleproroghe, Filippeschi: "Sospensione bando periferie è tradimento dei Comuni, inaccettabile"

"La sospensione delle convenzioni del Bando periferie contenuto nel decreto Milleproroghe approvato in prima lettura al Senato è un tradimento dei Comuni e un voltafaccia mai visto che dimostra inaffidabilità o assoluta incapacità di governo, una rapina inaccettabile ai cittadini delle città italiane e, in molti casi, delle periferie delle città italiane. I comuni avvieranno ricorsi e chiederanno con tutti i mezzi una battaglia parlamentare per annullare la decisione", dichiara Marco Filippeschi, presidente nazionale di Legautonomie.

"Lo sblocco dell'avanzo di amministrazione per i comuni - continua Filippeschi - è un fatto positivo ma è anche diventato un obbligo dopo le sentenze della Corte costituzionale. Il blocco a 96 città di progetti vitali per circa 2 miliardi, con procedure in corso e con progetti partecipati da centinaia di  migliaia di cittadini, fatto con un blitz indegno, è un colpo mortale al futuro delle città e a un volano economico importante. Si bloccherebbero investimenti per quattro volte tanto e si annullerebbero risanamenti ambientali e recuperi sociali. I sindaci - conclude il presidente di Legautonomie - pretendono chiarezza e sono pronti a prendere ogni iniziativa per ribaltare questa rovinosa decisione".