TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (14) Ambiente (108) anac (2) ANCI (2) Anpr (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) appalti pubblici (1) Aran (2) associazionismo comunale (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomie locali (2) Banda Ultra larga (110) bando periferie (1) Beni Comuni (1) Bergamo (1) bilanci (2) BUL (109) Camera dei deputati (5) Campania (1) casa (1) cassazione (1) cdm (2) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) codice appalti (3) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (15) comuni sciolti (1) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (13) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) controlli interni (1) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (81) Corte dei Conti (49) Corte di Cassazione (15) Crescita Digitale in Comune (108) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) DEF (1) DEF 2018 (2) Del Cimmuto (16) democrazia rappresentativa (1) derivati (3) DGUE (1) Di Maio (2) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) economia (1) Elezioni Amministrative (5) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) EmiliaRomagna (1) energia (3) Enti Locali (17) enti territoriali (1) Europa (63) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (26) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (786) finanziaria (1) Focus (35) Formazione (18) Forum PA (1) FSN (2) funzione pubblica (1) gioco d'azzardo (3) gioco d'azzardo/ludopatia (27) Giovanelli (1) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (4) Immigrazione (21) indennità (1) infiltrazioni mafiose (1) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (7) inps (2) Interno (3) Istat (1) L'Associazione (78) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (87) Macron (1) mafia (1) maltempo (1) Marino Massaro (1) matteo ricci (1) MEF (2) Mezzogiorno (14) milleproroghe (4) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) Misiani (1) MIT (1) NADEF (1) nord (1) nuovo codice appalti (2) Ordinamento Enti Locali (179) pa digitale (1) pareggio bilancio (1) Parlamento Europeo (1) Partecipate (1) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (25) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) Postdemocrazia (1) povertà (2) Privacy (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (6) pubblicità (1) Pubblico Impiego (7) pums (1) Rapporto annuale Istat (3) reddito (1) reddito di cittadinanza (2) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (7) Rei (12) Riace (1) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) Riscossione (1) sanità (3) scuola (2) Scuola/Università (23) Seminario (1) Servizi pubblici (3) Sicurezza urbana (43) sindaci (3) Siope (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (24) spesa pubblica (1) spid (1) Sprar (13) Startup (1) Statocittà (1) sussidiarietà (1) Sviluppo economico/sociale (75) Svimez (1) TAR (2) trasparenza (1) Trentino Alto Adige (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPB (1) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

04 Settembre 2018

Viminale: più sicurezza nelle città, taser per gli agenti e contrasto delle occupazioni abusive

Taser per gli agenti delle forze dell’ordine e stretta sulle occupazioni abusive: sono queste le novità presentate dal Ministro dell’Interno in tema di sicurezza e far prevalere la legalità.

Dal 5 settembre in 12 città italiane inizierà la sperimentazione della pistola elettrica non letale che aiuterà migliaia di agenti a fare meglio il proprio lavoro. Lo ha annunciato il Ministro Salvini che ha aggiunto “per troppo tempo le nostre Forze dell’Ordine sono state abbandonate e oggi è nostro dovere garantire loro i migliori strumenti per poter difendere in modo adeguato il popolo italiano”. Sul tema delle occupazioni abusive, inoltre, il Ministro ha detto: “La proprietà privata è sacra e qualora ci fosse un margine ridotto di occupazioni abusive di persone in vera difficoltà è giusto che il Comune garantisca un’alternativa prima dello sfratto. Purtroppo – ha aggiunto - nella stragrande maggioranza delle occupazioni di case private e alloggi privati, però, gli abusivi devono essere buttati fuori, senza che il Sindaco debba garantirti un alloggio alternativo: dobbiamo riportare normalità e merito. I Comuni hanno delle graduatorie per chi è in difficoltà ma non è civile occupare una casa senza averne diritto. Lavoreremo con i Sindaci a prescindere dei colori politici”. Sull’argomento, infine, si è espresso anche il mondo associazionistico a partire dall’Unione Inquilini, contestando con fermezza le nuove misure applicate dal Viminale. “La nuova circolare del Ministero dell’interno che intende accelerare gli sgomberi d’immobili occupati, disponendo che solo successivamente allo sgombero Comuni e Regioni trovino soluzioni di assistenza per le famiglie in disagio economico e sociale quindi fragili, è socialmente aberrante. L’onere dei censimenti delle famiglie è a carico dei Comuni, l’onere di dare assistenza alle famiglie è interamente a carico dei Comuni. La circolare non prevede alcuna forma di sostegno ai Comuni, nè in materia di risorse che di mezzi. La circolare parla genericamente di famiglie fragili, non indicando una definizione di tali famiglie. In questo modo Comuni e Regioni saranno costretti a definire cosa sia la fragilità, con il risultato di avere centinaia di definizioni diverse”.