TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (14) Ambiente (108) anac (2) ANCI (2) Anpr (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) appalti pubblici (2) Aran (2) associazionismo comunale (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomie locali (3) banda (1) Banda Ultra larga (117) bando periferie (1) Beni Comuni (1) Bergamo (1) bilanci (2) BUL (117) Camera dei deputati (5) Campania (1) casa (1) cassazione (1) cdm (2) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) codice appalti (4) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (15) comuni sciolti (1) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Congresso Legautonomie (2) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (13) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) Controlli (1) controlli interni (1) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (84) Corte dei Conti (49) Corte di Cassazione (15) Crescita Digitale in Comune (116) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) DEF (1) DEF 2018 (2) Del Cimmuto (16) democrazia rappresentativa (1) derivati (3) DGUE (1) Di Maio (2) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) economia (1) Elezioni Amministrative (5) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) EmiliaRomagna (1) energia (3) Enti Locali (17) enti territoriali (1) Europa (63) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (26) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (786) finanziaria (1) Focus (35) Formazione (18) Forum PA (1) FSN (2) funzione pubblica (1) gioco d'azzardo (3) gioco d'azzardo/ludopatia (27) Giovanelli (1) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (4) Immigrazione (21) indennità (1) infiltrazioni mafiose (1) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (7) inps (2) Interno (3) Istat (1) L'Associazione (79) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (88) Macron (1) mafia (1) maltempo (1) Marino Massaro (1) matteo ricci (1) MEF (2) Mezzogiorno (14) migranti (1) milleproroghe (4) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) Misiani (1) MIT (2) NADEF (1) nord (1) nuovo codice appalti (2) Ordinamento Enti Locali (179) pa digitale (1) pareggio bilancio (1) Parlamento Europeo (1) Partecipate (2) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (25) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) Postdemocrazia (1) povertà (2) Privacy (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (6) pubblicità (1) Pubblico Impiego (7) pums (1) Rapporto annuale Istat (3) reddito (1) reddito di cittadinanza (2) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (7) Rei (12) Riace (1) Ricci (1) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) Riscossione (1) sanità (3) scuola (2) Scuola/Università (23) Seminario (1) Servizi pubblici (3) Sicurezza urbana (43) sindaci (3) Siope (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (24) spesa pubblica (1) spid (1) Sprar (14) Startup (1) Statocittà (1) sussidiarietà (1) Sviluppo economico/sociale (75) Svimez (1) TAR (2) trasparenza (1) Trentino Alto Adige (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPB (1) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

funzione pubblica pa digitale

03 Ottobre 2018

Pa digitale, in due enti su tre manca il responsabile. Sollecito del Ministero

Obbligo di nominare in tutti gli enti, «con ogni opportuna urgenza», il responsabile per la transizione al digitale (Rtd), senza che ciò implichi l'aumento del numero delle posizioni dirigenziali. Necessità che gli uffici preposti all’organizzazione, all’innovazione e alle tecnologie siano impegnati nell’attuazione delle misure per la digitalizzazione, processo da cui si devono determinare razionalizzazioni e miglioramenti dell'attività amministrativa. Sono queste le principali indicazioni contenute nella circolare della Funzione pubblica n. 3/2018, la prima circolare firmata dal ministro Bongiorno, emblematicamente, dedicata all’innovazione tecnologica nelle Pa.

La circolare ricorda che l'obbligo della introduzione di questa figura è già operativo da oltre 2 anni (esattamente dal 14 settembre 2016), ma sono ancora assai poche le amministrazioni che vi hanno provveduto.

I compiti del responsabile per la transizione digitale, come definiti dal legislatore, sono così riassunti: coordinamento strategico dei sistemi informativi di telecomunicazione e fonia e indirizzo e coordinamento dello sviluppo dei servizi; programmazione, coordinamento e applicazione della sicurezza informatica; accesso dei disabili; analisi periodica della coerenza tra la organizzazione e l'utilizzo delle tecnologie dell'informazione; partecipazione alla revisione del modello organizzativo dell'ente; progettazione e coordinamento delle iniziative per il miglioramento della erogazione dei servizi; attuazione delle direttive della Funzione pubblica; pianificazione e coordinamento nell'ente dell’introduzione degli strumenti della società dell'informazione; pianificazione e coordinamento della acquisizione di soluzioni e sistemi informatici, telematici e di telecomunicazione.

La circolare raccomanda che a questa figura siano assegnati anche i seguenti compiti: costituzione di tavoli di coordinamento all'interno dell'ente; attivazione di gruppi tematici; proposta di circolari ed atti di indirizzo; definizione delle forme di raccordo con le altre figure interessate ai processi di digitalizzazione; predisposizione del piano triennale per l'informatica; predisposizione della relazione annuale sulle attività svolte da inviare al vertice dell'ente.