TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (14) Ambiente (108) anac (2) ANCI (2) Anpr (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) appalti pubblici (1) Aran (2) associazionismo comunale (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomie locali (2) Banda Ultra larga (107) bando periferie (1) Beni Comuni (1) Bergamo (1) bilanci (2) BUL (106) Camera dei deputati (5) Campania (1) casa (1) cassazione (1) cdm (2) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) codice appalti (3) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (15) comuni sciolti (1) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (13) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) controlli interni (1) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (81) Corte dei Conti (49) Corte di Cassazione (15) Crescita Digitale in Comune (105) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) DEF (1) DEF 2018 (2) Del Cimmuto (16) democrazia rappresentativa (1) derivati (3) DGUE (1) Di Maio (2) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) economia (1) Elezioni Amministrative (5) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) EmiliaRomagna (1) energia (3) Enti Locali (16) enti territoriali (1) Europa (62) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (26) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (786) finanziaria (1) Focus (35) Formazione (18) Forum PA (1) FSN (2) funzione pubblica (1) gioco d'azzardo (3) gioco d'azzardo/ludopatia (27) Giovanelli (1) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (4) Immigrazione (21) indennità (1) infiltrazioni mafiose (1) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (7) inps (2) Interno (3) Istat (1) L'Associazione (78) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (87) Macron (1) mafia (1) maltempo (1) Marino Massaro (1) matteo ricci (1) MEF (1) Mezzogiorno (14) milleproroghe (4) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) Misiani (1) MIT (1) NADEF (1) nord (1) nuovo codice appalti (2) Ordinamento Enti Locali (179) pa digitale (1) pareggio bilancio (1) Parlamento Europeo (1) Partecipate (1) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (25) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) Postdemocrazia (1) povertà (2) Privacy (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (6) pubblicità (1) Pubblico Impiego (7) pums (1) Rapporto annuale Istat (3) reddito (1) reddito di cittadinanza (2) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (7) Rei (12) Riace (1) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) Riscossione (1) sanità (3) scuola (2) Scuola/Università (23) Seminario (1) Servizi pubblici (3) Sicurezza urbana (43) sindaci (3) Siope (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (24) spesa pubblica (1) spid (1) Sprar (13) Startup (1) Statocittà (1) sussidiarietà (1) Sviluppo economico/sociale (75) Svimez (1) TAR (2) trasparenza (1) Trentino Alto Adige (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPB (1) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

Elezioni Amministrative Trentino Alto Adige

22 Ottobre 2018

Elezioni in Trentino Alto Adige

Si è conclusa la giornata di voto nelle province autonome di Trento e Bolzano. Le elezioni erano volte a decidere i nuovi consigli provinciali in tutte e due le località e, nel caso di Trento, anche il nome del nuovo governatore, come di prassi dal 2003. Se lo scrutinio a Bolzano è durato tutta la notte e ha già fornito i risultati, a Trento è iniziato questa mattina alle ore 7 e ancora non si è concluso. Le percentuali dell’affluenza però sono già note e si segnala un leggero aumento rispetto alle ultime elezioni in Trentino, dove si sono presentati il 64,05% dei cittadini, con una crescita dell’1,23%, mentre in Alto Adige, dove in percentuale la presenza alle urne è stata più alta toccando il 73,9%, bisogna evidenziare un calo pari al 3,8% rispetto al 2013.

A Bolzano la vittoria è andata alla Svp di Südtiroler Volkspartei con il 41,9%, nonostante il calo rispetto alle ultime elezioni, quando aveva raggiunto il 45,7% dei consensi. L'obiettivo comunque, come dichiarato dal governatore Arno Kompatscher, era quello di mettere la bandierina oltre il 40%. 

La Lega, con capolista Massimo Bessone, è primo partito con il 27,8%, un aumento praticamente del 25% se si considera che nel 2013, insieme a Forza Italia, era riuscita ad ottenere solamente il 2,5%. Anche nella provincia ottiene un buon risultato con l’11,1%. A conquistare l’Alto Adige è stato anche l’ex grillino Paul Koellensperger, che la scorsa estate ha deciso di abbandonare il Movimento 5 Stelle per correre singolarmente con una lista civica nuova, sciolta da altri partiti e movimenti nazionali. Koellensperger infatti è riuscito a convincere il 15,2% dei cittadini della provincia autonoma, conquistando così il secondo posto in consiglio provinciale.