TAGS PER ARGOMENTO

AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) ALI/Municipia SpA (1) Alleanza contro la povertà (16) Ambiente (108) anac (4) ANCI (2) Anpr (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) Aran (4) ASviS (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomia (2) autonomie locali (4) Banda Ultra larga (179) bando periferie (1) Bergamo (1) Bes (2) bilanci (2) BUL (179) Camera dei deputati (5) Campania (1) casa (1) cdm (2) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) clima (2) codice appalti (4) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (16) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Congresso Legautonomie (2) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (13) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) Controlli (3) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (93) Corte dei Conti (68) Corte di Cassazione (17) Crescita Digitale in Comune (178) Criminalità (2) Cultura (26) Decentramento (10) DEF (1) DEF 2018 (2) Del Cimmuto (16) democrazia rappresentativa (1) derivati (3) DGUE (1) dignità amministratori (3) Di Maio (2) DL Sicurezza (2) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) economia (1) Elezioni Amministrative (6) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) EmiliaRomagna (1) energia (3) Enti Locali (18) enti territoriali (1) Europa (67) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (26) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (786) finanziaria (1) Focus (35) Formazione (19) Forum PA (1) FSN (2) funzione pubblica (2) gioco d'azzardo (3) gioco d'azzardo/ludopatia (27) Giovanelli (1) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (3) Governo (4) Immigrazione (21) indennità (1) infiltrazioni mafiose (2) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (7) inps (2) Interno (3) Istat (48) L'Associazione (81) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (93) Legge di Bilancio (2) Lucciarini (1) Macron (1) maltempo (1) marche (1) Marino Massaro (1) Matteo Ricci (31) MEF (2) Mezzogiorno (16) migranti (1) milleproroghe (4) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) Misiani (1) MIT (2) NADEF (1) nord (1) nuovo codice appalti (3) Ordinamento Enti Locali (179) pa digitale (1) pareggio bilancio (1) Parlamento Europeo (1) Partecipate (2) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (26) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) Postdemocrazia (1) povertà (2) Privacy (2) Prodi (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (7) pubblicità (1) Pubblico Impiego (8) pums (1) reddito (1) reddito di cittadinanza (2) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (8) Rei (14) Riace (1) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) Riforme Territoriali (1) Riscossione (1) Roma (1) sanità (3) scuola (2) Scuola/Università (23) Seminario (1) Servizi pubblici (3) Sicurezza urbana (44) sindaci (3) Siope (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (24) spesa pubblica (1) spid (1) Sprar (14) Startup (1) startup tunisia (4) Statocittà (1) Sviluppo economico/sociale (76) sviluppo sostenibile (1) TAR (4) trasparenza (1) Trentino Alto Adige (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPB (1) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

Documenti

Dall'1 al 4 ottobre 2019, a Roma, il complesso di San Salvatore in Lauro aprirà le porte alla prima edizione del FESTIVAL DELLE CITTA'. Parleremo del protagonismo delle città per il futuro del Pase.   
La banda ultralarga sta per effettuare il sorpasso in Italia sull'Adsl. E' quanto emerge dall'Osservatorio sulle Comunicazioni dell'AgCom, secondo cui gli accessi complessivi, a fine marzo, si erano ridotti di circa 130 mila unità e Tim è scesa per la prima volta sotto la soglia del 50%. 
Si è svolta il 24 luglio a Roma, nella sede di Invitalia, la presentazione dell’Avanzamento del Grande Progetto BUL. Il Ministero dello Sviluppo Economico, Infratel e Open Fiber hanno illustrato la futura evoluzione del progetto alla presenza dei rappresentanti delle Regioni.
ALI si radica in tutto il territorio nazionale e si prepara al Festival delle Città di ottobre. "Nelle prossime settimane, oltre alle tante iniziative in programma in tutte le regioni d'Italia, abbiamo in calendario un appuntamento che richiamerà a Roma molti amministratori: il Festival delle Città, un grande momento di confronto tra i sindaci ma anche tra gli amministratori e gli attori economici e istituzionali del nostro Paese.    
"Finalmente anche altri parlamentari sollevano il tema della dignita' degli amministratori locali. Anche il senatore Riccardo Nencini ha presentato pochi giorni fa un ddl sull'indennita' dei sindaci, riconoscendo che c'e' una questione legata alla dignita' della funzione istituzionale che va affrontata il prima possibile sul piano legislativo". Lo ha detto Matteo Ricci, Presidente di ALI-Autonomie Locali Italiane e Sindaco di Pesaro. 
Nella sede del Ministero dello Sviluppo economico si è svolto ieri l’incontro del Comitato Banda Ultra Larga (CoBUL) nella sua nuova composizione, presieduta dal ministro per il Sud Barbara Lezzi, su delega del vice premier Luigi Di Maio. Il Comitato è composto dalla Presidenza del Consiglio –che coordina il Piano strategico BUL-, dal Ministero dello Sviluppo Economico, Infratel e AgID (Agenzia per l’Italia Digitale), che ha definito la presente strategia nazionale e ne monitora la corretta attuazione.
Questa notte se n'è andato Luciano Vandelli. Perdiamo un eccellente docente, uno studioso appassionato, un punto di riferimento per il diritto amministrativo e per tutti gli amministratori locali. Rigoroso e innovatore, impegnato da sempre per l'ammodernamento delle nostre istituzioni, Vandelli ha prestato alla vita pubblica molto del suo sapere. Da sempre vicino alla Lega delle Autonomie Locali, è suo il nostro ultimo contributo compiuto per la riforma del Testo Unico delle Autonomie Locali. Luciano Vandelli resta un esempio carissimo e indimenticabile per ognuno di noi. ALI lo ricorda con grande commozione, la sua scomparsa lascia un vuoto enorme.
"La mafia non va combattuta con parole. Ma con fatti. Ha ragione il pm Giuseppe Lombardo: sono necessarie scelte politiche nette. Partiamo dalle scuole: informiamo i ragazzi su Falcone e Borsellino. Ma anche su Peppino Impastato. Contrastare criminalità vuol dire contrastare l'ovvietà e il populismo" lo ha scritto su twitter il Presidente ALI, Matteo Ricci.  
Non è la  prima volta che la Consulta si schiera a favore dei Comuni riconoscendo le loro prerogative e i loro poteri in tema di pianificazione del territorio, anche rispetto ai poteri delle Regioni o addirittura dello Stato. L’esercizio del potere di pianificazione non può essere inteso solo come un coordinamento delle potenzialità edificatorie connesse al diritto di proprietà, ma deve essere ricostruito come intervento degli enti sul proprio territorio, in funzione dello sviluppo complessivo ed armonico del medesimo, che tenga conto sia delle potenzialità edificatorie dei suoli, sia di valori ambientali e paesaggistici, sia di esigenze di tutela della salute e quindi della vita salubre degli abitanti. La sentenza della Consulta  n. 179 del 2019  è particolarmente rilevante, sia per l’aspetto che si riferisce alla  riduzione del consumo di suolo, sia per quanto attiene al rispetto dei poteri dei Comuni. Da anni è ormai evidente che il suolo è un bene comune, un bene pubblico primario che non può essere consumato senza limiti. Da anni è evidente che il buon uso del suolo, compresa la non edificazione, è condizione indispensabile per far fronte agli effetti dei cambiamenti climatici con tutte le calamità che comportano e che ormai ben conosciamo. Salvaguardando il suolo, utilizzandolo in modo intelligente per gli adattamenti e le mitigazione delle conseguenze dei cambiamenti del clima, si  salvaguarda la salute dei cittadini - in alcuni casi la loro vita - la salute degli esseri viventi e la biodiversità.
Nell’ambito dell’esame delle abbinate proposte di legge C. 1429, C. 1904 e C. 1918, in materia di Imposta Municipale sugli Immobili (IMU), ALI – Autonomie Locali Italiane ha partecipato all’audizione in Commissione Finanze Camera dei deputati. Scarica l’allegato per consultare le proposte avanzate dall’Associazione. 
«Davanti a questo Governo gialloverde è necessario creare un’alternativa seria e concreta. I Sindaci popolari possono rappresentare il vero rilancio del Centro Sinistra» ha detto il Presidente Ricci, che questa mattina è intervenuto a Studio24.
Lo ha detto l'assessore regionale allo sviluppo economico Roberto Marcato, a margine del comitato per la banda ultra larga che si è riunito a Roma sotto la presidenza del ministro per il sud Barbara Lezzi in sostituzione del ministro per lo sviluppo economico Luigi Di Maio.
“La gestione delle entrate tributarie dei Comuni: modelli organizzativi, spesa e performance“: questo il titolo del nuovo studio al centro della collaborazione tra ALI - Autonomie Locali Italiane e Municipia S.p.A. L’obiettivo è investigare il rapporto tra efficacia ed efficienza della gestione tributaria e i modelli organizzativi adottati dai Comuni. L’indagine ha riguardato 6.377 Comuni che, complessivamente, fanno registrare una popolazione residente di oltre 50 milioni di abitanti. Fonte: banca dati sui certificati di conto consuntivo per il 2017 del Ministero dell’Interno. L’analisi dei dati di spesa di alcune delle voci più significative che compongono il bilancio comunale ha consentito di individuare modalità organizzative ricorrenti, collegate a una serie di macro-fenomeni connessi alla gestione delle entrate tributarie. In particolare, i comportamenti prevalenti individuati hanno consentito di isolare tre gruppi principali: i Comuni che si affidano a una esternalizzazione totale o prevalente per la gestione dei tributi; quelli caratterizzati da una gestione dei tributi totalmente o prevalentemente in economia; i Comuni che preferiscono trasferire, in maniera esclusiva o prevalente, la gestione delle entrate ad altri soggetti pubblici. 
"Il dibattito sull'Autonomia è il solito teatrino dentro al Governo, utile a Lega e M5S ma pericoloso per il Paese, che non è governato. L'Autonomia non va avanti perché non è una vera riforma. È una bandierina. Apriamo allora un ragionamento per una riforma complessiva che riguardi l'intero sistema delle autonomie territoriali italiane". Lo ha detto Matteo Ricci, Presidente ALI-Autonomie Locali Italiane e sindaco di Pesaro.
"Siamo qui in piazza con i sindaci che protestano per la mancanza dei fondi per le fusioni dei Comuni. E' allucinante che il Governo invece che incentivare i Comuni a lavorare insieme li disincentivi tagliando fondi a Comuni che si sono già fusi, superando la prova democratica del referendum propositivo, sapendo che c'erano già determinati incentivi per quelle fusioni. Così si tolgono soldi già a bilancio, e si dà un pessimo segnale, perché noi abbiamo bisogno di comuni più forti, andrebbero incentivate l'aggregazione e le fusioni". 
Open Fiber e Vodafone hanno firmato l'estensione della partnership strategica per la diffusione dei servizi ultrabroadband nei 7.635 comuni delle "aree bianche". L'accordo, già in essere in 271 città, riguarda ora l'intero perimetro del piano di cablaggio di Open Fiber che prevede la copertura di oltre 19 milioni di unità immobiliari in tutta Italia. 
"Il taglio dei contributi ai comuni nati da fusione è un grave errore, un netto passo indietro rispetto allo sforzo di riduzione della frammentazione amministrativa che era stato messo in atto nella scorsa legislatura", dichiara il senatore Antonio Misiani, capogruppo PD in commissione bilancio. 
09 Luglio 2019

tar_Lazio_5336_2019

E’ stato pubblicato sul portale Infratel l’elenco che fa il punto sullo stato dell’arte del progetto BUL  al 1 luglio 2019. Per ciascun comune viene individuata la fase di appartenenza, lo stato delle attività, e l’eventuale firma della convenzione con Infratel che è condizione necessaria per l’avvio della progettazione esecutiva.  
Ali - Autonomie Locali Italiane e Municipia S.p.A., società del Gruppo Engineering impegnata nella trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione locale, hanno avviato una collaborazione sperimentale al fine di promuovere la produzione di conoscenze e di competenze sulla realtà economico-gestionale degli Enti locali, ed in particolare dei Comuni, a partire dalla valorizzazione dei dati contenuti nelle banche dati 
“Il Governo penalizza le Marche tagliando risorse importanti a quei comuni che in questi anni hanno scelto di fondersi per logiche di semplificazione, migliore efficacia ed efficienza dei servizi ai cittadini”. Ad affermarlo in una nota Valerio Lucciarini, Presidente di ALI (Autonomie Locali Italiane) Marche - Lega delle Autonomie Locali Marche.  “Le amministrazioni interessate subiranno, difatti, una sforbiciata fino al 40% rispetto ai fondi previsti. Per le Marche sarà una mazzata che coinvolgerà gli abitanti di Trecastelli, Fiastra, Valfornace, Colli del Metauro, Sassocorvaro - Auditore, Terre Roveresche, Vallefoglia. In questi anni nella regione, dati alla mano, si sono realizzate 7 Fusioni, 18 i comuni soppressi, per una riduzione complessiva di 11 Comuni. A livello nazionale due anni fa, per la prima volta dal 1961, i comuni italiani sono scesi sotto quota 8000.
"La posa del primo tratto della banda ultra larga a San Giustino rappresenta un ulteriore elemento del progetto di innovazione di cui la Regione Umbria si è fatta promotrice da diversi anni”. È quanto ha affermato il presidente della Regione Umbria, Fabio Paparelli.
L’accordo ha come obiettivo quello di diffondere le reti di nuova generazione nei Comuni montani.
“E’ uno scandalo”. Matteo Ricci, Presidente di ALI-Autonomie Locali italiane e sindaco di Pesaro, tuona contro la nuova minaccia di revoca della concessione ad Autostrade: “Di Maio la smetta con questo balletto. Così sta bloccando o rallentando miliardi di opere pubbliche che Atlantia deve realizzare. Il governo piuttosto sblocchi i cantieri”, attacca su twitter, allegando articoli con tanto di titoli: “La revoca costa 20 miliardi”.
Infratel Italia, la società in-house del Ministero dello sviluppo economico, ha comunicato di aver messo online la nuova mappatura per numero civico delle Aree Grigie e Nere del Paese a seguito del monitoraggio concluso il 15 Maggio 2019 dalla stessa Infratel, ovvero l’attività di aggiornamento della copertura delle aree del territorio nazionale già individuate in precedenti Consultazioni come Aree Grigie e Nere NGA.
Capacità di trasmissione dati fino a 1 gigabit al secondo grazie alla banda ultra larga in fibra ottica, lunga 200 chilometri, raggiungendo 27mila unità immobiliari. Sarà possibile a Barletta grazie all'intervento che Open Fiber ha in programma nella città della Disfida, investendo 8,5 milioni per portare nelle case la tecnologia 'FttH, Fiber to the Home'.
Il Governo Regionale prosegue con il programma strategico per la realizzazione delle infrastrutture in banda ultralarga che coinvolge tutti i 305 Comuni della Regione Abruzzo. Il 25 giugno, a L'Aquila, a Palazzo Silone, si è tenuto un incontro per condividere, con i sindaci di un primo gruppo di Comuni, le azioni da intraprendere per la semplificazione autorizzativa per il Grande Progetto della Banda Ultralarga della Regione Abruzzo, alla presenza dell'assessore Guido Quintino Liris, delle società coinvolte nella realizzazione delle opere e dei tecnici regionali.
Roma, 27 giugno 2019 - “Il Governo taglia le gambe a tutti quei comuni che in questi anni hanno scelto di fondersi per favorire lo snellimento della macchina amministrativa e quindi di una seria semplificazione dei servizi offerti ai cittadini. A dircelo sono i dati pubblicati questa mattina relativi al 2019 che mettono in evidenza il taglio delle risorse per tutti gli enti locali che dal 2013 hanno deciso di fondersi” lo ha detto il Presidente di Ali (Autonomie Locali Italiane) e Sindaco di Pesaro, Matteo Ricci.
Nello svolgimento dell’attività istituzionale di competenza dell’Autorità sono emerse problematiche che presuppongono l’individuazione della disciplina applicabile agli affidamenti di servizi sociali all’esito del nuovo quadro normativo delineatosi a seguito dell’entrata in vigore del d.lgs. 50/2016, del decreto correttivo 56/2017 e del codice del Terzo settore. 
La lavoratrice madre ha diritto all'indennità per dimissioni entro il primo anno di vita del figlio, indipendentemente dal motivo delle dimissioni e anche quando queste risultino preordinate al reperimento di altra occupazione. Il beneficio è dovuto per il solo fatto della nascita o dell'adozione, non potendo l'amministrazione effettuare valutazioni sui vantaggi della scelta della lavoratrice, salvo dimostrare che sussistano gli estremi per un abuso del diritto. A fornire l'interpretazione è la Sezione lavoro della Cassazione, con la sentenza n. 16176/2019.  
Pagina 1 di 209