TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (14) Ambiente (108) anac (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) associazionismo comunale (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomie locali (2) Banda Ultra larga (69) Beni Comuni (1) Bergamo (1) bilanci (1) BUL (68) Camera dei deputati (5) casa (1) cdm (1) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) codice appalti (3) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (9) comuni sciolti (1) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (12) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (73) Corte dei Conti (45) Corte di Cassazione (15) Crescita Digitale in Comune (67) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) Del Cimmuto (16) derivati (3) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) Elezioni Amministrative (4) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) energia (3) Enti Locali (14) enti territoriali (1) Europa (60) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (23) Finanza territoriale (781) Focus (35) Formazione (18) Forum PA (1) gioco d'azzardo (2) gioco d'azzardo/ludopatia (27) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (2) Immigrazione (18) indennità (1) infiltrazioni mafiose (1) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (5) Interno (3) Istat (1) L'Associazione (78) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (79) Macron (1) mafia (1) matteo ricci (1) MEF (1) Mezzogiorno (14) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) MIT (1) nord (1) nuovo codice appalti (2) Ordinamento Enti Locali (179) Parlamento Europeo (1) Partecipate (1) patrimonio pubblico (1) PEG (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (23) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) povertà (1) Privacy (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (2) Pubblico Impiego (6) pums (1) Rapporto annuale Istat (3) reddito (1) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (4) Rei (11) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) sanità (1) Scuola/Università (22) Seminario (1) Servizi pubblici (1) Sicurezza urbana (43) sindaci (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (23) spid (1) Sprar (13) Startup (1) Statocittà (1) sussidiarietà (1) Sviluppo economico/sociale (75) TAR (2) trasparenza (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

Documenti

Pubblicata in Gazzetta ufficiale la Delibera CIPE n. 107-2017 che stanzia 100 milioni di euro per lo sviluppo di beni e servizi di nuova generazione nell'ambito del Piano banda ultralarga a valere sulle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione.
Il presidente di Infratel fa il punto sulla strategia e avverte: «La transizione al nuovo governo ha pesato sui ritardi. Ora avanti tutta sul terzo bando».
«Una giornata storica»: il BUL arriva nel cuore dell’Umbria. La presidente della Regione ha inaugurato il primo cantiere a Castel Giorgio.
Il Consorzio: «Senza collegamento ultraveloce le nostre strutture turistiche sono costrette a rinunciare ad ospitare anche convegni di livello internazionale».
A Boville Ernica, comune di poco più di 8.000 abitanti, è stato inaugurato il primo cantiere. Il neo Sindaco Perciballi: «Un progetto importante a cui è necessario garantire la continuità amministrativa».
Pubblicato nella G.U. n. 134 del 12/6/2018 il decreto del Mef 30 maggio 2018 che ha esteso SIOPE+ a tutti gli enti soggetti alla rilevazione SIOPE e, quindi, anche a Unioni di Comuni, Comunità Montane, Comunità Isolane e agli altri enti locali indicati dall'articolo 2 del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267, fissando come data di avvio il 1° gennaio 2019.
Realizzare un miglioramento della rete stradale nazionale attraverso una trasformazione digitale, connettere i veicoli di nuova generazione, aumentare i livelli di assistenza automatica alla guida, ridurre l’incidentalità e snellire il traffico: sono questi gli obiettivi delle “smart road” che, prima di diffondersi su scala nazionale, faranno il loro esordio in maniera sperimentale a Torino.
Entro il 2030 le energie rinnovabili dovranno coprire il 32% dei consumi energetici a livello Ue. E' uno dei risultati dell'accordo raggiunto nella notte tra le istituzioni europee sulla nuova direttiva rinnovabili, che aggiorna il quadro normativo Ue al 2030.  
Entro il 30 giugno i Comuni con meno di 15mila abitanti dovranno rispondereire il questionario con le risposte sull'attuazione degli obblighi di trasparenza alla Conferenza Stato – Città ed autonomie locali. L'ufficio di segreteria della Conferenza Stato-città ed autonomie locali, nell'ambito del rapporto annuale sulle attività svolte dalla Conferenza, svolge approfondimenti tematici finalizzati allo studio di argomenti rilevanti per gli enti locali. 
Dopo la pubblicazione della proposta legislativa della Commissione europea sulle nuove regole della politica di coesione (29 maggio), che dovrà accompagnare il negoziato con i singoli Stati membri per attuare il nuovo ciclo 2021-2027, le altre istituzione comunitarie europee, parlamento e consiglio, dispongono di tutti gli elementi per avviare il confronto che porterà alla loro approvazione definitiva. La proposta di regolamento racchiude le disposizioni comuni applicabili al Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr), al Fondo sociale europeo ora plus (Fse+), al Fondo di coesione (Fc), al Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Feamp) e le regole finanziarie applicabili a questi, al Fondo asilo e migrazione (Amif), al Fondo per la sicurezza interna (Fsi) e allo Strumento per la gestione delle frontiere e i visti (Bmvi).
Pubblicati i primi bandi per definire la programmazione degli interventi: le Regioni hanno definito modalità e termini per le candidature che i Comuni, Città metropolitane e Provincie dovranno inviare
Il protocollo d’intesa siglato prevede la collaborazione istituzionale nelle iniziative di valorizzazione degli edifici inseriti nei progetti a rete Fari, Torri ed edifici costieri e Cammini e Percorsi.
Tornano ad aumentare i tempi di pagamento della nostra Pa che 'privano' di 30 miliardi alle imprese. Lo segnala la Cgia la quale ricorda che dopo alcuni anni di progressiva diminuzione, dallo scorso gennaio ad oggi sono tornati a salire i tempi medi di pagamento della Pa.
È l’effetto diretto della legge di Stabilità 2016, poi confermata anche dalle due leggi di Bilancio successive. Si avvicina il primo appuntamento dell’anno con l’IMU: entro il 18 giugno, infatti, deve essere versato l’acconto dell’imposta municipale propria.
I risultati delle amministrative 2018 con tutti i risultati aggiornati in tempo reale sono consultabili al link del Ministero dell'Interno. 
L’Italia potrebbe non riuscire a raggiungere gli obiettivi Ue per il 2020 sulla banda larga ma, se la sua Strategia del 2015 basata sul modello ‘wholesale’ sarà attuata in modo corretto, potrebbe essere sulla buona strada per centrare gli obiettivi per il 2025 sulla banda ultralarga. Sono le conclusioni a cui è giunta la Corte dei conti Ue (Eca), che ha realizzato un audit sulla diffusione della banda larga nei 28.
I risultati delle amministrative 2018 con tutti i risultati aggiornati in tempo reale sono consultabili al link del Ministero dell'Interno.   
Entra in vigore il nuovo Dup semplificato: lo scorso 18 maggio è stato emanato il decreto interministeriale di modifica della disciplina del documento unico di programmazione che introduce anche un ulteriore semplificazione per i comuni fino a 2mila abitanti. Con l’obiettivo di rendere più snello il Dup semplificato, il MEF, di concerto con il Viminale, ha approvato un decreto di aggiornamento del principio contabile applicato della programmazione del bilancio.
Con la Sentenza numero 110 la Corte Costituzionale si pronuncia in merito ad una legge della Regione Toscana (3 marzo 2015, n. 22) sul «Riordino delle funzioni provinciali e attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56 (Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni). Modifiche alle leggi regionali 32/2002, 67/2003, 41/2005, 68/2011, 65/2014».La Consulta dichiara “l’illegittimità costituzionale degli artt. 10, comma 3, e 11-bis, comma 5, della legge della Regione Toscana 3 marzo 2015, n. 22, recante «Riordino delle funzioni provinciali e attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56 (Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni).
La mafia si sconfigge con le forze di polizia, il controllo del territorio, l'attività della magistratura, le politiche sociali. Ma c'è anche un fronte che ha un'importanza sì economica, ma anche pedagogica. 
Coinvolti 26 comuni: le riduzioni finanziate dal Fondo idrocarburi grazie a un accordo Regione-Ministero. Le richieste dal 1 giugno. 
E' scattato il countdown per l'uscita delle 'pagelle' sull'attività svolta dagli uffici pubblici. Manca infatti meno di un mese alla scadenza stabilita per legge.
Far crescere le piattaforme digitali senza abbassare le tutele dei lavoratori. È questo lo spirito della “Carta dei diritti fondamentali dei lavoratori digitali nel contesto urbano” che oggi a Bologna viene firmata dal Sindaco Virginio Merola e dall'assessore al Lavoro Marco Lombardo, da Riders Union Bologna, dai segretari di Cgil, Cisl e Uil e dai vertici di Sgnam e Mymenu, marchi della nuova società Meal srl.
Il Codice appalti non soddisfa i comuni, soprattutto quelli più piccoli che lamentano scarsa semplificazione e difficoltà nel  fare ricorso alle centrali uniche appaltanti. Con il risultato che, lungi dal riordinare la materia delle gare pubbliche in ottica trasparenza, il dlgs 50/2016 ha prodotto procedure farraginose che hanno causato la mancata ripresa degli investimenti. È quanto emerge da un’indagine di Legautonomie che a circa due anni dall’approvazione del nuovo Codice dei contratti pubblici ha somministrato agli enti locali un questionario con l’obiettivo di cogliere le valutazioni degli operatori. Al questionario hanno risposto 134 comuni e 2 unioni di comuni, prevalentemente del Nord.  
La Commissione UE ha proposto un nuovo programma digitale da 9,2 miliardi euro che dovrebbe concretizzarsi nel periodo 2021-2027. Il piano "Europa Digitale" punta a sfruttare al meglio il nuovo quadro giuridico che sta dando vita al mercato unico, concentrandosi su cinque settori: calcolo ad alte prestazioni, intelligenza artificiale, cybersicurezza, competenze digitali e uso delle tecnologie digitali nell'economia e nella società.
Pagina 1 di 197