TAGS PER ARGOMENTO

Acque reflue (2) AGCM (2) Agcom (1) agenda digitale (1) agenda urbana (1) Alleanza contro la povertà (16) Ambiente (108) anac (2) ANCI (2) Anpr (1) Anticorruzione (14) antimafia (1) antiriciclaggio (3) Antitrust (1) appalti pubblici (2) Aran (2) associazionismo comunale (1) atac (1) Atti convegni (68) Attualità (109) autonomie locali (3) banda (1) Banda Ultra larga (143) bando periferie (1) Beni Comuni (1) Bergamo (1) Bes (1) bilanci (2) BUL (143) Camera dei deputati (5) Campania (1) casa (1) cassazione (1) cdm (2) circoscrizioni (1) città metropolitane (2) clima (1) codice appalti (4) coesione (1) Comitato dei saggi (2) Comuni (16) comuni sciolti (1) conferenza statocittà (1) Conferenza Unificata (2) Conferimento cariche elettive (1) Congresso Legautonomie (2) Consiglio dei Ministri (31) Consiglio di Stato (13) contabilità armonizzata (1) Contratti pubblici (2) Controlli (1) controlli interni (1) Cooperazione internazionale (2) Corte Costituzionale (89) Corte dei Conti (49) Corte di Cassazione (16) Crescita Digitale in Comune (142) Criminalità (3) Cultura (26) Decentramento (10) DEF (1) DEF 2018 (2) Del Cimmuto (16) democrazia rappresentativa (1) derivati (3) DGUE (1) dignità amministratori (3) Di Maio (2) DL Sicurezza (2) Documenti di finanza pubblica (52) Dossier (42) economia (1) Elezioni Amministrative (5) elezioni politiche (1) elezioni regionali (1) EmiliaRomagna (1) energia (3) Enti Locali (17) enti territoriali (1) Europa (66) famiglie (1) Federalismo (201) Filippeschi (26) finanza pubblica (1) Finanza territoriale (786) finanziaria (1) Focus (35) Formazione (19) Forum PA (1) FSN (2) funzione pubblica (1) gioco d'azzardo (3) gioco d'azzardo/ludopatia (27) Giovanelli (1) giovani (1) GIT (1) Giustizia (57) Governare il territorio (2) Governo (4) Immigrazione (21) indennità (1) infiltrazioni mafiose (1) Infrastrutture (1) Innovazione digitale (7) inps (2) Interno (3) Istat (1) L'Associazione (80) Lavoro (32) Leganet (2) Legautonomie (93) Legge di Bilancio (2) Lucciarini (1) Macron (1) mafia (1) maltempo (1) Marino Massaro (1) matteo ricci (14) MEF (2) Mezzogiorno (14) migranti (1) milleproroghe (4) Ministero economia e finanze (1) Minnucci (1) Misiani (1) MIT (2) NADEF (1) nord (1) nuovo codice appalti (2) Ordinamento Enti Locali (179) pa digitale (1) pareggio bilancio (1) Parlamento Europeo (1) Partecipate (2) patrimonio pubblico (1) PEG (1) pensioni (1) piani di riequilibrio finanziario (12) Piano Urbano Mobilità Sostenibile (1) Piccoli comuni (25) Pil (1) Pmi innovative (1) Politiche territoriali (185) polizia locale (1) Postdemocrazia (1) povertà (2) Privacy (2) Prodi (1) Province (11) Provincia Viterbo (1) pubblica ammnistrazione (6) pubblicità (1) Pubblico Impiego (7) pums (1) Rapporto annuale Istat (3) reddito (1) reddito di cittadinanza (2) reddito di inclusione sociale (2) reddito medio equivalente (1) Referendum (2) regioni (8) Rei (14) Riace (1) Ricci (2) Ricerche (146) Riforma PA (228) Riforma Servizi pubblici (140) Riforme (1) Riscossione (1) Roma (1) sanità (3) scuola (2) Scuola/Università (23) Seminario (1) Servizi pubblici (3) Sicurezza urbana (44) sindaci (4) Siope (1) Sisma (4) smart city (3) smart road (1) Società partecipate (24) spesa pubblica (1) spid (1) Sprar (14) Startup (1) startup tunisia (4) Statocittà (1) sussidiarietà (1) Sviluppo economico/sociale (75) Svimez (1) TAR (3) trasparenza (1) Trentino Alto Adige (1) Tributi (4) Unione Europea (15) UPB (1) UPI (1) Welfare locale/sanità (185) XV Congresso nazionale Legautonomie (9)

Documenti

* Articolo di Maurizio Fiasco, sociologo e consulente della Consulta Nazionale Antiusura, pubblicato il 27 luglio 2018 su Italia Oggi ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Nessuno ha battuto ciglio quando il direttore dei Monopoli di Stato, Giovanni  Kessler, convocato l’11 luglio in audizione alla Commissione finanze della Camera, ha prospettato che gli acquisti di gioco d’azzardo alla fine dell’anno 2018 potranno contabilizzare 105,6 miliardi euro. Il che significherà 3,8 in più sul record dell’anno precedente (“attestato” a 101,8). Non vi è stata sorpresa, perché anche i commentatori più raffinati delle cronache di economia ignorano il paradosso di un consumo inflazionato, diremmo sudamericano, di gioco d’azzardo a fronte di una domanda interna di beni e servizi in stagnazione inveterata. Una qualche scossa all’opinione pubblica dormiente è venuta con l’articolo 9 del “decreto Dignità”: divieto drastico di messaggi commerciali per i 47 giochi pubblici con denaro per denaro e a scopo di lucro. Toni allarmati e ricerca di stimare le conseguenze della “restrizione” per il fisco. Operazione non facile, tant’è che la Ragioneria Generale, nel compilare la relazione detta di “bollinatura” (senza di essa il Capo dello Stato non firma gli atti di legge) si è profusa in calcoli “spannometrici”, privi di un fondamento analitico dei ricavi erariali: che si dispiegano in un range compreso tra il 2 per mille (per le scommesse “virtuali”) e il 52 per cento delle puntate al Superenalotto.
Il Consiglio dei Ministri nella seduta del 24 luglio ha approvato il decreto Milleproroghe. Dal rinvio della riforma delle intercettazioni all’Isee precompilato, dalla proroga del fondo sperimentale di riequilibrio provinciale all’edilizia scolastica, dalla proroga dei termini per la legge sulle banche di credito cooperativo al bonus cultura per i 18enni. Sono questi alcuni dei contenuti nel dl Milleproroghe.  Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, l’ha definita “una riforma della riforma”, “restituiamo più potere”. Conte infatti spiega che nel decreto milleproroghe “abbiamo prorogato il termine per la piena efficacia della riforma sulle banche di credito cooperativo e popolari. Siamo intervenuti con alcune misure di disciplina che in sostanza realizzano una riforma della riforma. 
Nonostante qualche ritardo nell’avvio rispetto agli altri Paesi europei, le velocità medie delle connessioni a Internet sono sempre migliori, in particolar modo nelle regioni del Sud. Il Mezzogiorno infatti sembra eccellere in termini di copertura e di velocità e la Sicilia, insieme alla Calabria, risulta essere una delle regioni con la situazione migliore in assoluto in questo ambito.
In attesa della pubblicazione in G.U., si ritiene utile diffondere il testo del decreto del Ministero dell'economia e delle finanze 23 luglio 2018, n. 182944, concernente il monitoraggio del saldo di finanza pubblica, di cui al comma 466 dell'articolo 1 della legge 11 dicembre 2016, n. 232 delle città metropolitane, delle province e dei comuni per l'anno 2018, emanato ai sensi dell'articolo 1, comma 469, della legge 11 dicembre 2016, n. 232.
La connettività a banda ultra larga è uno strumento che abilita all’innovazione e alla trasformazione digitale dell’azienda. Dalla diffusione della banda ultra larga derivano benefici per le imprese che possono meglio competere sul mercato globale e opportunità di sviluppo territoriale. Questo è quanto ribadito nel convegno che si è svolto nella sede di Unioncamere Emilia-Romagna giovedì 19 luglio, a cui è intervenuto tra gli altri anche il presidente di Legautonomie Marco Filippeschi. Durante il convegno si è parlato dello stato di avanzamento del Piano strategico a livello nazionale, e nel caso specifico degli interventi previsti dalla Regione Emilia-Romagna, nonché del ruolo giocato da tutti gli attori coinvolti nella diffusione della BUL sul territorio. "In questi 10 mesi di operatività del progetto "Crescita Digitale in Comune" - ha spiegato Filippeschi alla platea di Unioncamere Emilia-Romagna - abbiamo realizzato numerosi incontri in Lazio, Liguria, Abruzzo, Trentino, Molise, Umbria e, dopo la pausa estiva, saremo in Lombardia, Sicilia e nelle regioni del terzo bando BUL. 
Il mercato della consegna di multe ed atti giudiziari non è più esclusivo monopolio delle Poste ma si apre anche ad altri operatori. Il Ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio ha firmato il decreto ministeriale che definisce le procedure per il rilascio delle licenze speciali per i servizi postali relativi alle notifiche degli atti giudiziari e delle multe previste dal codice della strada.
Prosegue anche in provincia di Biella il piano di cablaggio in modalità FTTH che consentirà di beneficiare di una velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo. Con l’inaugurazione dei cantieri di Ternengo, Ronco e Sostegno, prende corpo il progetto che abiliterà nei prossimi mesi una serie di servizi innovativi per Enti, cittadini e imprese del territorio.
Con la definizione del crono programma degli interventi, la provincia di Pesaro – Urbino, nelle Marche, è pronta a dotare i suoi territori della banda ultralarga. Conferenze dei servizi e quattro fasi di intervento: è su queste basi che il piano regionale si svilupperà nella provincia marchigiana con l’ambizione di coprire almeno l’80% del territorio con 100 mega e il restante 20% con una banda compresa tra i 30 e 100 mega.
Pubblichiamo in allegato le linee guida della Corte dei Conti per le relazioni annuali del sindaco dei comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, del sindaco delle città metropolitane e del presidente delle province sul funzionamento del sistema integrato dei controlli interni nell’esercizio 2017 (ai sensi dell’art. 148 del d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267 - Tuel)
Il Rapporto sul coordinamento della finanza pubblica ha l’obiettivo di mettere a disposizione del Parlamento e del Governo elementi di valutazione dell’efficacia dimostrata dagli strumenti di sostegno alla crescita, di controllo e regolazione dei principali settori dell’intervento pubblico, nonché dalla gestione e della distribuzione del carico fiscale. Nella edizione di quest’anno, come nel passato, la prima sezione del Rapporto è dedicata ad un esame delle prospettive della finanza pubblica e delle principali determinanti nel quadro degli obblighi posti dall’adesione all’Unione europea. Tali andamenti sono letti nel secondo e nel terzo capitolo guardando alle politiche di bilancio dei principali paesi dell’eurozona e, in particolare, al posizionamento dell’Italia in Europa quanto alla spesa pubblica primaria.
Il Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione ha pubblicato le linee di indirizzo per la predisposizione dei piani dei fabbisogni di personale da parte delle amministrazioni pubbliche al fine di orientarle nella predisposizione dei propri piani, se­condo le previsioni degli articoli 6 e 6-ter del decreto legislativo n. 165/2001, come novellati dall’articolo 4 del decreto legislativo n. 75 del 2017.
Il sindaco di Limatola, Domenico parisi, ha scritto una lettera aperta a Luigi Di Maio per richiedere misure urgenti per la proroga dei lavoratori APU (attività di pubblica utilità). Di seguito il testo integrale.  “Illustre Ministro, nella mia veste di Sindaco del Comune di Limatola mi corre l’obbligo di portare alla Sua attenzione la necessità, soprattutto dopo l’adozione del cosiddetto “decreto dignità”, di adottare misure urgenti onde procedere al rifinanziamento dei progetti APU a favore di ex percettori di ammortizzatori sociali ed ex percettori di sostegno al reddito che, attraverso tali misure riescono a permanere nel mondo del lavoro.
Crollano gli investimenti dei Comuni italiani. Stavolta ci sono i numeri a dirlo. E chi ci rimette sono i cittadini. Nei primi sei mesi dell'anno la spesa in infrastrutture degli enti locali è diminuita del 44% rispetto allo stesso periodo del 2008 e del 9% rispetto a un anno fa.  In particolare il crollo (-51% di spesa) ha riguardato le strade, lo sport (-44,7%) e la rete idrica (-63,5%). Secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore, gli avanzi di spesa bloccati valgono 3,7 miliardi nei comunu e 16,2 miliardi in tutti gli enti italiani, comprese le Regioni. A conti fatti si tratta di una costante lenta morìa di investimenti pubblici.
Nuova proroga dei termini per la presentazione delle domande di ammissione ai finanziamenti agevolati per migliorare l’efficienza energetica delle scuole (Fondo Kyoto).
Non si arresta il taglio degli sportelli bancari in Italia che, in sette anni sono 6.289 in meno, con "383 Comuni rimasti totalmente privi di banche".
Nel 2017 sono raddoppiati gli accessi alla banda ultralarga, che sono passati da 2,3 a 4,5 milioni. Lo ha detto il presidente dell’Agcom, Angelo Marcello Cardani, nella Relazione annuale al Parlamento, aggiungendo che gli accessi a banda larga su rete fissa sono aumentati di un milione.
Dopo Regioni, Province, Città Metropolitane e Comuni di maggiori dimensioni, l’obbligo di utilizzare esclusivamente SIOPE+ per trasmettere ordini di pagamento e incasso si estende a tutti i comuni e alle strutture sanitarie. Per migliorare il monitoraggio del ciclo delle entrate e delle spese degli enti pubblici e, in particolare, dei tempi di pagamento dei debiti commerciali, la legge di bilancio 2017 ha previsto l’evoluzione del sistema di rilevazione SIOPE nella nuova piattaforma SIOPE+, che intermedia tutti gli ordini d’incasso e pagamento emessi dall’ente e integra le informazioni rilevate con quelle delle fatture passive registrate dalla Piattaforma dei Crediti Commerciali.
Giovedì 19 luglio, presso la sede Unioncamere Emilia-Romagna Bologna, si svolgerà il convegno "La Banda Ultra Larga per l’economia digitale", promosso dal sistema camerale come evento del Progetto nazionale “ULTRANET. Banda ultra larga, Italia ultra moderna”. Tra gli altri sarà presente anche il presidente di Legautonomie Marco Filippeschi per illustrare ai partecipanti il Progetto “Crescita Digitale in Comune”. I due progetti, uno destinato al mondo delle imprese (Untranet) e l’altro rivolto agli enti locali (Crescita Digitale in Comune), sono finanziati dal MiSE con l’obiettivo di realizzare azioni integrate di informazione e comunicazione, di rafforzamento della capacità amministrativa e di sviluppo della domanda di connettività al fine di diffondere la conoscenza del Piano BUL.
E’ on line l’aggiornamento dell’Anagrafe delle Opere pubbliche incompiute di interesse nazionale. I dati evidenziano che, rispetto al 2016 c’è stata una contrazione del numero delle opere incompiute, ridotte da 752 a 647 (-105 opere, pari a -14 per cento), confermando una ripresa a completamento delle opere, già registrata lo scorso anno.
Una circolare del Mise fissa alle ore 12 del prossimo 28 settembre il termine per poter presentare le domande di agevolazione per iniziative imprenditoriali nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria interessati dagli eventi sismici del 2016 e del 2017.
Roma, 5 luglio 2018 - “Va nel verso giusto la misura del divieto della pubblicità e sponsorizzazioni del gioco d’azzardo contenuta nel decreto dignità. È un passo importante che contribuisce al riconoscimento e tutela della salute pubblica, perché il gioco d’azzardo fa male a tutti e la pubblicità ne aumenta il consumo.
Una recente sentenza della Cassazione ha definitivamente statuito quanto osservato da sempre e cioè che la violazione del principio di veridicità costituisce il presupposto del reato di falso ideologico. La consapevolezza sul punto potrebbe portare a un forte aumento della casistica, per la sua estesa diffusione. Nel contempo va osservato come per i medesimi fatti il riferimento al danno erariale sia, secondo la giurisprudenza, di non facile applicazione. Pubblichiamo l'ultimo articolo del Prof. Giuseppe Farneti sul delicato tema delle falsità/verità dei dati di bilancio.
Senza l'apporto degli immigrati il sistema pensioni non regge. Ed il problema, "serissimo", non si porrà tra 10 anni ma è immediato. A lanciare l'allarme il presidente dell'Inps Tito Boeri, dal palco del Festival del Lavoro. Un'allerta, di Boeri, che arriva insieme ad un apprezzamento al governo per l'operazione vitalizi e gli intenti sugli assegni d'oro ed ad un'altro warning, quello su quota 100, definita "un grave fardello". Con il calo dei flussi, ha spiegato Boeri, l'arrivo di migranti "comincia ad essere non più sufficiente" a controbilanciare "il calo degli autoctoni. Le previsioni ci dicono che nel giro di pochi anni perderemmo città intere e questo è un problema molto serio per il nostro sistema pensionistico. Anche se gli italiani ricominciano a fare i figli, ci vorranno almeno 20 anni prima che comincino a pagare contributi". "Il problema è serissimo e immediato. Avere immigrati regolari ci permette di avere flussi contributivi significativi".
La nuova disciplina contrattuale in materia di finanziamento delle posizioni organizzative non consente quella possibilità di eventuale utilizzo dei risparmi delle risorse destinate al finanziamento della posizione e di risultato per l’incremento  delle risorse  variabili  del fondo per la contrattazione integrativa Funzioni Locali.
La difficoltà nella gestione dei crediti rappresenta, anche a seguito dell’introduzione della nuova contabilità armonizzata, una delle principali aree di criticità del sistema delle autonomie locali.
Il Paese ha bisogno di crescere sul digitale recuperando posizioni che ancora ci vedono agli ultimi posti tra i paesi europei. Dopo i dati sconfortanti emersi dalla annuale pubblicazione dell’indice DESI sul raggiungimento degli obiettivi comunitari sulla digitalizzazione per il 2020, la Corte dei conti europea stima che se le scelte operate con il Piano BUL, basate sul modello ‘wholesale’, saranno attuate in modo corretto, l’Italia potrebbe centrare gli obiettivi per il 2025 sulla banda ultraveloce a 1 Gigabit.
I dati diffusi dall’Istat sulla povertà in Italia testimoniano la validità e la necessità, ancora una volta, di un intervento pubblico strutturale di contrasto alla povertà. In questo senso il Reddito di inclusione sociale rappresenta una prima risposta e un punto di riferimento imprescindibile anche per il nuovo esecutivo e per i provvedimenti che esso vorrà mettere a punto.
Pagina 8 di 205