“La gestione delle entrate tributarie dei Comuni: modelli organizzativi, spesa e performance“: questo il titolo del nuovo studio al centro della collaborazione tra ALI - Autonomie Locali Italiane e Municipia S.p.A. L’obiettivo è investigare il rapporto tra efficacia ed efficienza della gestione tributaria e i modelli organizzativi adottati dai Comuni. L’indagine ha riguardato 6.377 Comuni che, complessivamente, fanno registrare una popolazione residente di oltre 50 milioni di abitanti. Fonte: banca dati sui certificati di conto consuntivo per il 2017 del Ministero dell’Interno. L’analisi dei dati di spesa di alcune delle voci più significative che compongono il bilancio comunale ha consentito di individuare modalità organizzative ricorrenti, collegate a una serie di macro-fenomeni connessi alla gestione delle entrate tributarie. In particolare, i comportamenti prevalenti individuati hanno consentito di isolare tre gruppi principali: i Comuni che si affidano a una esternalizzazione totale o prevalente per la gestione dei tributi; quelli caratterizzati da una gestione dei tributi totalmente o prevalentemente in economia; i Comuni che preferiscono trasferire, in maniera esclusiva o prevalente, la gestione delle entrate ad altri soggetti pubblici.