Il settimanale di approfondimento tematico a cura di Legautonomie e Agenzia Dire si occupa questa settimana delle "Smart Cities".
Fuori legge per pm10 il 67% dei capoluoghi di provincia monitorati. Al via il week-end di mobilitazione per il diritto alla salute. La qualità dell’aria delle città italiane è pessima e continua a peggiorare. Lo confermano i dati del dossier Mal’aria, lo studio annuale di Legambiente sull’inquinamento atmosferico, che pubblichiamo in allegato.
Via libera ad una tabella di marcia in vista di un Trattato globale sulla lotta ai cambiamenti climatici entro il 2015, che entrerà in vigore a partire dal 2020. E’ il risultato della 17.ma Conferenza Onu sul clima che si è conclusa a Durban, in Sudafrica, dopo una lunga maratona negoziale durata 13 giorni. Per l'Unione Europea è una svolta epocale, per gli ambientalisti è solo un timido risultato dai tempi lunghi. Molti infatti giudicano il cammino tracciato "troppo" lungo per fermare il riscaldamento e la decisione presa in Sudafrica da 194 Paesi "tiepida". Due le tappe: il 2015 per il via libera all'accordo, con gli impegni scritti nero su bianco, e il 2020 come data dal quale deve avere inizio la sua operatività.
(Studio di fattibilità e progettazione di massima di interventi per la produzione da fonti rinnovabili e l’efficienza energetica per le Isole minori e le Aree naturali protette delle Regioni Obiettivo Convergenza secondo il modello di Comunità Sostenibile, svolto nell’ambito del Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007 – 2011). Il link al presente documento è stato tratto da www.federalismi.it
Il 15 luglio 2010 in sede di Conferenza Stato-città e autonomie locali, è stata sancita un’integrazione dell’Accordo del 20 marzo 2008, con la quale è stata disciplinata la modalità per la determinazione delle somme da corrispondere a ciascun Comune per le situazioni debitorie delle istituzioni scolastiche statali a fronte del servizio di raccolta, recupero e smaltimento dei rifiuti solidi e urbani di cui all’articolo 238 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.
Nell'avviso del Ministero dell'istruzione dell’università e della ricerca del 13 dicembre 2011, è stato pubbliato il prospetto con gli importi corrisposti dal MIUR, per l'annualità 2011, a Comuni interessati dagli oneri dovuti dalle istituzioni scolastiche statali per il pagamento della tassa relativa al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi e urbani, Tarsu e Tia.
Il GSE, Gestore Servizi Energetici, collabora con Terna nella redazione delle statistiche nazionali sull’energia elettrica. La rilevazione censuaria, condotta annualmente, descrive la produzione e i consumi di energia elettrica in Italia. Pubblichiamo il rapporto statistico GSE relativo all'anno 2010.
La Commissione ambiente del Senato ha adottato il testo unificato definito dal Comitato ristretto, quale testo base per il prosieguo dell'esame di alcuni progetti di legge che affrontano il tema della gestione dei rifiuti.
Lumière è un Progetto di Ricerca e Trasferimento strutturato da ENEA con l’obiettivo di promuovere l’efficienza energetica nel settore dell’illuminazione pubblica ed in particolare favorire la riduzione dei consumi di energia elettrica degli impianti d’illuminazione dei Comuni.
L’Autorità di vigilanza sui lavori pubblici ha approvato le linee guida per l'affidamento della realizzazione di impianti fotovoltaici ed eolici. Le premesse alle linee guida considerano il crescente coinvolgimento degli enti locali nel mercato delle fonti energetiche rinnovabili (FER). In proposito, l'Autorità ha esperito una procedura di consultazione pubblica degli operatori del settore e delle amministrazioni interessate, al fine di fornire linee guida operative circa i bandi di gara, alla luce delle disposizioni del decreto legislativo n. 163 del 2006.  
Pagina 8 di 11