La Regione Veneto non può obbligare le prefetture e tutti gli altri uffici pubblici a esporre la bandiera regionale, nemmeno se affiancata a quella nazionale. La Corte costituzionale, con la sentenza n. 183/2018 depositata ieri, ha bocciato la norma regionale che impone l'obbligo, peraltro sanzionato, di esposizione del vessillo “locale” all'esterno degli edifici adibiti a sede di organi e uffici statali e di enti e organismi pubblici nazionali, nonché sulle imbarcazioni di proprietà di questi ultimi.
Il Tribunale amministrativo regionale per la Campania ha sollevato questioni di legittimità costituzionale dell’art. 15, commi 3 e 4, della legge della Regione Campania 5 aprile 2016, n. 6 (Prime misure per la razionalizzazione della spesa e il rilancio dell’economia campana.
Con la Sentenza numero 110 la Corte Costituzionale si pronuncia in merito ad una legge della Regione Toscana (3 marzo 2015, n. 22) sul «Riordino delle funzioni provinciali e attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56 (Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni). Modifiche alle leggi regionali 32/2002, 67/2003, 41/2005, 68/2011, 65/2014».La Consulta dichiara “l’illegittimità costituzionale degli artt. 10, comma 3, e 11-bis, comma 5, della legge della Regione Toscana 3 marzo 2015, n. 22, recante «Riordino delle funzioni provinciali e attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56 (Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni).
Pagina 1 di 8