La banda ultralarga sta per effettuare il sorpasso in Italia sull'Adsl. E' quanto emerge dall'Osservatorio sulle Comunicazioni dell'AgCom, secondo cui gli accessi complessivi, a fine marzo, si erano ridotti di circa 130 mila unità e Tim è scesa per la prima volta sotto la soglia del 50%. 
Si è svolta il 24 luglio a Roma, nella sede di Invitalia, la presentazione dell’Avanzamento del Grande Progetto BUL. Il Ministero dello Sviluppo Economico, Infratel e Open Fiber hanno illustrato la futura evoluzione del progetto alla presenza dei rappresentanti delle Regioni.
Nella sede del Ministero dello Sviluppo economico si è svolto ieri l’incontro del Comitato Banda Ultra Larga (CoBUL) nella sua nuova composizione, presieduta dal ministro per il Sud Barbara Lezzi, su delega del vice premier Luigi Di Maio. Il Comitato è composto dalla Presidenza del Consiglio –che coordina il Piano strategico BUL-, dal Ministero dello Sviluppo Economico, Infratel e AgID (Agenzia per l’Italia Digitale), che ha definito la presente strategia nazionale e ne monitora la corretta attuazione.
Lo ha detto l'assessore regionale allo sviluppo economico Roberto Marcato, a margine del comitato per la banda ultra larga che si è riunito a Roma sotto la presidenza del ministro per il sud Barbara Lezzi in sostituzione del ministro per lo sviluppo economico Luigi Di Maio.
Open Fiber e Vodafone hanno firmato l'estensione della partnership strategica per la diffusione dei servizi ultrabroadband nei 7.635 comuni delle "aree bianche". L'accordo, già in essere in 271 città, riguarda ora l'intero perimetro del piano di cablaggio di Open Fiber che prevede la copertura di oltre 19 milioni di unità immobiliari in tutta Italia. 
E’ stato pubblicato sul portale Infratel l’elenco che fa il punto sullo stato dell’arte del progetto BUL  al 1 luglio 2019. Per ciascun comune viene individuata la fase di appartenenza, lo stato delle attività, e l’eventuale firma della convenzione con Infratel che è condizione necessaria per l’avvio della progettazione esecutiva.  
"La posa del primo tratto della banda ultra larga a San Giustino rappresenta un ulteriore elemento del progetto di innovazione di cui la Regione Umbria si è fatta promotrice da diversi anni”. È quanto ha affermato il presidente della Regione Umbria, Fabio Paparelli.
L’accordo ha come obiettivo quello di diffondere le reti di nuova generazione nei Comuni montani.
Infratel Italia, la società in-house del Ministero dello sviluppo economico, ha comunicato di aver messo online la nuova mappatura per numero civico delle Aree Grigie e Nere del Paese a seguito del monitoraggio concluso il 15 Maggio 2019 dalla stessa Infratel, ovvero l’attività di aggiornamento della copertura delle aree del territorio nazionale già individuate in precedenti Consultazioni come Aree Grigie e Nere NGA.
Capacità di trasmissione dati fino a 1 gigabit al secondo grazie alla banda ultra larga in fibra ottica, lunga 200 chilometri, raggiungendo 27mila unità immobiliari. Sarà possibile a Barletta grazie all'intervento che Open Fiber ha in programma nella città della Disfida, investendo 8,5 milioni per portare nelle case la tecnologia 'FttH, Fiber to the Home'.
Pagina 1 di 18