Arrivano i fondi per le richieste di contributo per i danni alle attività economiche e produttive dell’Emilia Romagna causati dagli episodi di maltempo per i quali, tra il febbraio 2016 e il dicembre 2017, fu dichiarato lo stato di emergenza nazionale. A disposizione ci sono oltre 4 milioni 100 mila euro per le aziende che, dopo gli eventi, hanno presentato agli uffici municipali le schede di ricognizione dei danni. Di queste, 52 hanno sede in provincia di Reggio Emilia, 28 in quella di Ravenna, 19 sono di Parma, 15 di Ferrara e 14 di Bologna. E ancora: 12 del forlivese-cesenate; 11 rispettivamente del piacentino e del modenese.