Legautonomie promuove una raccolta di firme per una petizione a sostegno della proposta per un Senato delle Autonomie. L’iniziativa mira a dare rappresentanza alle autonomie regionali e locali, consentendo in tempi più rapidi decisioni di indirizzo politico da sottoporre a tutti i livelli istituzionali di governo, dando così applicazione alla trasformazione federalista della Repubblica. Legautonomie dedica inoltre un sito interamente al tema della riforma del bicameralismo. Per trovare testi; relazioni; documenti di approfondimento e informazioni su convegni e seminari di studio dedicati alla materia, collegarsi all'indirizzo www.senatodelleautonomie.it
Il tradizionale appuntamento di Legautonomie a Viareggio si è dimostrato anche quest'anno una importante occasione di confronto. Fra i temi trattati : una nuova agenda politica con cui rilanciare il progetto federalista attraverso l’armonizzazione dei decreti attuativi della legge 42; riprendere il confronto sul riassetto istituzionale a partire dal Senato federale e dalla Carta delle autonomie; rimodulare la manovra economica premiando il lavoro di tenuta dei conti pubblici realizzato dal comparto delle regioni e degli enti territoriali; modificare il patto di stabilità per uscire dalla stagnazione e far ripartire gli investimenti.
Preso atto degli emendamenti presentati, la Commissione affari costituzionali della Camera ha rinviato l’esame del testo in materia di rappresentanza degli organi negli enti locali. Pubblichiamo in allegato gli emendamenti presentati e il testo unificato delle proposte di legge per promuovere il riequilibrio delle rappresentanze di genere nei Consigli e nelle Giunte delle Regioni e degli Enti locali.
"Il bicameralismo perfetto italiano oggi è una macina al collo del Paese e deve essere superato, per dare spazio al protagonismo dei territori e delle comunità locali. Dobbiamo pretendere che si arrivi finalmente alla svolta voluta da una maggioranza larghissima e trasversale dei cittadini. Alcune proposte di riforma in discussione non ci piacciono e le avverseremo: la diminuzione del numero dei parlamentari senza differenziazione delle funzioni delle Camere sarebbe una beffa. Va detto chiaro e con l'impegno a non perdere altro tempo. Vediamo un conservatorismo che deve essere denunciato e battuto: i partiti devono saper rispondere al Paese prima che ai parlamentari in carica.
La Commissione affari costituzionali del Senato ha approvato la proposta di svolgere in forma congiunta l'esame dei disegni di legge costituzionale n. 216 (Revisione della Costituzione) e connessi, compreso il n. 2941, di iniziativa del Governo, del disegno di legge costituzionale n. 24, concernente la riforma del Senato, e dei disegni di legge costituzionale n. 1178 e connessi, concernenti la riduzione del numero dei parlamentari. In allegato, i testi dei ddlc.
"Un sindaco non può permettersi di prendere in giro chi lo ha eletto. Le parole chiarissime del collega Flavio Tosi credo rispecchino il sentire di una larghissima parte degli amministratori locali della Lega.
"Dal congresso dell'Anci vorrei che venisse una posizione forte e decisa per il Senato delle autonomie. La riforma costituzionale del Parlamento promossa dal Governo, in discussione a Palazzo Madama, è molto al di sotto del necessario. Dobbiamo tenere e sviluppare nel paese la posizione chiara presa con la manifestazione dei sindaci di Milano, alla quale il presidente Graziano Delrio ha dato un contributo molto importante". Così il sindaco di Pisa Marco Filippeschi, presidente di Legautonomie, che partecipa al congresso nazionale dell'Anci i cui lavori sono in corso a Brindisi.  
La Commissione affari costituzionali della Camera ha deciso di svolgere una indagine conoscitiva nell'ambito dell'esame del disegno di legge del Governo recante la delega per l'istituzione della Conferenza permanente dei livelli di Governo. L'indagine conoscitiva si concluderà entro la fine del mese di ottobre 2011. Nell'ambito dell'indagine conoscitiva la Commissione procederà alle audizioni di esperti della materia.
Il dossier, tratto dalla rivista Mondoperaio n. 8/9 del 2011, contiene le relazioni svolte da diverse personalità del mondo della politica e della cultura che hanno portato il loro contributo ai lavori del seminario organizzato lo scorso 15 aprile dalla Fondazione Socialismo e dalla Fondazione Di Vagno sui decreti attuativi del federalismo fiscale. Tra i vari iinterventi Legautonomie è presente con Giovanni Crema dell'Ufficio di presidenza e col direttore generale Loreto Del Cimmuto.
26 Agosto 2011

Cambiamo il Senato

Articolo di Marco Filippeschi, Sindaco di Pisa e Presidente Legautonomie. L'Unità, 21 agosto 2011  
Pagina 12 di 21