Nel corso dell'Assemblea dei Presidenti delle Camere di commercio italiane, la prima dopo la Riforma delle sistema camerale imposta dall’ex Governo Renzi a fine 2016, è stata diffusa la fotografia della natalità e mortalità delle imprese italiane del 2016, realizzata da Unioncamere e InfoCamere. Novità positive emergono dai dati del Registro delle imprese presentati. L’anno si è chiuso, infatti, con 41mila imprese in più rispetto al 2015 ed una crescita dello 0,7%. Grazie a questo saldo attivo, il sistema imprenditoriale a fine dicembre arriva a contare 6.073.763 aziende registrate. Di queste una su 10 è guidata da giovani di meno di 35 anni. E proprio agli under 35 si deve il bilancio positivo del 2016: 64mila le imprese giovanili in più, in crescita del 10,2% rispetto al 2015.
No al referendum sull'articolo 18, sì a quelli sui voucher e sugli appalti: è questo il verdetto della Consulta al termine delle due ore di udienza a porte chiuse. La Corte Costituzionale era chiamata a decidere se dare o meno il via libera ai tre referendum abrogativi in materia di lavoro, per i quali la Cgil aveva raccolto 3,3 milioni di firme. I tre quesiti riguardavano le modifiche all'articolo 18 sui licenziamenti illegittimi contenute nel Jobs act, le norme sui voucher e il lavoro accessorio e le limitazioni introdotte sulla responsabilità solidale in materia di appalti.
Pagina 4 di 4