"Noi della Lega delle Autonomie Locali siamo vicini al sindaco di Riace Domenico Lucano e nel totale rispetto della azione della magistratura abbiamo fiducia che egli saprà chiarire ogni addebito. Lungi da noi qualsiasi Idea complottista e lontani culturalmente da qualsiasi esagerazione polemica, rivendichiamo la bella esperienza di quel Comune come una delle più interessanti frutto della buona volontà degli amministratori locali. Riace è un esempio di come fare integrazione oggi con gli strumenti a disposizione sia davvero difficile". 
"La sospensione dei fondi per la riqualificazione delle periferie e di altre aree sensibili in 96 città italiane è una scelta fatta a danno delle città e delle comunità che lede patti sottoscritti e azzera tanto lavoro già compiuto. In vista dell'imminente voto alla Camera del Milleproroghe che contiene lo stop al bando periferie, Legautonomie chiede con forza ai deputati, e al governo, di correggere il testo già approvato dal Senato e di liberare le risorse già approvate e impegnate". Così in una nota il presidente di Legautonomie Marco Filippeschi.
Il 29 e il 30 novembre 2018, la città di Viareggio ospiterà il XVII Congresso Nazionale di Legautonomie. 
Legautonomie nazionale nell’apprendere la triste notizia della scomparsa di Paolo De Ioanna, esprime le più sentite condoglianze alla sua famiglia. Paolo De Ioanna, grande esperto di finanza pubblica, riferimento importante per il mondo delle autonomie e anche per Legautomie che l'ha avuto relatore in numerose sue iniziative, ha servito a lungo l’amministrazione dello Stato ai massimi livelli lasciandoci un importante contributo di saggi e scritti, indispensabili per capire il percorso del nostro Paese, dalle decisioni in materia di politica di bilancio dei governi all'approvazione dei documenti di finanza pubblica da parte del Parlamento, il tutto con il massimo rigore e indipendenza di giudizio.
"La sospensione delle convenzioni del Bando periferie contenuto nel decreto Milleproroghe approvato in prima lettura al Senato è un tradimento dei Comuni e un voltafaccia mai visto che dimostra inaffidabilità o assoluta incapacità di governo, una rapina inaccettabile ai cittadini delle città italiane e, in molti casi, delle periferie delle città italiane. I comuni avvieranno ricorsi e chiederanno con tutti i mezzi una battaglia parlamentare per annullare la decisione", dichiara Marco Filippeschi, presidente nazionale di Legautonomie.
In questo triste giorno Legautonomie si stringe, con affetto e partecipazione, intorno ai familiari di Stefano Vetrano, attento e acuto dirigente della nostra associazione. Noi tutti lo vogliamo ricordare per la sua tenacia e il protagonismo con cui ha vissuto tutte le battaglie per lo sviluppo del mezzogiorno, a partire dalla ricostruzione dopo il drammatico terremoto del 1980, sempre a fianco delle autonomie locali. Legautonomie Nazionale
Giovedì 19 luglio, presso la sede Unioncamere Emilia-Romagna Bologna, si svolgerà il convegno "La Banda Ultra Larga per l’economia digitale", promosso dal sistema camerale come evento del Progetto nazionale “ULTRANET. Banda ultra larga, Italia ultra moderna”. Tra gli altri sarà presente anche il presidente di Legautonomie Marco Filippeschi per illustrare ai partecipanti il Progetto “Crescita Digitale in Comune”. I due progetti, uno destinato al mondo delle imprese (Untranet) e l’altro rivolto agli enti locali (Crescita Digitale in Comune), sono finanziati dal MiSE con l’obiettivo di realizzare azioni integrate di informazione e comunicazione, di rafforzamento della capacità amministrativa e di sviluppo della domanda di connettività al fine di diffondere la conoscenza del Piano BUL.
Roma, 5 luglio 2018 - “Va nel verso giusto la misura del divieto della pubblicità e sponsorizzazioni del gioco d’azzardo contenuta nel decreto dignità. È un passo importante che contribuisce al riconoscimento e tutela della salute pubblica, perché il gioco d’azzardo fa male a tutti e la pubblicità ne aumenta il consumo.
Indagine Legautonomie: enti critici verso le centrali uniche.  
Legautonomie Nazionale e la Provincia di Viterbo hanno organizzato un incontro operativo sulla Banda Ultra Larga, nel capoluogo della Tuscia, il 29 maggio alle ore 11:00 presso la sala consiliare della Provincia. Nel corso della giornata, i referenti di Legautonomie hanno presentato il progetto “Crescita Digitale in Comune”, un’iniziativa finanziata dal Ministero dello Sviluppo Economico, mentre Infratel e Open Fiber aggiorneranno circa lo stato di avanzamento lavori, oltre a fornire chiarimenti sulle relative procedure amministrative. 
Pagina 1 di 11