E’ in Gazzetta Ufficiale la delibera del CIPE che prende atto della Relazione illustrativa delle iniziative in atto in materia di edilizia scolastica elaborata congiuntamente dai Ministeri delle infrastrutture e dei trasporti e dell'istruzione, dell'università e della ricerca, trasmessa ai sensi della delibera n. 76/2011, rivolgendo alcune osservazioni ai Ministeri interessati
Il Consiglio dei Ministri ha prorogato con decreto legge l'entrata in vigore delle disposizioni del codice degli appalti pubblici in materia di qualificazione delle imprese esecutrici di contratti pubblici di lavori e di garanzia globale di esecuzione. Per la qualificazione delle imprese esecutrici di contratti pubblici di lavori la proroga è di 180 giorni.
In vista della Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile, che si terrà a Rio de Janeiro dal 20 al 22 giugno 2012 ("Rio+20"), è stato attivato dal Ministero dell'Ambiente un portale web allo scopo di raccogliere le esperienze della società civile italiana in tema di Green Economy nel contesto dello sviluppo sostenibile e della lotta alla povertà.
E' stato presenato l'11 maggio il "Piano di azione e coesione Fase II", basato sulla riprogrammazione dei fondi comunitari per il Mezzogiorno, presentato dal Presidente del Consiglio Mario Monti insieme al Ministro per la coesione territoriale Fabrizio Barca, al Ministro per la cooperazione internazionale e l’integrazione Andrea Riccardi e al Ministro del lavoro e delle politiche sociali Elsa Fornero. Il Piano è lo strumento di riprogrammazione della spesa dei fondi strutturali avviato nel 2011 e periodicamente aggiornato. La Fase II del Piano di Azione Coesione sposta fondi sottoutilizzati o allocati su interventi inefficaci o ormai obsoleti, di Programmi operativi nazionali (PON) o Programmi operativi interregionali (POIN) – e quindi gestiti dalle amministrazioni centrali dello Stato – per un valore complessivo pari a circa 2,3 miliardi di euro, con l’obiettivo principale di favorire la crescita e l’inclusione sociale.
Il Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Mario Ciaccia, ha inaugurato il 4 maggio 2012 a Roma, presso la sede del Dicastero, il tavolo sul “Piano per le città”, il cui obiettivo è definire e avviare gli interventi operativi che favoriscano il rilancio e la valorizzazione delle aree urbane del nostro Paese.
Parere in materia di partecipazioni in società da parte di un Comune con meno di 30.000 abitanti. In particolare, sulla possibilità di mantenere una Società oltre il termine del 31.12.2012, al fine di attuare la gestione post-chiusura conformemente alla legge regionale, con trasformazione in società strumentale e possibilità di svolgere nuovi servizi (impianti idroelettrici), nonostante l’obbligo di dismissione delle quote per perdite subite in un esercizio ex art 14, co. 32 del D.L. 78/2010 e ss.mm.. In allegato la delibera della Corte dei Conti n.74 del 2012 contente il parere.
L'Autorità Garante per la privacy, nella riunione del 17 aprile 2012, ha espresso il previsto parere sullo schema di provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle entrate riguardante le modalità con le quali le banche dovranno comunicare a fini di controllo fiscale all'Agenzia le informazioni relative ai conti correnti bancari (saldo iniziale e finale, importi totali degli accrediti e degli addebiti delle numerose tipologie di operazioni effettuate). E ha indicato le misure di sicurezza necessarie alla protezione dei dati dei cittadini italiani.
Sono stati varati, dal Ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera - di concerto col Ministro dell’Ambiente, Corrado Clini e dell’Agricoltura, Mario Catania - due schemi di decreti ministeriali in materia di energie rinnovabili.
E’ stato pubblicato sul sito del ministero per gli affari regionali dal 21 marzo il decreto del Capo Dipartimento per gli affari regionali che definisce la ripartizione delle risorse per il Fondo e le modalità di presentazione delle richieste di finanziamento.
La Corte Costituzionale dichiara l’illegittimità costituzionale della legge della Regione Calabria 7 marzo 2011, n. 7 (Istituzione dell’Agenzia regionale per i beni confiscati alle organizzazioni criminali in Calabria) per contrasto con la competenza legislativa esclusiva statale nelle materie afferenti all’ordinamento e all’organizzazione amministrativa dello Stato e degli enti pubblici nazionali, all’ordine pubblico e sicurezza, alla giurisdizione, alle norme processuali e all’ordinamento penale.
Pagina 11 di 19