E’ uno straordinario successo. Vince anche Legautonomie, lo dico con orgoglio. Vince chi si è battuto per le energie rinnovabili, chi ha sostenuto un forte e autonomo movimento per l’acqua come bene comune e chi da sempre è impegnato in difesa della Costituzione, per l’equilibrio dei poteri dello Stato e contro le leggi ad personam. L’Italia si merita molto di meglio e ha trovato i modi di dirlo, dal basso, con le elezioni locali e un referendum, e di riconquistarsi il futuro”. Così il presidente nazionale di Legautonomie Marco Filippeschi, sindaco di Pisa, commenta il risultato del referendum e il raggiungimento del quorum.  
Il 12 e 13 giugno gli elettori italiani saranno chiamati alle urne per esprimersi in merito ai quattro referendum abrogativi 2011. I quattro quesiti referendari riguardano il legittimo impedimento, il decreto Ronchi e il ritorno all'energia nucleare. In allegato i quattro decreti del Presidente della Repubblica del 23 marzo pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n.77 del 4 aprile 2011.