Le tavole pubblicate sono il risultato di elaborazioni eseguite dall'Istat sui dati finanziari definitivi relativi all'esercizio 2009. Tali elaborazioni hanno riguardato i dati contenuti nei certificati del conto di bilancio che i comuni e le province hanno trasmesso al Ministero dell'interno e quelli raccolti con l'indagine Istat sui Bilanci consuntivi delle regioni e province autonome relativi all'esercizio 2009. Per le amministrazioni comunali e provinciali, spiega l'lstat in un comunicato, sono analizzate le entrate accertate e riscosse per titolo, categoria, risorsa e gestione, e le spese impegnate e pagate per titolo, funzione, intervento e gestione. Per le amministrazioni regionali sono riportate le previsioni finali di competenza; queste ultime integrano le analisi sulle entrate accertate e riscosse per titolo, categoria, risorsa e gestione, e le spese impegnate e pagate per titolo, intervento, gestione. I dati riguardanti le entrate e le spese sono aggregati, per ciascun tipo di ente, sia a livello nazionale, sia per singola regione. Per le definizioni si rimanda al Glossario, mentre ulteriori informazioni e gli aspetti metodologici sono illustrati nella Nota metodologica.
E’ stata presentata il 9 ottobre scorso presso l’Aula magna dell’Istat a Roma l’indagine sulle persone senza dimora, realizzata nell’ambito di una convenzione tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, la Caritas, la fioPSD - Federazione italiana degli organismi per le persone senza dimora - l’Istat.  
Nel Sud crolla il Pil. Lo rileva lo Svimez. Nel 2012 il Pil del Mezzogiorno sara' in calo del 3,5%, i consumi del 3,8% e gli investimenti del -13,5%, secondo il Rapporto Svimez. Il Pil nazionale, invece, ripiegherà del 2,5% grazie al risultato del Centro-Nord (-2,2%). La recessione continuerà al Sud nel 2013 (-0,2%) mentre l'Italia crescerà dello 0,1% e il Centro-Nord dello 0,3%. Il divario è aggravato, per Svimez, dalle manovre del 2010-2011 che pesano per 1,1 punti sul Pil nazionale, per 2,1 punti al Sud e solo 0,8 al Centro-Nord. In allegato il Rapporto Svimez 2012 sull'economia del Mezzogiorno.
Presentata a Roma lo scorso 19 settembre la Ricerca Censis-Coldiretti è un viaggio nel modo di fare comunità degli italiani, nelle relazioni più significative: da quelle familiari a quelle di welfare, fino a quelle puramente conviviali. Una particolare attenzione è dedicata al cibo, sempre più veicolo di socialità e anche di identificazione della tipicità dei territori. In allegato una ricca sintesi
Nel 2010 le entrate complessive accertate delle amministrazioni provinciali sono pari a 12.988 milioni di euro, il 2,0% in più rispetto all'anno precedente. Le entrate correnti risultano in crescita dello 0,9%, quelle in conto capitale del 12,1%, mentre diminuiscono del 13,1% le entrate per l'accensione di prestiti. Questi i risultati dell’indagine ISTAT pubblicata sul sito istituzionale.
La Banca d'Italia ha pubblicato la Relazione Annuale 2011 - che viene diffusa in occasione dell’Assemblea ordinaria annuale dei partecipanti al capitale dell’Istituto - anticipata dalle "Considerazioni finali" del Governatore. La Relazione contiene un’ampia analisi dei principali sviluppi dell’economia italiana e internazionale nell’anno precedente e nei primi mesi di quello in corso. Fornisce un dettagliato resoconto delle decisioni di politica monetaria e delle altre attività istituzionali della banca: vigilanza sulle banche e sugli altri intermediari finanziari; supervisione sui mercati; sorveglianza e offerta diretta di servizi di pagamento. Riporta la situazione di bilancio dell’Istituto. In allegato.
L’Associazione per la legalità e l’equità fiscale (LEF) ha diffuso un dossier sulla struttura dell’Irpef che ne analizza l'andamento nel periodo 2003 – 2010: in 7 anni il peso Irpef su redditi lavoro e pensione sale di 3 punti percentuali. In calo contributo lavoro autonomo, impresa e partecipazione.
Pagina 7 di 15