Legautonomie ha partecipato all'audizione indetta dalle Commissioni I (AA.CC) e X (Attività produttive) della Camera dei deputati nell'ambito dell'esame del disegno di legge C.4990 di conversione del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5 recante disposizioni urgenti in materia di semplificazione e sviluppo. L'audizione informale si è svolta venerdì 24 febbraio. In allegato pubblichiamo la memoria depositata dalla delegazione di Legautonomie presente all'audizione e il comunicato stampa.
La Commissione affari costituzionali del Senato ha pronunciato parere favorevole sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei ministri concernente la definizione del limite massimo riferito al trattamento economico annuo omnicomprensivo dei pubblici dipendenti (n. 439). Sarà presentata nella seduta del 28 febbraio la proposta di parere sullo schema che sarà posta in votazione il 29 febbraio.
Adozione di piani anticorruzione, premi e anonimato per chi denuncia reati contro la pubblica amministrazione, sistema di rotazione per i funzionari che lavorano nei settori più a rischio, nuove incompatibilità. Sono queste alcune delle proposte elaborate dalla Commissione per lo studio e l’elaborazione di proposte in tema di trasparenza e prevenzione della corruzione nella pubblica amministrazione. La Commissione è stata istituita dal ministro per la Pubblica amministrazione, Filippo Patroni Griffi, al quale sono stati consegnati i primi esiti dell’attività svolta.
Il Presidente del Consiglio dei ministri ha trasmesso al Parlamento per il parere lo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei ministri concernente la definizione del limite massimo riferito al trattamento economico annuo onnicomprensivo per i pubblici dipendenti indicati nel medesimo articolo 23-ter (439).
DigitPA ha pubblicato il proprio Piano triennale 2012-2014. Il testo è stato deliberato dal Comitato Direttivo il 9 novembre 2011 e trasmesso ai ministri vigilanti, ai sensi dell’art. 3 del decreto legislativo n. 177/2009.
"Una spesa più rigida e una dirigenza meno motivata. Dopo 20 anni di evoluzione di segno opposto, è questo il messaggio che arriva dalle norme degli ultimi tre anni ...". Questo è l'incipit di un articolo pubblicato sul Sole 24 Ore a firma di Francesco R. Frieri e Marco Mordenti che pubblichiamo nella rassegna stampa del sito.
La Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi si è riunita l'11 ottobre e l'8 novembre 2011 alle ore 16 a Palazzo Chigi. Nel corso della due sedute, sono state esaminate ed approvate n 11 richieste di parere e decisi n 86 ricorsi.
Pubblichiamo il parere dell'Interno, Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, sulla possibilità di nominare un numero di assessori inferiore al minimo fissato dallo statuto che, all’art. 57, ne stabilisce un numero compreso tra un quarto e un terzo dei consiglieri assegnati.
Pubblichiamo il parere dell'Interno, Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, sulla possibilità per un comune di nominare due assessori in più rispetto al numero massimo previsto dalla vigente normativa, nel caso di specie pari a otto, nel presupposto che l’art. 47 del d.lgs.vo n. 267/2000 prevede il limite massimo di dodici assessori.
Pubblichiamo la sentenza n. 310/2011 della Corte Costituzionale relativa alle deroghe a disposizioni statali in materia di pubblico impiego, che stabilisce, tra le altre cose, l'illegittimità della carica di consigliere regionale con quella di presidente e assessore provinciale e sindaco e assessore comunale: "il Consigliere regionale che svolge contestualmente anche l’incarico di Presidente o Assessore della Giunta Provinciale, di Sindaco a Assessore Comunale deve optare e percepire solo una indennità di carica". In allegato il testo della sentenza.
Pagina 16 di 23