Alberto Vannuncci, professore associato di Scienza Politica presso l'Università di Pisa, affronta il tema della corruzione e i controlli nelle pubbliche amministrazioni analizzando la legge 190/2012 e la sua reale capacità di contrasto del fenomeno corruttivo, in un articolo pubblicato dal quotidiano Italia Oggi il 25 gennaio 2013. In allegato.
Pubblichiamo in allegato un articolo di Mario Collevecchio, esperto di Legautonomie, che fà il punto sul sistema dei controlli nelle pubbliche amministrazioni alla luce delle recenti leggi varate dal governo alla fine del 2012, la cosiddetta legge anticorruzione, il d.l. n. 190/2012, e il decreto n. 174/2012 poi convertito nella legge n. 213/2012 che mira a ridurre io costi della politica.
E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 265 del 13.11.2012 la legge 6 novembre 2012, n. 190 "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalita' nella pubblica amministrazione". Il provvedimento entra in vigore il 28 novembre 2012.
Con una circolare di 10 pagine inviata all'Ance e alle altre associazioni delle imprese di costruzioni, il capo di gabinetto del ministero dello Sviluppo economico, Mario Torsello, chiarisce l'ambito di applicazione del D.Lgs n. 192/2012 contro i ritardi dei pagamenti nelle transazioni commerciali.
Pubblichiamo in allegato un articolo, pubblicato su Italia Oggi dell'11 gennaio 2013, di Mariangela Di Giandomenico e Domenico Ielo, avvocati dello studio legale Bonelli Erede Pappalardo, sulla legge n. 190/2012. Legautonomie dedica alla legge 190/2012 un seminario che si svolgerà a Roma il prossimo 4 febbraio al Centro Congressi Cavour, in Via Cavour 50/A.
E’ stato pubblicato sul Supplemento ordinario n. 208 del 18 dicembre 2012 alla Gazzetta n. 294 del 18 dicembre 2012 il Dl Sviluppo bis – legge 18 dicembre 2012 n. 222. Il provvedimento ha ottenuto il via libera il 13 dicembre scorso, dall’Aula di Montecitorio (261 sì, 55 no e 131 astenuti).
Il 29 novembre 2012 è stato presentato alla Camera dei Deputati il ddl semplificazioni-bis, "Nuove disposizioni di semplificazione amministrativa a favore dei cittadini e delle imprese", che era stato approvato dal Cdm nella seduta del 16 ottobre 2012. Le semplificazioni-bis varate intervengono lavoro e previdenza, infrastrutture, beni culturali, edilizia, privacy, ambiente agricoltura. Si tratta del secondo provvedimento in materia di semplificazione, che segue il decreto-legge n. 5/2012, il cosiddetto Semplifica Italia. In allegato il testo del ddl di semplificazione presentato alla Camera il 29 novembre 2012 (A.C. 5610).
L’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, su proposta dei Ministri per gli Affari Europei e della Giustizia del decreto legislativo che recepisce la direttiva 2011/7/UE sui ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali tra imprese, e tra Pubbliche Amministrazioni e imprese, attua la delega conferita al Governo con l’articolo 10 della legge n. 180 del 2011 (Statuto delle imprese). Nonostante il termine per il recepimento della direttiva sia fissato al 16 marzo 2013, il Governo ha voluto provvedere ad una sua attuazione anticipata dal 1° gennaio 2013 in considerazione della importanza della normativa nonché dell'opportunità peculiare di garantire, in questo momento, le imprese e più specificatamente le piccole e medie imprese. L’Italia è il primo grande Paese europeo a dare attuazione alla direttiva. Il decreto legislativo è il frutto di una intensa attività di coordinamento del Ministro per gli Affari Europei con il Ministro co-proponente della Giustizia. L’Italia si dota, così, in anticipo sui tempi europei di una più rigorosa disciplina per contrastare i ritardi di pagamento, in particolare per quanto riguarda le Pubbliche Amministrazioni.
La Camera ha approvato in via definitiva il ddl anti-corruzione, sul quale martedì l'assemblea di Montecitorio aveva già votato la fiducia al Governo. Il provvedimento non è stato modificato alla Camera rispetto al voto del Senato in terza lettura e quindi diventa legge. I voti a favore delle nuove norme anti-corruzione sono stati 480, 19 i contrari, 25 gli astenuti. Contrari i deputati di Idv e Luca D'Alessandro (Pdl). Tra gli astenuti 10 deputati Pdl, un leghista, 3 di Popolo e Territorio, 4 del Gruppo Misto e i Radicali.
Il Ministero della PA e della Semplificazione ha pubblicato la Direttiva n. 10 del 24 settembre 2012 relativa a: Spending review, Riduzione delle dotazioni organiche delle pubbliche amministrazioni - Articolo 2 del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito dalla legge 7 agosto 2012, n. 135. Linee di indirizzo e criteri applicativi. La Direttiva è in attesa di registrazione della Corte dei Conti.
Pagina 13 di 23