Si chiama ‘Bilancio Aperto’ la APP sviluppata dalla Ragioneria Generale dello Stato in collaborazione con Sogei che consente a tutti, comuni cittadini oltre che addetti ai lavori, di consultare il bilancio dello Stato attraverso uno Smartphone o un Tablet.
La Commissione affari costituzionali del Senato ha pronunciato parere favorevole con condizioni e osservazioni sullo schema di decreto legislativo recante testo unico in materia di società a partecipazione pubblica (Atto n. 297).
Corte costituzionale - sentenza n. 144 del 17.5-16.6.2016: dichiara non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell’art. 1, commi 611 e 612, della legge n. 190/2014 (legge di stabilità 2015), promosse, in riferimento agli artt. 3, 97, 117, terzo e quarto comma, 118 e 119 della Costituzione, nonché con il principio di leale collaborazione, di cui all'art. 120 Cost., dalla Regione Veneto.
Pubblichiamo il testo del Dlgs n. 33/2013 coordinato con le modifiche apportate dal Dlgs n. 97/2016 , primo provvedimento attuativo della riforma Madia, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 132 dell'8 giugno scorso. Il decreto interviene sulle disposizioni riguardanti corruzione, pubblicità e trasparenza a sua volta disciplinate dalla legge 6 novembre 2012 n. 190 e dal Dlgs 14 marzo 2013 n. 33
Il dossier che pubblichiamo è stato curato dai Servizi Studi del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati
Le Commissioni congiunte affari costituzionali del Senato e bilancio della Camera hanno svolto alcune audizioni sullo schema di decreto legislativo recante testo unico in materia di società a partecipazione pubblica (Atto n. 297). In via informale sono stati ascoltati i rappresentanti di: organizzazioni sindacali, Confindustria, Confservizi e RETE Imprese Italia.
Ridurre i costi per la raccolta delle informazioni, semplificare gli adempimenti informativi per oltre 8.000 enti territoriali e migliorare la qualità del dato. Questi, in sintesi, i principali obiettivi del protocollo d’intesa sottoscritto dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan e dal Presidente della Corte dei Conti, Raffaele Squitieri con il quale viene costituita la banca dati unica delle partecipazioni detenute dalle amministrazioni pubbliche. Fino ad oggi il Mef, attraverso il Dipartimento del Tesoro, e la Corte dei Conti, hanno avuto proprie banche dati sulle partecipazioni pubbliche e hanno effettuato le rilevazioni in maniera autonoma con una duplicazione degli adempimenti a carico degli enti coinvolti.
Nella seduta del 18 maggio l’Autorità ha approvato lo schema di Piano nazionale anticorruzione 2016. Si tratta del primo Piano adottato dall’ANAC in attuazione di quanto previsto dal d.l. 90/2014 che ha concentrato nell’Autorità tutte le competenze in materia di prevenzione della corruzione e della trasparenza previste dalla legge 190/2012 recante «Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione».
La Commissione affari costituzionali della Camera ha approvato alcune modifiche alla proposta per l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul livello di digitalizzazione e innovazione delle pubbliche amministrazioni statali e locali. (Doc. XXII, n. 42)
Pubblichiamo in allegato il parere del Consiglio di Stato del 21 aprile scorso sullo schema di decreto recante "Testo Unico in materia di società a partecipazione pubblica.
Pagina 3 di 23