Dopo la fiducia di questa mattina (403 voti sì, 86 no e 17 astenuti), la Camera ha varato definitivamente il decreto sulla spending review, così come approvato una settimana fa dal Senato, con 371 favorevoli, 86 contrari e 22 astenuti. Il decreto ora è legge.
Il settimanale di approfondimento tematico a cura di Legautonomie e Agenzia Dire si occupa questa settimana del ddl anti-corruzione all'esame delle Commissioni giustizia e affari costituzionali della Camera. Gli interventi di: Marco Filippeschi, presidente Legautonomie e sindaco di Pisa; Oriano Giovanelli, membro della commissione Affari costituzionali alla Camera; Claudio Oberlechner, presidente di 'Diritti e partecipazione onlus'; Alessandro Cattaneo, sindaco di Pavia; Mario Maiolo, presidente Legautonomie Calabria.
Il settimanale di approfondimento tematico a cura di Legautonomie e Agenzia Dire si occupa questa settimana di riequilibrio delle rappresentanze di genere nei consigli e nelle giunte degli enti locali e nei consigli regionali. Gli interventi di: Rossana Mori, sindaco di Montelupo Fiorentino; Simonetta Rubinato, deputata del Pd e sindaco di Roncade, provincia di Treviso; Alessia Morani, assessore alla Pubblica istruzione della Provincia di Pesaro; Daniela Gasparini, sindaco di Cinisello Balsamo.
Il settimanale di approfondimento tematico a cura di Legautonomie e Agenzia Dire questa settimana si occupa di "spending review", del d.l. n. 95/2012 approvato dal Consiglio dei ministri lo scorso 6 luglio 2012. Gli interventi di: Antonio Misiani, deputato del Pd e membro dell'ufficio di presidenza di Legautonomie; Luigi Marattin, assessore al Bilancio di Ferrara; Andrea Barducci, presidente della Provincia di Firenze e membro dell’ufficio di presidenza di Legautonomie; Alessandro Cattaneo, sindaco di Pavia; Bruno Manzi, presidente di Legautonomie Lazio.
Il 4 luglio 2012 l'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, ha presentato alla Camera dei Deputati la Relazione annuale 2011. In allegato pubblichiamo la relazione completa e la Presentazione del Presidente Sergio Santoro.
L’Assemblea del Senato ha approvato in via definitiva il decreto-legge sulla razionalizzazione della spesa pubblica, il D.l. n. 52/12.
Il CNEL, Consiglio nazionale dell'Economia e del Lavoro, in ottemperanza all'art. 10 della legge 30 dicembre 1986 n. 936 recante "Norme sul Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro", ha predisposto un testo di osservazioni e proposte sulla Spending Review, aspetti di metodo e di merito. Il documento, che pubblichiamo in allegato, è stato approvato in via definitiva dall'Assemblea del CNEL nella seduta del 20 giugno 2012.
Certezza nei pagamenti e nei comportamenti delle pubbliche amministrazioni, contenere stabilmente e migliorare la spesa pubblica, ridurre le imposte sui meno abbienti, il lavoro e l’impresa e semplificare il sistema tributario. Sono queste alcune delle proposte di Assonime, l'associazione fra le società italiane per azioni, pensate per migliorare il settore pubblico e sostenere la crescita. Pubblichiamo in allegato il documento.
In considerazione del riacutizzarsi della crisi negli ultimi mesi, il pacchetto si propone di fornire liquidità alle aziende mediante il supporto del sistema bancario o attraverso compensazioni di crediti e debiti nei confronti delle amministrazioni pubbliche. Sono un passo importante di un percorso articolato in più fasi che porterà a minimizzare in futuro l’accumularsi di debiti commerciali attraverso una migliore programmazione, un rapporto ancora più cooperativo con il fisco e il recepimento della Direttiva sui ritardi di pagamento. In allegato i decreti "compensazioni", una nota e alcune slides che illustrano il contenuti dei decreti presentati dal Governo il 22 maggio.
In seguito al pronunciamento delle Sezioni riunite della Corte dei Conti, contenuto nella deliberazione n. 1 del 12 gennaio 2012, l'ufficio studi di Legautonomie pubblica una nota sulle problematiche interpretative sul meccanismo di calcolo delle indennità degli amministratori locali e sull’attuale vigenza dell’art.1 comma 54 della Legge Finanziaria 2006.
Pagina 10 di 23