Sentenza del Tribunale Roma - XVI sezione - 20276/2018. E’ Illegittimo lo statuto della società in house che limita i poteri del cda alla gestione ordinaria.  Con riferimento agli statuti delle società in house, la facoltà prevista dall'articolo 16, comma 2, del dlgs 175/2016 (testo unico sulle società partecipate) di introdurre deroghe all'articolo 2380 bis del codice civile in ordine all'autonomia del consiglio di amministrazione non può spingersi fino a limitare i poteri di gestione di questo alla sola amministrazione ordinaria. Questo interessante principio affermato dal Tribunale di Roma - sezione «imprese» - con la sentenza n. 20276/2018 è decisamente innovativo nel panorama della giurisprudenza sulle società.
Articolo a firma di Ciro D'Aries pubblicato il 12 ottobre 2017 sul quotidiano 'Enti Locali e PA'
Pagina 1 di 3