E' stato pubblicato sul sito del Viminale il decreto del ministro dell’Interno, del 19 gennaio 2017, che approva le graduatorie dei nuovi progetti ammessi a finanziamento sul Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo (Fnpsa) nell’ambito del Sistema di protezione di richiedenti asilo e rifugiati (Sprar) per il triennio 2017-2019.  
A seguito del protocollo d'intesa siglato il 16 dicembre u.s. tra Legautonomie e Ministero dell’Interno - Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione “per la sensibilizzazione degli enti locali in tema di accoglienza e integrazione dei cittadini di Paesi terzi”, con particolare riguardo al sistema di seconda accoglienza SPRAR – (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati), è stata diramata ai prefetti una circolare che ha per oggetto l'accordo di collaborazione tra Legautonomie e il Viminale, per attività di informazione, comunicazione, sensibilizzazione e assistenza tecnica dirette ad accrescere il coinvolgimento degli enti locali e della società civile nei processi di accoglienza e integrazione dei cittadini di Paesi terzi.  
La vicenda dei profughi e dei rifugiati, tutt’altro che in fase di soluzione, ci accompagnerà ancora per molto tempo, generando qualche tensione e pericoli di "disunione" dell’Europa e dell’Italia. La modalità di gestione del fenomeno nel nostro Paese prosegue fra alcune difficoltà, per risolvere le quali è necessaria una collaborazione istituzionale tra tutti i livelli di governo (Stato, Regioni, enti locali) e gli attori sociali. Sul tema delle "comunità locali laboratori di convivenza e identità, accoglienza e integrazione" Legautonomie e la Fondazione Nilde Iotti, con la collaborazione di Leganet, promuovono un’iniziativa di confronto e approfondimento sulle politiche di accoglienza/integrazione e sul ruolo fondamentale che hanno i Comuni, in particolare quelli piccoli e delle aree interne, nella sperimentazione di nuove forme di convivenza che partono dal basso e si alimentano attraverso il coinvolgimento delle associazioni locali, della rete di volontariato, dei cittadini.  
12 Ottobre 2016

Interno: domande SPRAR

Dal 4 ottobre gli enti locali interessati possono inviare on line le domande di adesione allo SPRAR finanziato dal Fondo nazionale per le politiche ed i servizi dell’asilo secondo le nuove procedure previste dal DM 10 agosto 2016 e dalle linee guida allegate al decreto.  
Pagina 2 di 2