Con 320 voti favorevoli e 194 contrari la Camera ha approvato il disegno di legge di conversione del decreto-legge "Destinazione Italia", che passa ora all'esame del Senato.
L'Assemblea del Senato ha concluso la discussione di mozioni contro la diffusione del gioco d'azzardo con l'approvazione di un ordine del giorno, sottoscritto da Pd, Pdl, Sc, Misto-Sel e Gal, e della mozione della Lega Nord. Con il parere contrario del Governo, infatti, è passata la mozione della Lega che impegna il Governo a varare in tempi rapidi una moratoria di dodici mesi sul gioco d'azzardo on line e sui giochi elettronici. Respinta invece la mozione del Movimento 5 Stelle che prevedeva il divieto totale di pubblicità dei giochi d'azzardo, l'innalzamento della tassazione sui proventi da gioco d'azzardo, la tracciabilità dei flussi finanziari e la modifica della disciplina delle concessioni nel senso indicato dalla relazione presentata nel 2010 dalla Commissione antimafia.
Pubblichiamo in allegato il testo della bozza del decreto "Fare-bis" con le norme elaborate dal Ministero dello Sviluppo Economico.
Il Ministero dello Sviluppo Economico, Unioncamere e InfoCamere hanno realizzato una ricerca sullo stato di attuazione della riforma dello Sportello Unico per le attività produttive (SUAP), su un campione di 1.000 Comuni distribuito su tutto il territorio nazionale.
In Gazzetta Ufficiale n. 194 del 20 agosto 2013 è stata pubblicata la Legge 9 agosto 2013 n. 98 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, recante disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia", meglio noto come il c.d. Decreto del Fare. Il provvedimento è entrato in vigore mercoledì 21 agosto.
Pubblichiamo in allegato un lavoro a cura della Regione Lombardia sul tema delle infrastrutture e della competitività, dal titolo "Le infrastrutture del futuro. Idee e proposte per i governi che verranno", che traccia la sintesi di idee e contributi offerti da un ampio numero di operatori e studiosi in vari comparti infrastrutturali del Paese.
E. L'Agenda digitale italiana ha attraversato diverse stratificazioni dal punto di vista normativo. Di recente, particolari novità si registrano nella concezione della "cabina di regia" che ha visto un significativo cambio di impostazione a seguito dell'entrata in vigore del decreto legge 21 giugno 2013, n. 69: Disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia, pubblicato nel Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 144 del 21 giugno 2013. Pubblichiamo in allegato il dossier Senato "Agenda digitale italiana. Parte I - Primi provvedimenti attuativi".
Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto-legge recante i primi interventi urgenti per la promozione dell'occupazione, in particolare giovanile, della coesione sociale. Il decreto-legge, inoltre, proroga al 1° ottobre 2013 il termine a partire dal quale viene applicato l’aumento dell’aliquota ordinaria dell’IVA dal 21 al 22 per cento.
Fabrizio Pezzani presenta il suo ultimo lavoro intitolato: E' tutta un'altra storia. Ritornare all'uomo e all'economia reale (Università Bocconi Editore). "...Bisogna riportare l'uomo al ruolo di soggetto e non di oggetto, e riscoprire che il vero motore della storia è la sua natura emozionale." Fabrizio Pezzani è professore ordinario di Programmazione e controllo nelle pubbliche amministrazioni all'Università Bocconi.
16 Maggio 2013

AGCM, relazione 2012

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha trasmesso al Parlamento la relazione sull’attività svolta nel 2012, che è stata presentata dal Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri Peluffo.
Pagina 5 di 8