Pubblichiamo la relazione introduttiva svolta dal presidente di Legautonomie Marco Filippeschi al convegno dal titolo: “Asili nido: servizi educativi per la prima infanzia e welfare locale”, organizzato a Firenze l'8 giugno u.s. da Legautonomie con la collaborazione dell'Istituto degli Innocenti. In allegato anche il comunicato stampa sull'esito dei lavori.
La Commissione affari sociali della Camera ha approvato il documento conclusivo dell'indagine conoscitiva sugli aspetti sociali e sanitari del gioco d'azzardo.  
Il settimanale di approfondimento tematico a cura di Legautonomie e Agenzia Dire si occupa questa settimana della diffusione del gioco d’azzardo nei territori urbani, in occasione del seminario nazionale che Legautonomie ha organizzato a Roma, lunedì 25 giugno, nella sede della Provincia di Roma. Gli interventi di: Marco Filippeschi, sindaco di Pisa e presidente nazionale Legautonomie; Achille Variati, sindaco di Vicenza; Maurizio Fiasco, sociologo esperto della Consulta nazionale antiusura e consulente di Legautonomie; Attilio Simeone, avvocato e coordinatore nazione del 'Cartello Insieme contro l'Azzardo'; Anna Miotto, componente della commissione Affari sociali della Camera.  
Nella sala “Peppino Impastato” della Provincia di Roma, si è svolto questa mattina il seminario nazionale organizzato da Legautonomie “La diffusione del gioco d’azzardo nei territori urbani: riflessi sulle competenze amministrative degli enti locali”. Rivolto alle amministrazioni locali, alle associazioni, agli enti e a tutti gli operatori impegnati sugli aspetti socio-assistenziali, amministrativi, giuridici ed economici relativi al gioco d’azzardo, la giornata ha cercato di fare luce sul mondo dei giochi d’alea, con particolare attenzione al ruolo dei sindaci e i loro poteri in campo urbanistico e della sicurezza urbana.  
Trascrizione dell'intervento di Giovanni Tamburino, Capo Dipartimento della Amministrazione Penitenziaria, svolto al convegno nazionale: “Le città e l'istituzione penitenziaria", organizzato a Firenze il 2 aprile 2012 da Legautonomie e dal Forum per il diritto alla salute dei detenuti.
Trascrizione dell'intervento di Stefania Saccardi, assessore al welfare del Comune di Firenze, svolto al convegno nazionale: “Le città e l'istituzione penitenziaria", organizzato a Firenze il 2 aprile 2012 da Legautonomie e dal Forum per il diritto alla salute dei detenuti.
Trascrizione dell'intervento di Enrico Sbriglia, Segretario nazionale del Sindacato dei Direttori e Dirigenti penitenziari, svolto al convegno nazionale: “Le città e l'istituzione penitenziaria", organizzato a Firenze il 2 aprile 2012 da Legautonomie e dal Forum per il diritto alla salute dei detenuti.
Trascrizione dell'intervento di Salvatore Allocca, Assessore al welfare della Regione Toscana, svolto al convegno nazionale: “Le città e l'istituzione penitenziaria", organizzato a Firenze il 2 aprile 2012 da Legautonomie e dal Forum per il diritto alla salute dei detenuti.
Trascrizione dell'intervento di Amelia Frascaroli, Assessore Servizi Sociali Comune di Bologna, svolto al convegno nazionale: “Le città e l'istituzione penitenziaria”, organizzato a Firenze il 2 aprile 2012 da Legautonomie e dal Forum per il diritto alla salute dei detenuti.
La Commissione affari sociali della Camera intende avviare una indagine conoscitiva relativa agli aspetti sociali e sanitari della dipendenza dal gioco d'azzardo. L'indagine parte dalla considerazione che dal 2002, cioè da quando il gioco d'azzardo in Italia è gestito legalmente da AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato), molti aspetti del contesto sociale ed economico sono mutati: a fronte di uno spaventoso ed esponenziale incremento delle offerte di gioco in ogni luogo e con ogni modalità (da una a tre estrazioni del lotto, nuovi giochi come il Superenalotto, il Gratta e vinci, Win for life, o il 10 e lotto) e al corrispondente aumento dei soldi spesi dagli italiani per giocare (nel 2002 erano 17,32 miliardi di euro e nel 2010 sono diventati 61 miliardi di euro), la crisi economica mondiale ha portato in Italia maggiore insicurezza e difficoltà economiche a carico delle famiglie, che sempre più faticosamente arrivano alla fine del mese, e dei giovani che faticano a trovare lavoro o, se lo trovano, è nella maggior parte dei casi precario e sottopagato. Il fenomeno del gioco d'azzardo legale in Italia sta assumendo, dunque, dimensioni amplissime, che investono ogni sfera della vita delle famiglie.  
Pagina 11 di 19