Sul nuovo numero di "Autonomie e Comunità" di marzo/aprile Fabrizio Pezzani, professore alla Bocconi di Milano, parla del suo libro intitolato: 'La competizione collaborativa', col quale espone la sua idea per un nuovo modello di economia con un principio fondante alla base che recita: "non può esistere un capitale economico senza un capitale sociale che lo sostenga. Di fatto non esiste economia senza società, senza persone, senza cooperazione, senza solidarietà..." .
Il 6 aprile nella cabina di regia Governo-Regioni è stato sottoscritto l'accordo per affrontare l'emergenza umanitaria determinatasi con i recenti flussi di immigrazione. L'intesa prevede una serie di punti che integreranno l'accordo del 30 marzo scorso sui profughi. Nel documento Governo, Regioni ed Enti locali, preso atto che l'esecutivo ha assunto "la determinazione di avvalersi dell'articolo 20 del Testo unico sull'immigrazione, ribadiscono che tutte le Istituzioni della Repubblica responsabilmente si impegnano ad affrontare questa emergenza umanitaria con spirito di leale collaborazione e solidarietà. Ciò impegna tutti i livelli della Repubblica ad essere coerenti e conseguenti a questa scelta politica".
Nel 2008 i Comuni italiani, in forma singola o associata, hanno destinato agli interventi e ai servizi sociali 6.662 milioni di euro, pari allo 0,42% del Pil, più 4,1% rispetto al 2007. La spesa media pro capite passa da 90 euro nel 2003 a 111 euro nel 2008, ma l’incremento è di soli 8 euro pro capite se calcolato a prezzi costanti. Persistono sensibili differenze territoriali: la spesa per abitante varia da un minimo di 30 euro in Calabria a un massimo di 280 euro nella provincia autonoma di Trento.
"Restano improntati alla prudenza i comportamenti di spesa delle famiglie, influenzati dalla condizioni del mercato del lavoro e dall'andamento del reddito disponibile....." E' uno dei punti evidenziati dalla Banca d'Italia nel Bollettino Economico trimestrale diffuso il 15 aprile 2011. In allegato pubblichiamo il testo integrale e l'appendice statistica.
“E’ molto grave quello che sta accadendo in queste ore. La questione di questa emergenza umanitaria poteva e doveva essere affrontata con maggior decoro e umanità garantendo la sicurezza dei nostri concittadini e l'assistenza dei profughi invece, mentre viene convocata la Conferenza Unificata stato-regioni-autonomie, il Governo in realtà sembra aver già predisposto le misure concrete per lo smistamento dei profughi sul territorio, senza concertarle con gli enti locali”.
Il Dipartimento Politiche Comunitarie ha firmato un accordo con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per il coordinamento e la realizzazione di iniziative e attività nel quadro dell'Anno europeo del Volontariato 2011.
Nel corso dell’indagine conoscitiva avviata in Commissioni riunite Camera e Senato bilancio e federalismo fiscale, sullo schema di dlg riguardante il fabbisogno della sanità, si è svolta l’audizione di rappresentanti della Corte dei conti. La relazione, in allegato, è stata presentata dal Presidente Luigi Giampaolino.
Intervento di Paolo Di Giacomo, Area welfare Legautonomie
Risorse per tutte le città in difficolta. Questa è la richiesta che Marco Filippeschi, presidente di Legautonomie e sindaco di Pisa, chiede ai Ministri Sacconi e Maroni all'indomani della tragedia dei bimbi Rom di Roma.
Sono state pubblicate dal Ministero dell'Interno le graduatorie per la ripartizione di risorse per il triennio 2011-2013 del fondo nazionale per le politiche e i servizi dell'asilo, con l'elenco e la graduatoria degli enti locali ammessi al contributo.
Pagina 7 di 19