Il Rapporto sul coordinamento della finanza pubblica ha l’obiettivo di mettere a disposizione del Parlamento e del Governo elementi di valutazione dell’efficacia dimostrata dagli strumenti di sostegno alla crescita, di controllo e regolazione dei principali settori dell’intervento pubblico, nonché dalla gestione e della distribuzione del carico fiscale. Nella edizione di quest’anno, come nel passato, la prima sezione del Rapporto è dedicata ad un esame delle prospettive della finanza pubblica e delle principali determinanti nel quadro degli obblighi posti dall’adesione all’Unione europea. Tali andamenti sono letti nel secondo e nel terzo capitolo guardando alle politiche di bilancio dei principali paesi dell’eurozona e, in particolare, al posizionamento dell’Italia in Europa quanto alla spesa pubblica primaria.