“Il Governo penalizza le Marche tagliando risorse importanti a quei comuni che in questi anni hanno scelto di fondersi per logiche di semplificazione, migliore efficacia ed efficienza dei servizi ai cittadini”. Ad affermarlo in una nota Valerio Lucciarini, Presidente di ALI (Autonomie Locali Italiane) Marche - Lega delle Autonomie Locali Marche.  “Le amministrazioni interessate subiranno, difatti, una sforbiciata fino al 40% rispetto ai fondi previsti. Per le Marche sarà una mazzata che coinvolgerà gli abitanti di Trecastelli, Fiastra, Valfornace, Colli del Metauro, Sassocorvaro - Auditore, Terre Roveresche, Vallefoglia. In questi anni nella regione, dati alla mano, si sono realizzate 7 Fusioni, 18 i comuni soppressi, per una riduzione complessiva di 11 Comuni. A livello nazionale due anni fa, per la prima volta dal 1961, i comuni italiani sono scesi sotto quota 8000.