17 Aprile 2018

Interno, sbloccati contributi a comuni per messa in sicurezza edifici

Il ministero dell’Interno ha diramato una nota che annuncia la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto che assegna contributi ai Comuni per interventi di messa in sicurezza degli edifici e del territorio. In data 16 Aprile 2018, si è provveduto a predisporre il pagamento del primo acconto, pari al 20% del contributo, agli enti in regola con la trasmissione delle certificazioni come previsto dall’art. 161 del T.U. 267/2000.

Il provvedimento, previsto dalla legge di bilancio 2018 (comma 853), stanzia per il triennio 2018-2020 contributi per investimenti in opere pubbliche riservati a quei Comuni che non abbiano beneficiato delle erogazioni previste dal "Bando periferie". Il contributo viene assegnato prioritariamente agli enti con minore ... continua

16 Aprile 2018

Calabria, due bandi per la crescita digitale nelle aree rurali e investimenti in infrastrutture

Il Dipartimento Agricoltura e Risorse agroalimentari ha pubblicato due nuovi bandi del PSR Calabria 2014/2020, entrambi rivolti ai Comuni calabresi con popolazione inferiore a 5000 abitanti che siano dotati di un PSC, Piano di Sviluppo dei Comuni e dei servizi comunali nelle zone rurali.

Il primo bando riguarda "Interventi per la crescita digitale nelle aree rurali", ed è rivolto alle piccole amministrazioni comunali delle aree rurali che intendano implementare le tecnologie informatiche ed ampliare la capacità di fruizione dei servizi digitali da parte dei cittadini, favorendo così l’accesso alla fornitura di servizi pubblici online, con l’obiettivo di colmare il ritardo nell’utilizzo delle tecnologie informatiche. 

Crescita digitale in comune

Nello specifico, l’intervento finanzia investimenti per l’ampliamento del servizio di wi-fi pubblico comunale, investimenti per rendere interattivi i siti web delle pubbliche amministrazioni e aumentare il numero e la qualità dei servizi di e-government offerti. In questo caso la dotazione finanziar... continua

16 Aprile 2018

Piano BUL, la battuta d'arresto sul terzo bando

In coerenza con gli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea 2020 il governo italiano ha approvato la “Strategia italiana per la banda ultralarga”. Per raggiungere questo ambizioso obiettivo, ricordiamo, il governo Italiano, e in particolare il Ministero dello Sviluppo Economico, ha affidato alla società Infratel l’emanazione di bandi per fornire Internet alle popolazione dei territori considerati “a fallimento di mercato”. Dopo le prime due gare che hanno interessato 17 regioni, 6 regioni nel primo bando Open Fiber e 11 regioni nel secondo, è arrivata la terza gara che prevede la cablatura di Puglia, Calabria e Sardegna. Il bando però è stato interrotto dalla Regione Calabria che ha rifiutato di stipulare della convenzione con il MISE, ritenendo esagerata la cifra di 40 milioni di euro per la cablatura di solo 123mila unità immobiliari, cercando di evitare così un inutile spreco di risorse per le finanze pubbliche.

Crescita digitale in comune

Secondo quanto riportato da Corrierecomunicazioni.it, la Calabria, una tra le primissime regioni per copertura della banda ultralarga in Italia avrebbe raggiunto 1,9 milioni di utenze con questa tecnologia con un impiego finanziario di 94 milioni di euro, poco più del doppio stanziato da Infratel per coprire ne... continua

11 Aprile 2018

CdM: via libera con osservazioni ai contratti di sanità ed enti territoriali

Via libera del consiglio dei ministri, con alcune osservazioni, al contratto degli enti territoriali e della sanità. Il testo ora torna all'Aran, per adeguarlo ai rilievi del ministero dell'Economia condivisi dal ministero della Funzione pubblica, poi sarà la volta della Corte dei conti per il visto che permette la firma definitiva.

Contemporaneamente si registrano passi avanti anche per il decreto di Palazzo Chigi che deve avviare la stabilizzazione dei precari della ricerca. Ieri la ministra per la PA Marianna Madia ha annunciato di aver firmato il provvedimento, già sottoscritto anche dal titolare dell'Economia Pier Carlo Padoan. 

Dovrebbe arrivare nelle prossime ore anche la firma di Istruzione, Ambiente e Salute al testo che destina i fondi (sono circa 13 milioni quest'anno e 57 dal prossimo anno) per le stabilizzazioni, che lo ricordiamo necessitano del correttivo annunciato alla circolare sui fondi per gli stipendi integrativi.

11 Aprile 2018

Legautonomie e UPI firmano protocollo d'intesa

Lo scorso 6 aprile Legautonomie e UPI hanno firmato un protocollo d'intesa che impegna le due associzioni a collaborare al fine di intraprendere iniziative comuni volte ad accelerare la caratterizzazione delle Province quali “case dei comuni”, nonché avviare una fase di collaborazione, anche tramite l’apporto della società partecipata Leganet, in alcuni territori, individuati e concordati con UPI e con gli enti interessati, tramite sperimentazione di piattaforme di gestione associata di determinate funzioni e servizi locali.

05 Aprile 2018

Banda Ultralarga: al via la consultazione per le aree grigie

Dopo il via libera arrivato nei giorni scorsi dal Comitato banda ultralarga (Cobul), è stato pubblicato e messo a consultazione il Piano degli investimenti nelle aree grigie del Paese. Si tratta della seconda fase di attuazione della Strategia Italiana per La Banda Ultralarga che vede  il Governo impegnato, già dallo scorso anno, negli interventi nelle cosiddette aree bianche, cioè quelle a fallimento di mercato. Le aree grigie sono quelle in cui la presenza di un operatore di rete privato non consente di raggiungere un’offerta in linea con le attese né si riscontra l’intenzione ad investire da parte di imprese private nei prossimi tre anni, per il potenziamento dei servizi.

Crescita digitale in comune

L’intervento pubblico nelle aree grigie intende sostenere i progetti di investimento in reti a velocità di 1 giga simmetrico, realizzando in tal modo – si legge nel documento – un salto di qualità tecnologico mediante una rete a prova di futuro, abilitante l’offerta di servizi a c... continua

04 Aprile 2018

In aumento al Nord i comuni sciolti per infiltrazioni mafiose

Nel corso del 2017 sono stati sciolti 21 consigli comunali per infiltrazione e condizionamento della criminalità organizzata. Il fenomeno è diffuso soprattutto nelle regioni meridionali, ma negli ultimi anni sono in crescita i casi di scioglimento di enti al Nord: lo scorso anno è toccato al Comune di Lavagna (Genova), mentre c'è stato un accesso a quello di Seregno (Monza e Brianza). Lo rileva l'ultima Relazione del ministro dell'Interno sull'attività delle Commissioni per la gestione straordinaria degli enti sciolti per infiltrazione e condizionamento di tipo mafioso.

Dai comuni alle Aziende ospedaliere, Nel documento sono evidenziati i provvedimenti di scioglimento, in particolare, i casi dell’azienda ospedaliera di Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta ed il Municipio X di Roma Capitale. Nel 2017 hanno operato 38 commissioni straordinarie che hanno amminist... continua

30 Marzo 2018

Azzardo e luoghi sensibili: la nuova Circolare del Ministero dell'Interno

Con una Circolare datata 19 marzo 2018, il Ministero dell'Interno (Dipartimento di Pubblica Sicurezza, Ufficio per l'Amministrazione Generale) interviene con alcune "indicazioni operative" sul tema della distanza minima dai luoghi sensibili di sale gioco (vlt), sale Bingo e licenze per l'attività di scommesse.

La competenza in tema di autorizzazione che abilita all’esercizio della raccolta di scommesse su competizioni sportive e su eventi non sportivi, alla gestione di sale bingo e, infine, all’installazione di apparecchi da gioco di tipo Videolottery (VLT) spetta infatti al Questore.

Finora, per l'attività di raccolta scommesse e di altre forme di "gioco lecito", le Questure dovevano verificare solo i requisiti richiesti dalla legislazione di pubblica sicurezza, e non dovevano accertare anche il rispetto delle normative regionali e comunali in materia di distanze minime di queste attivit&ag... continua

30 Marzo 2018

Nuovo Codice Appalti: le politiche di contrasto alla criminalità suggerite dall'antimafia

E’ stata presentata ieri nella Sala Koch di Palazzo Madama la Relazione conclusiva della Commissione parlamentare antimafia, presieduta dall’On. Rosy Bindi. Sono state svolte 245 sedute in sede, 30 riunioni dei comitati di lavoro, per un totale di 315 audizioni e 104 missioni in Italia e all’estero. 

La relazione della Commissione si sofferma in particolare sulle disposizioni del Nuovo Codice degli Appalti volte ad accrescere le garanzie di legalità delle procedure di gara, delle quali andrà accuratamente verificata, attraverso un puntuale monitoraggio della legge, la reale efficacia nel contrastare i fenomeni di infiltrazione mafiosa e di corruzione.

La Commissione si è recata in tutte le regioni italiane e presso tutte le province di Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, che sono le quattro regioni di tradizionale insediamento mafioso. Sono state approvate 17 relazioni dalle quali sono state tratte due proposte di legge – la riforma organica del codi... continua

03 Aprile 2018

Banda ultralarga, al via sperimentazione progetto per il nuovo Catasto infrastrutture

Le Marche avviano la sperimentazione del progetto SINFI, ovvero il nuovo Catasto delle infrastrutture, cui tutti i Comuni a breve saranno chiamati a operare quotidianamente. L’obiettivo è favorire la condivisione delle infrastrutture già esistenti, in particolare nel sottosuolo, per ottimizzare la progettazione e lo sviluppo della banda ultralarga e migliorare il processo di manutenzione delle stesse.

Il catasto del sotto e soprasuolo, così come concepito secondo il principio del “digital first”, è infatti prima di tutto uno strumento di coordinamento e trasparenza per la nuova strategia per la banda ultralarga, perché non si limita solo a favorire la condivisione delle infrastrutture mediante una gestione ordinata del sotto e sopra suolo e dei relativi interventi, ma diventa il "cruscotto" che gestisce con efficienza e monitora tutti gli interventi descritti. Un sistema informativo nazionale gestito in forma federata, dunque, che offra una mappatura di tutte le infrastrutture abilitanti le varie utility.

Crescita digitale in comune

Banda ultralarga, al via sperimentazione progetto per il nuovo Catasto infrastrutture

A sperimentare il progetto pilota del ministero dello Sviluppo economico, oltre al Comune di Prato, saranno i Comuni delle valli del Misa e del Nevola - Senigallia, Arcevia, Barbara, Castelleone di Suasa, Corinadlo, Ostra, Ostra Vetere, Serra de’ Conti e Trecastelli – che oltre a fornire il proprio contrib... continua

29 Marzo 2018

Giovanelli: "Ripartire dalle autonomie locali"

Le recenti elezioni politiche sono state davvero sconvolgenti. Se nel 1994 registravamo la scomparsa di tutti i partiti che avevano segnato 50 anni di vita repubblicana,  questa volta registriamo il drastico fine corsa dei soggetti nati dalla stagione che appunto si aprì in quell'anno: l'Ulivo/PD da un lato e Forza Italia /Pdl dall'altro. Questi soggetti potranno anche sopravvivere ma non saranno mai più gli stessi.

Sono elezioni dove la dimensione politica locale è apparsa rimanere ai margini e i responsabili politici locali  sono sembrati in questo contesto irrilevanti.

Eppure mai elezioni sono state caratterizzate da un dato  tanto prevalente : fenomeni globali capaci di scaricare  i loro effetti nella dimensione strettissima del quartiere, del caseggiato, della famiglia, capaci di cambiare l’idea di democrazia nelle persone.

E’ in questa dimensione corta e a volte cortissima che si sono formate le volontà elettorali. E’ stato un voto concreto, una denuncia precisa verso un potere apparso indifferente e chiuso nelle sue logiche elitarie da un lato e dall’altro una domanda drammatica di protezione. L’unico v... continua

29 Marzo 2018

Autonomia rafforzata al via in tre regioni

Lo scorso 28 febbraio 2018 le Regioni di Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna hanno sottoscritto tre distinti accordi preliminari con il Governo nazionale per il riconoscimento di forme e condizioni particolari di autonomia. Le premesse dei patti sono comuni a tutte le Regioni e il primo riferimento va al principio di leale collaborazione e al carattere unitario ed indivisibile della Repubblica.

Le materie che saranno oggetto di maggiore autonomia amministrativa e legislativa sono: politiche del lavoro, istruzione, salute, tutela dell’ambiente e dell’ecosistema, rapporti internazionali e con l’Unione europea. Nonostante la parte relativa alle competenze sia più specifica per le singol... continua

29 Marzo 2018

Reddito d'Inclusione (ReI), i risultati dei primi 3 mesi

Sono quasi 900 mila le persone che hanno beneficiato di misure di contrasto alla povertà nel primo trimestre del 2018. E' quanto emerge dall'Osservatorio statistico sul Reddito di Inclusione (REI) presentato da INPS e Ministero del Lavoro. 

Nei primi tre mesi del 2018 sono state 870 mila le persone che hanno avuto accesso a sussidi nazionali o regionali, con sette beneficiari su dieci residenti nelle Regioni del Mezzogiorno, Campania, Calabria e Sicilia in testa. In base ai dati presentati da INPS e Ministero del Lavoro, 110 mila famiglie per un totale di 316.693 persone sono state coinvolte dal Reddito di Inclusione (REI), lo strumento operativo da gennaio che combina un aiuto economico mensile con servizi di accompagnamento al lavoro e per il superamento della situazione di marginalità del nucleo familiare. Altre 476.868 persone hanno invece ottenuto il SIA, il Sostegno per l'inclusione attiva, cui è subentrato da quest'anno il REI come unica misura nazionale di contrasto alla povertà.

REI500x 784 71747

I dati dell'Osservatorio sul Reddito di Inclusione evidenziano una maggiore incidenza delle domande nei territori con maggiore disoccupazione e una preminenza delle famiglie numerose. Un quinto dei beneficiari, inoltre, è rappresentato da nuclei familiari con disabili. L’importo medio... continua

27 Marzo 2018

CDP e Team per la Trasformazione Digitale: al via prestito per la modernizzazione della PA

La trasformazione digitale degli Enti Locali si rafforza grazie alla collaborazione fra Cassa depositi e prestiti e il Team per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, squadra - quest’ultima - impegnata nella realizzazione del nuovo “sistema operativo” del Paese, cioè dei componenti strutturali su cui costruire servizi più semplici ed efficaci tra Pubblica Amministrazione, cittadini e imprese.
CDP mette a disposizione un prestito ordinario a cui possono accedere tutti gli Enti Locali per finanziare le spese di investimento legate all’attuazione del “Piano Triennale per la Trasformazione Digitale della Pubblica Amministrazione”. La presentazione delle domande potrà essere effettuata on line, riducendo i tempi per l’istruttoria dei prestiti e garantendo rapidamente la messa a disposizione delle risorse finanziarie destinate alla realizzazione degli investimenti.
Cassa depositi e prestiti rafforza il suo ruolo di operatore chiave a supporto degli Enti locali impegnandosi a promuovere il nuovo prestito sul territorio attraverso una serie di incontri ed eventi organizzati insieme al Team per la Trasformazione Digitale.

Crescita digitale in comune

Fabio Gallia, Amministratore delegato di CDP, ha commentato: "Digitalizzare la pubblica amministrazione italiana non è solo un obiettivo che condividiamo con il Team Digitale, ma anche una necessità dettata dalla trasformazione tecnologica e culturale che coinvolge cittadini, organizzazioni e imprese. Pe... continua

13 Marzo 2018

Legautonomie, questionario sul Nuovo Codice degli Appalti

A circa 2 anni dall’entrata in vigore del d.lgs. 50/2016, il nuovo codice degli appalti pubblici, Legautonomie intende svolgere un’indagine volta a cogliere il giudizio degli operatori e delle amministrazioni locali circa l’efficacia del nuovo codice, alla luce delle prime esperienze di sua applicazione. 

Dopo il superamento del patto di stabilità interno ed una timida ripresa degli investimenti ci si interroga infatti se fra i tanti elementi di criticità possa rientrare anche una difficile applicazione del nuovo codice. Il parere degli operatori, dei funzionari e degli amministratori locali può ce... continua

22 Marzo 2018

Associazionismo comunale: basta con le proroghe

L’associazionismo è un tema antico che ritorna ogni tanto e che resta irrisolto. Un processo da tutti invocato che dal 1990 ha avuto un primo inquadramento normativo per poi infrangersi in una serie di disposizioni di dettaglio e di proroghe di termini a partire, nell’ultimo periodo, dal decreto legge 78/2010 fino alla legge Del Rio e all’ultima proroga. Partiamo da questa premessa per un vasto esame sullo stato dell’arte dei poteri locali in Italia e per tracciare il percorso che andrebbe seguito nella prossima legislatura per sciogliere tutti i nodi ancora irrisolti.

Pubblichiamo il nuovo articolo di Mario Collevecchio, professore della Scuola di specializzazione in Studi sull’Amministrazione Pubblica (SPISA) dell’Alma Mater Studiorum di Bologna e uno dei maggiori esperti in management e in strumenti di programmazione e di bilancio nella PA, pubblicato sul sito del ForumPa.

27 Marzo 2018

Intelligenza Artificiale, opportunità e Sfide per cittadini e PA: AgID presenta il Libro Bianco

Il 21 marzo la task force sull’Intelligenza Artificiale - un team creato dall'AgID nel settembre 2017 che si occupa di studiare come la diffusione di soluzioni e tecnologie di Intelligenza Artificiale (IA) possa incidere sull’evoluzione dei servizi pubblici per migliorare il rapporto tra Pubblica amministrazione e cittadini - ha presentato il Libro Bianco sull’IA al servizio del cittadino nel corso dell’evento “Intelligenza Artificiale. Opportunità e Sfide per cittadini e amministrazioni” organizzato dall'Agenzia per il Digitale in collaborazione con Meet The Media Guru in Largo Ascianghi 5 a Roma.

Crescita digitale in comune

Il Libro Bianco è frutto di un lavoro di consultazione, sintesi e approfondimento che ha coinvolto circa un centinaio di soggetti pubblici e privati che a vario titolo si occupano di IA in Italia. Si tratta del primo documento indirizzato alle amministrazioni pubbliche - scuole, strutture sanitarie, Comuni, Tri... continua

23 Marzo 2018

Banda Ultra Larga: incontri di approfondimento in Abruzzo e Molise

La Regione Molise in linea con il progetto nazionale che vede la diffusione della Banda Ultra Larga sul territorio nazionale organizza un evento per il prossimo 28 marzo alle 11.30, nella sede dell’assessorato alle politiche agricole, in via G. Battista Vico, 4 a Campobasso. L’invito è stato rivolto a tutti i sindaci della Regione con una comunicazione del Vicepresidente Vittorino Facciolla.

Crescita digitale in comune

L’incontro sarà focalizzato sulla strategia italiana per la Banda Ultra Larga, che ha come obiettivo generale quello di sviluppare una infrastruttura di telecomunicazioni per permettere ai cittadini di accedere a nuove opportunità e servizi. Legautonomie, incaricata dal Ministero dello Svilupp... continua

20 Marzo 2018

Cnr e Italtel firmano accordo su banda ultra larga e big data

Il Consiglio nazionale delle ricerche e Italtel hanno firmato un accordo quadro che indirizza la collaborazione verso tematiche di ricerca di particolare rilievo nel settore delle Comunicazioni e dell’Information Technology.

Massimo Inguscio, presidente del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) e Stefano Pileri, AD Italtel, hanno siglato oggi un protocollo d’intesa di ampio respiro per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l’innovazione nell’ambito di tematiche dell’Information & Communication Technology quali le reti a banda ultralarga, la telemedicina, i Big Data, le reti per l’energia, l’industria 4.0, le Smart City e la Cybersecurity. 

Crescita digitale in comune

I programmi e le iniziative che verranno avviati riguarderanno principalmente la promozione e il coordinamento di progetti di ricerca su base nazionale e internazionale, la valorizzazione e divulgazione di conoscenze tecnico-scientifiche ed, infine, la realizzazione congiunta di infrastrutture di ricerca sperimentale.... continua

19 Marzo 2018

Alessandria, entro l'anno banda ultra larga in 45 comuni della provincia

Quarantacinque comuni della Provincia avranno la banda ultra larga entro la fine dell'anno. Per gli altri arriverà comunque entro il 2020. E' scritto nero su bianco nell'accordo che la Provincia di Alessandria ha siglato con Infratel,  agenzia nazionale del Ministero dello Sviluppo Economico per l'infrastruturazione digitale de Paese.

Crescita digitale in comune

Quattro le fasi previste. La prima partirà entro il mese e la rete dovrabbe essere posata in 60 giorni dal rilascio del permessi. La seconda sarà avviata a giugno. Nella prima fase rientrano i comuni di Acqui terme, Arquata Scrivia, Casale Monferrato, Novi Ligure, Serravalle Scrivia e Tortona. Era inser... continua

15 Marzo 2018

Banda Ultra Larga: webinar sulla piattaforma Crescita Digitale in Comune

Nell’ambito del progetto Crescita digitale in Comune, voluto dal Ministero per lo Sviluppo economico per accompagnare i Comuni nella realizzazione del Piano BUL e realizzato da Legautonomie con il supporto di Leganet e Ancitel è stata creata la piattaforma www.crescitadigitaleincomune.it dove è possibile porre dei quesiti agli esperti, richiedere supporto per la predisposizione degli atti amministrativi, ricevere delle newsletter periodiche ed avere tutti gli aggiornamenti per quanto riguarda il tema Banda Ultra Larga.

Crescita digitale in comune

L’uso della piattaforma e l’illustrazione del progetto saranno i temi principali del webinar da parte dei relatori di Legautonomie, Leganet e Ancitel. La registrazione al webinar richiede pochi passaggi. La partecipazione è garantita agli utenti registrati fino al raggiungimento del numero massimo ... continua

13 Marzo 2018

Banca d'Italia: più disuguaglianza nella distribuzione dei redditi

Tra il 2014 e il 2016 la ricchezza netta degli italiani è diminuita del 5%, decremento dovuto quasi interamente al calo del prezzo delle case. E' uno dei dati dell'indagine della Banca d’Italia sui bilanci delle famiglie nel 2016 che evidenzia anche come aumentino le fasce più deboli della popolazione: circa un quarto è a rischio povertà e una crescita notevole del rischio povertà si è avuta anche al nord (dall'8,3% al 15%). Aumenta il numero di individui che hanno un reddito equivalente inferiore al 60% di quello medio, che in termini reali significa avere un reddito pari a circa 830 euro mensili. Questa quota è salita al 23% dal 19,6% del 2006. Nel caso degli immigrati l'incidenza è salita dal 34% al 55%.

la diseguaglianza di reddito in italia e un problema per economia

Secondo l'indagine della Banca d'Italia, il 30% dei giovani rischia di diventare povero. Il dato è allarmante: in dieci anni il rischio povertà si è spostato drasticamente sui giovani e le giovani famiglie - i cosiddetti working poors, i lavoratori poveri, quasi un paradosso. Nel 2006 infatti solo... continua

13 Marzo 2018

MIT: Fondi per la progettazione, 200 milioni a città metropolitane, comuni, province e AdSP

Una progettazione di qualità come primo passo indispensabile per realizzare opere pubbliche di qualità, dai costi certi, nel rispetto dei tempi di realizzazione previsti. Per dare concretezza a uno dei principi fondanti del Nuovo Codice dei Contratti, il Governo ha previsto contributi agli enti locali per realizzare progetti di buon livello. Due decreti del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, assegnano per i prossimi tre anni più di 200 milioni a città metropolitane, province, comuni, autorità di sistema portuale.

Con il “Fondo progettazione Enti locali”,  previsto dalla legge di bilancio, lo Stato cofinanzia con 90 milioni nel prossimo triennio gli enti locali nella progettazione di fattibilità tecnica ed economica relativa a opere pubbliche, tra cui adeguamenti antisismici ed edilizia scolastica.

riqualificazione urbana cop

Con il “Fondo progettazione Insediamenti Prioritari”, previsto dal Nuovo Codice dei Contratti, sono previsti 110 milioni, sempre nel triennio, destinati a diversi tipi di interventi proritari, dai Piani urbani della mobilità sostenibile alle opere nei porti. “Queste risorse – afferma il... continua

12 Marzo 2018

MEF, un miliardo di euro per la ricostruzione dei territori colpiti dal sisma

l Ministero dell’Economia è ricorso a un prestito della Banca europea per gli investimenti e ha siglato a Roma, la scorsa settimana, il contratto quadro di finanziamento che consentirà la disponibilità dei fondi. Le risorse saranno erogate in relazione all’esecuzione degli interventi indicati nel contratto di progetto, stipulato dal commissario straordinario per il sisma 2016, Paola De Micheli, con il vicepresidente della Bei. Nella stessa occasione il Mef e la Banca europea per gli investimenti è stata firmata, altresì, la seconda tranche di 167 milioni di euro, su un prestito complessivo di 300, per il finanziamento del piano triennale dell’Anas di ammodernamento e messa in sicurezza della rete stradale italiana, risorse che in buona parte riguarderanno interventi localizzati nel Mezzogiorno e nelle Isole.

download

Le risorse finanziarie per la ricostruzione saranno destinate a progetti di riqualificazione, costruzione o trasferimento di ospedali, centri sanitari, scuole, poli universitari, alloggi per studenti, servizi sociali, edifici della pubblica amministrazione, restyling di edifici vincolati e opere infrastrutturali quali... continua

08 Marzo 2018

Banda ultra larga e operatività delle nuove reti in fibra ottica nei Comuni della Sardegna

Nella sala consiliare del Comune di Banari i Sindaci del Meilogu e del Logudoro hanno incontrato la scorsa settimana l’assessore regionale agli Affari generali Filippo Spanu, per fare il punto sugli sviluppi del piano di diffusione, in 296 piccoli centri, della banda ultra larga. Finanziato dalla Regione Sardegna con 56 milioni di euro, il programma consente di garantire servizi di connettività con elevati standard di qualità in aree in cui gli operatori privati hanno deciso di non intervenire. Alla riunione hanno preso parte anche i rappresentanti dell’Unione dei Comuni del Meilogu e del Comitato dei cittadini esponendo le attuali difficoltà che impediscono di accedere in tempi brevi alla rete internet in molti quartieri di Banari.

Crescita digitale in comune

L’assessore Spanu ha ricordato che a tale proposito è in corso un confronto con il Ministero dello Sviluppo economico e con Infratel per garantire in breve tempo la piena operatività della rete in fibra ottica che nel comune del Meilogu è stata già collaudata. “Stiamo seguendo c... continua